MOLFETTA SOLIDALE: GRANDE SUCCESSO PER “I MIGLIORI ANNI”, L’EVENTO BENEFICO DEDICATO AI BAMBINI

Molfetta. In tantissimi hanno partecipato a “I migliori anni”, l’evento organizzato dalla Caffetteria Hope in collaborazione con AVIS Molfetta per sostenere APLETI, associazione che opera all’interno del reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari

molfettaimiglioriannicaffetteriahope 3Molfetta si conferma città solidale. Tantissime le famiglie che hanno preso parte nella giornata di sabato scorso a “I migliori anni”, l’evento benefico organizzato dalla Caffetteria Hope in collaborazione con AVIS Molfetta per sostenere l’APLETI, associazione che opera all’interno del reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari.

Oltre venti i cittadini che in prima mattinata sono stati accompagnati dai volontari dell’AVIS presso il centro trasfusioni del “don Tonino Bello” di Molfetta per donare il sangue e centinaia le persone, tra adulti e soprattutto bambini, che durante l’intera giornata si sono divertiti tra musica, giochi, arte di strada, supereroi e un piccolo raduno di auto e moto d’epoca.

Lucio Sciancalepore e Marianna De Dato, titolari della Caffetteria Hope e ideatori dell’evento, animato da Antonio Roselli e dai ragazzi dell'agenzia Frog, si ritengono soddisfatti del successo ottenuto in termini di presenze e quindi di donazioni, che continuano ad arrivare attraverso bonifico direttamente ad APLETI.

Nel tardo pomeriggio il sindaco Tommaso Minervini e l’assessore alla Cultura Giacomo Rosiello hanno salutato i presenti complimentandosi con gli organizzatori per la nobile iniziativa.

«Manifestazioni come questa organizzata da Lucio e Marianna – spiega Gaetano Ciavarella, presidente APLETI – sono ossigeno per i 14 progetti che l’associazione porta attualmente avanti. I fondi raccolti servono a sostenere progetti di pet therapy in reparto, di musicoterapia, della squadra di calcio composta da ragazzi guariti e ancora degenti. E ancora abbiamo avviato il progetto “La mia mamma è la più bella”, che prevede la presenza in reparto di un parrucchiere che sistema la chioma delle mamme che sono accanto ai loro figli, o anche il progetto di attività motoria assistita che trasforma il reparto in un grande campo da gioco: si spazia dal calcio al pattinaggio, dal basket alla cerbottana. C’è davvero di tutto, anche il progetto “Senza trucco”, che prevede la presenza in reparto di una make up artist che insegna alle ragazze a valorizzare il loro viso. Accanto a queste attività ci sono poi programmi di assistenza come quello per l’elaborazione del lutto, condotto da una delle nostre mamme».

L’APLETI è stata fondata ed è portata avanti unicamente dai genitori che hanno o hanno avuto un figlio in cura presso il reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari. Negli anni l’associazione è diventata di fondamentale importanza per chi si trova da un momento all’altro catapultato in una realtà di cui nessuno vorrebbe mai fare esperienza, soprattutto accanto al proprio figlio.

Per conoscere e sostenere l’attività di APLETI è possibile visitare il sito internet o la pagina Facebook dell’associazione.

 

Last modified on Lunedì, 19 Settembre 2022 14:47

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino