PALLAVOLO: INDECO MOLFETTA PRONTA PER IL PRIMO DERBY ESTERNO CONTRO LA MATERVOLLEY

Molfetta. Il derby si giocherà oggi 19 novembre alle ore 17.30 presso il Pala Grotte a Castellana

molfettaindeco171122Tra poche ore l'Indeco Molfetta sarà impegnata nel suo primo derby esterno che giocherà contro la Matervolley presso il PalaGrotte. Attualmente quintultimi in classifica con tre punti, frutto di una vittoria e cinque sconfitte, i ragazzi di mister Leoni sono una delle formazioni più giovani dell’intera serie B nazionale.

Da sempre con una forte tradizione pallavolistica giovanile, i gialloblu di Castellana Grotte, dopo la salvezza dello scorso anno, hanno trionfato nel campionato under 19 italiano, formando numerosi atleti che adesso militano anche in serie A.

Giovani e di talento. Con qualche sofferenza in serie B, ma dal sicuro avvenire nei campionati giovanili e nel futuro. «Sappiamo bene cosa significa affrontare la Matervolley, una formazione ricca di talento che può sempre metterti in difficoltà – le parole del centrale biancorosso, Francesco Pisani In tanti anni con questa maglia addosso, a livello giovanile sono sempre stati una spina nel fianco.

Dobbiamo affrontare la gara con la giusta mentalità e concentrazione: abbiamo visto contro la Lube che le formazioni molto giovani vivono di fiammate, di entusiasmo, di giocate importanti che creano fiducia. A noi il compito di arginare tutto ciò e mostrare la pallavolo che facciamo quotidianamente in palestra e in campo nel weekend».

L’Indeco Molfetta, prima in classifica con il pieno di punti conquistati in sei partite, vuole continuare a guardare tutti dall’alto. Al PalaGrotte arbitreranno l’incontro i signori Giuseppe Cinquepalmei e Gianfranco Plantamura. Fischio d’inizio fissato alle ore 17,30.

Last modified on Venerdì, 18 Novembre 2022 18:10

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino