Print this page

CONTRACCEZIONE D’URGENZA E SALUTE SESSUALE: NASCE “EVƏ”, IL PRIMO CONSULTORIO ONLINE DELLA ASL

Molfetta. Attraverso l’istituzione di un numero WhatsApp, la ASL Bari risponde alle domande e ai dubbi di giovani e giovanissimi sulla contraccezione e sulla salute sessuale

molfettaaslEvewhatsapp

La ASL Bari ha dato vita al primo consultorio virtuale dedicato a giovani e giovanissimi. Si chiama “Evə”, come il nome della prima donna ma interpretato in chiave moderna in favore della inclusione e del linguaggio di genere.

Nello specifico si tratta del un numero WhatsApp 366 62 40 059, operativo da ieri, martedì 13 settembre, tutti i giorni, compresi sabato, domenica e festivi, dalle ore 8 alle ore 20, con cui il personale medico e sanitario della ASL garantirà assistenza tempestiva a donne, ma anche uomini che necessitano di un supporto per casi di contraccezione d’urgenza e altre problematiche legate alla sessualità.

Gli utenti potranno interagire con gli operatori tramite messaggio per molteplici condizioni: pillola anticoncezionale, pillola del giorno dopo, gravidanza indesiderata, interruzioni di gravidanza, malattie sessualmente trasmesse, papilloma virus, infezioni vaginali e rapporti sessuali a rischio. Il servizio sarà curato nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti in materia di Protezione dei dati.

A coordinare il servizio, la dottoressa Giulia Caradonna insieme ad un team di ostetriche. «Abbiamo pensato ai giovani in prima battuta – spiega la dottoressa Giulia Caradonna, ginecologa responsabile del servizio – e a quanti sono in difficoltà per i servizi che attengono alla salute riproduttiva e sessuale ma anche alle donne più grandi, già mamme, e a tutti coloro che possono accedere a consulenze gratuite e immediate per essere supportati nel percorso sessuale».

Il servizio, oltre all’istituzione della linea WhatsApp, è articolato anche in ambulatori dedicati a: gravidanza, dolore pelvico cronico, Screening del cervico carcinoma con esecuzione di Pap test gratuito e ginecologia generale.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale dedicato all’iniziativa, a questo link.

 

Related items