TENTATA RAPINA IN UN SUPERMERCATO DI MOLFETTA, IL PROPRIETARIO RINCORRE IL LADRO E RECUPERA IL BOTTINO

Molfetta. Il tentativo di rapina si è verificato nel tardo pomeriggio di giovedì scorso al Wmark di via Paniscotti

molfettacarabinieriSarebbe stata la terza rapina in appena diciotto mesi, quella che giovedì scorso ha cercato di mettere a segno un ladro disarmato ai danni del supermercato Wmark di via Paniscotti. Intorno alle ore 18.30 del 10 novembre scorso, un uomo con un cappuccio calato in testa fino agli occhi e una mascherina chirurgica è entrato nel supermercato intimando alla cassiera di consegnargli il denaro presente in cassa.

Una volta entrato in possesso del bottino, poche centinaia di euro inserite in una busta, il ladro ha imboccato l'uscita e si è dato alla fuga. A quel punto il proprietario del supermercato, esasperato dai continui furti perpetrati ai danni del suo esercizio commerciale, si è lanciato all'inseguimento del malvivente con un suo collaboratore.

Sentendosi braccato, il ladro si è disfatto in corsa del bottino, recuperato immediatamente dal titolare del supermercato.

Sull'accaduto indagano i Carabinieri della Compagnia di Molfetta, impegnati a individuare il responsabile grazie alle testimonianze dei presenti e alle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza presente all'interno del punto vendita.

A febbraio dello scorso anno un 32enne molfettese già noto alle Forze dell'Ordine, poi arresato dai Carabinieri, si era reso responsabile di una rapina all'interno dello stesso supermercato, puntando un coltello da macellaio al volto della cassiera.

Un precedente episodio, infine, risale poi al 24 luglio 2021, quando, a fine giornata lavorativa intorno alle ore 20, due rapinatori a volto coperto e armati di pistola a salve rubarono tutto il contante presente nelle casse.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino