ANCORA FURTI A MOLFETTA, NEL MIRINO DEI LADRI ALTRE DUE VILLE DI CAMPAGNA SU VIA TERLIZZI

Molfetta. I furti sono stati messi a segno il 2 e l’8 novembre in altre due abitazioni di campagna. I residenti: «Di sera qui è buio pesto»

molfettafurtiviaTerlizzi 4A distanza di poco più di dieci giorni dall’ultimo furto, i ladri entrano in azione a Molfetta in altre due ville di campagna su via Terlizzi. Il primo è stato messo a segno intorno alle ore 19 di mercoledì 2 novembre scorso. Quattro persone a volto coperto si sono introdotte in casa mentre i proprietari non c’erano e hanno portato via, in appena dieci minuti, preziosi, oggetti di valore e diversi elettrodomestici.  

Più recente il secondo furto invece, eseguito con le stesse modalità, che è stato messo a segno nella notte tra l’8 e il 9 novembre. I ladri, anche questa volta, sono entrati in azione mentre i proprietari non erano in casa, riuscendo a portare via in una manciata di minuti diversi oggetti di valore.

Dall’inizio di ottobre ad oggi salgono a quattro i furti compiuti ai danni dei cittadini che vivono in uno dei complessi residenziali rurali più densamente abitati della città. Risale al 4 ottobre il primo, quando oltre a preziosi ed elettrodomestici i ladri portarono via anche l’urna funeraria contenente le ceneri del cane di famiglia. Il secondo si verificò il 17 ottobre e gli ultimi due nei giorni scorsi.

Cresce l’apprensione dei residenti della zona, sempre più preoccupati dalla mancanza di illuminazione pubblica in quelle contrade, che di recente vengono maggiormente prese di mira dai ladri. «Nonostante le tantissime segnalazioni presentate a Carabinieri e Polizia Locale – spiegano i residenti – i controlli non aumentano. Di sera qui è buio pesto e chi studia le nostre mosse sa che in determinati momenti può agire indisturbato, almeno per quei dieci minuti che servono alle pattuglie della vigilanza privata ad intervenire».

Secondo i residenti, a compiere razzie negli appartamenti sarebbe la “banda di contrada Cappa Vecchia”, a cui vengono attribuiti numerosi furti messi a segno in zona a partire da luglio scorso. Una banda di ladri composta da professionisti che nessuna autorità di controllo, pubblica o privata, è riuscita né a indentificare, né tantomeno a sgominare.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino