TRA PUNGENTE IRONIA E SATIRA AL VETRIOLO: LO SGARGABONZI PORTA A MOLFETTA IL SUO ULTIMO SHOW

Molfetta. Il nuovo spettacolo di Alessandro Gori andrà in scena venerdì 23 settembre a promuoverlo TESLA - Tempi e Spazi Liberamente Attivi 

molfettasgargabonzi130922Dopo un lungo tour che ha toccato tutta l'Italia, il 23 settembre La Cittadella degli Artisti ospita Alessandro Gori, in tour con lo show Lo Sgargabonzi: Confessioni di una coppia scambista al figlio morente, tratto dall'omonimo libro edito da Rizzoli Lizard e pubblicato lo scorso 8 marzo.

Definito il migliore scrittore comico italiano, Gori è creatore della pagina Facebook Lo Sgargabonzi, seguita da circa 40.000 utenti. Scrittore, autore, giornalista, comico, blogger, scrive per le riviste Linus e Rolling Stone. È molto noto al pubblico per essere stato ospite fisso dei programmi Battute e Una pezza di Lundini, su Rai 2.

Uno show "tragicamente divertente, amaro come una tavoletta di catrame finissimo, tassativamente non consolatorio".

Il nuovo spettacolo di Alessandro Gori "non è più cronaca di un disastro in fieri, ma la constatazione amichevole dopo la bomba al plutonio. Sul filo di racconti inediti o appena tolti dall'involucro, tra tempeste di citochine e i consigli per la casa di Damiano David, insalate russe sepolte e virologi trasognati e amanti del prog, euroconvertitori bluastri e Sandra Mondaini, Gori ci nasconde le bussole e invita nella nebbia definitiva, dove i gelati della nostra infanzia vanno a morire e la conta delle monete rimaste restituisce un totale sempre diverso.

Fustigare costumi, a pensarci bene, era solo l'ennesimo esercizio di stile: meglio sedersi a rilucidare il cerchio perfetto di un'esistenza pre-entropia, nel dubbio che già domani non rimanga che un anello di fumo. Scusate il finale un po' drammatico, oggi è una giornata così".

Queste le tematiche dell'ultima fatica di Alessandro Gori, un vulcano di ironia e satira urticante che mette a nudo e fustiga i costumi e mette in luce le ipocrisie di una società ai confini del paradosso.

Un artista unico nel suo genere che non ha eguali. Non si conosce nemmeno il suo volto perché non ama mostrarsi in video e ciò che lo fa riconoscere dal suo pubblico è il suo timbro di voce, inconfondibile, e per il suo black, dark humor e i suoi contenuti estremamente provocatori.

Uno humor, appunto, surreale quello di Alessandro Gori laureato in psicologia, appassionato di giochi da tavolo e che come nome d'arte ha scelto quello di una carta del Mercante in Fiera, lo Sgargabonzi, disegnato da Jacovitti, tra i fumettisti italiani più celebri del Novecento.  

Di certo sarà impossibile trattenere il riso che lo Sgargabonzi susciterà con i suoi giochi di parole,sketch e gag, anche se a volte quel riso sarà amaro.

Lo spettacolo è promosso dall'associazione Tesla, Tempi e Spazi liberamente attivi e si terrà presso La Cittadella degli Artisti di Molfetta, in via Bisceglie al km 775 Allo spettacolo sarà presente anche la libreria Il Ghigno di Molfetta da cui sarà possibile acquistare il libro di Alessandro Gori che dà il nome allo show "Confessioni di una coppia scambista al figlio morente".

Inizio spettacolo ore 21. Biglietti disponibili al link:https://www.diyticket.it/.../alessandro-gori-lo-sgargabonzi

Fino al 18 settembre i biglietti saranno in promozione a 10 euro. Per info: https://www.facebook.com/TeslaAssociaizoneCulturale

 

Last modified on Lunedì, 19 Settembre 2022 09:20

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino