TRAME CONTEMPORANEE: IL TERZO WEEKEND DEL FESTIVAL SI CHIUDE CON DUE SPETTACOLI FIRMATI ANOMALIA

Molfetta. Questa sera e domani, domenica 13 novembre, in scena per il primo festival di drammaturgia due produzioni dell'Associazione Anomalia: "Alba su Parigi" e "Arte mi sia"

molfettaartemisiaC101122Prosegue con successo Trame Contemporanee prodotto e promosso dalla Compagnia teatrale Malalingua con la direzione artistica di Marianna de Pinto e Marco Grossi. Oggi e domani in scena due pièce della giovane associazione culturale Anomalia che porterà in scena due sue produzioni.

Questa sera alle ore 19 sul palco della Cittadella degli Artisti i giovani attori di Anomalia si esibiranno con lo studio Alba su Parigi. In scena Antonio Filicaia e Rosanna Ventura diretti dal giovane regista e drammaturgo Davide Petruzzella. L'opera tratta dal testo del drammaturgo francese Ciryl Gély, Diplomazia, narra di un dialogo che ha modificato il corso della storia, ovvero quella conversazione avvenuta nella notte del 25 agosto del 1944 tra il console svedeese Raoul Nordling e il generale tedesco Dietrich Von Chltitz che ha salvato Parigi dalla distruzione totale ordinata dal Hitler.

Seguirà alle 21 la replica di Lezione spettacolo – "Indagine sull'Orestea" percorso di approfondimento e ricerca condotto dal noto regista Antonio Calenda. Il regista, in veste di conductor, inteso come “guida” terrà una lezione-spettacolo sull’ Agamennone eschileo, per poi concentrarsi su Coefore ed Eumenidi. Per ogni testo Calenda alternerà l’esegesi del testo e la sua analisi approfondita, con aneddoti e storie di palcoscenico tratte dalle messe in scena del capolavoro di Eschilo al teatro Greco di Siracusa da lui realizzate.

Unica trilogia tragica pervenutaci dal mondo antico, “Orestea” è una testimonianza lancinante del divenire dell’uomo greco dalle antiche contraddizioni religiose che connotano il diritto e il concetto di giustizia fino alla luminosa conquista della “ragione” ultima della democrazia ateniese, del formarsi della polis. Con lui sul palco ci saranno Marco Grossi, Marianna de Pinto, Arianna Gambaccini, Claudia Lerro, Pietro Naglieri a dare voce in lettura ai testi e ai personaggi, per raccontare, live, il lavoro di regista e attori nella messa in scena.

Domenica 13 novembre, invece, avrà luogo il debutto nazionale di Arte Mi Sia”, con Lara De Pasquale, Marcella Bellifemine e Rossana Ventura per la regia di Davide Petruzzella. Lo spettacolo è una forma di studio teatrale dedicato ad Artemisia Gentileschi, la più famosa tra le pittrici del ‘600 e racconta il dramma dello stupro vissuto dall’artista e il processo durante il quale Agostino Tassi, il suo violentatore, fu condannato per il proprio crimine nel novembre del 1612. Il tema della violenza di genere viene sottolineato dalla storia della pittrice ed estrapolato secondo una visione non prettamente storica, evidenziando alcune dinamiche, come la difficoltà nel denunciare o il disagio per il non essere creduta, tematiche fondamentali anche per il confronto con la società odierna. Scritto da Morgana e Davide Petruzzella, il testo inedito nasce dall’esigenza di raccontare ciò che viene definito come il primo processo per stupro della storia, reinterpretando la vita di Artemisia Gentileschi e mettendo in primo piano il suo essere donna e artista in una società patriarcale.

Trame Contemporanee torna da giovedì 24 a domenica 27 novembre per il quarto e ultimo weekend. Quest'ultimo appuntamento sarà incentrato sul progetto Ritratti diretto da Marianna de Pinto e nato dalla collaborazione tra Malalingua ETS, il Centro Antiviolenza Pandora di Molfetta e La Cicloide di Felice Di Lernia.

Il festival, per questa prima edizione intitolatoVolti”, è realizzato con il sostegno di MiC – Direzione Generale Spettacolo, Regione Puglia, Comune di Molfetta, Fincons Group, il patrocinio del Comune di Bari e le partnership di Teatri di Bari, Cittadella degli Artisti, Babilonia, Arti Sinespazio 3.0 e Anomalia. 

Last modified on Giovedì, 10 Novembre 2022 18:45

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino