LOTTA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE, IL CONTRIBUTO DELLA MOLFETTA CALCIO FEMMINILE

Molfetta. Per il mese dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne la prima squadra femminile della Molfetta Calcio si presenterà alla cittadinanza presso il CAV Anna Maria Bufi in onore della giovane donna amante del calcio barbaramente uccisa trenta anni fa

molfettacavpandpora251122Ti presento …l’altra donna”. E’ questo il titolo che la Molfetta Calcio, società calcistica da sempre impegnata nel sociale, ha voluto dare all’evento che si terrà martedì 29 novembre alle ore 18 presso il Centro Antiviolenza “Anna Maria Bufi” gestito dall’Associazione “Pandora” (con competenza territoriale Molfetta e Giovinazzo) e situato in Piazza Luxemburg 33.

Protagonista dell’evento sarà la prima squadra femminile della Molfetta Calcio che verrà presentata alla città in una modalità tutta particolare. Sport e interesse sociale, ancora una volta, si incrociano per dar vita ad un momento di riflessione. Ed infatti, la presentazione della squadra femminile della Molfetta Calcio, attualmente impegnata nella Coppa Italia Regionale d’Eccellenza e dal prossimo mese anche nel Campionato di Eccellenza Femminile, si terrà proprio nel mese dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne.

La Molfetta Calcio Femminile, concepita nel rispetto assoluto di valori dentro ma soprattutto fuori dal campo, anche quest’anno si fa promotrice della lotta contro la violenza di genere. La scelta del centro antiviolenza dedicato ad Anna Maria Bufi (divenuto in questi anni punto di ascolto per donne vittime di violenza fisica e psicologica) non è casuale. Quest’anno ricorre il 30esimo anniversario dalla barbara uccisione della giovane donna molfettese, il cui corpo fu trovato, all'1,30 del 4 febbraio del 1992, sul ciglio della SS 16 all'altezza dello svincolo Molfetta zona industriale.

A distanza di oltre 30 anni, Molfetta non ha dimenticato quel barbaro omicidio e soprattutto non ha dimenticato come i sogni di una giovane ragazza siano stati spezzati dal gesto di un autore mai punito dalla giustizia. Da qui il forte legame con il mondo del calcio: Anna Maria amava il calcio e ci sapeva giocare. Per questo motivo, si è scelto di presentare la squadra femminile in un luogo simbolo della lotta contro la violenza, perché oggi delle ragazze dell’età di Anna Maria Bufi possono praticare uno sport che a Molfetta, finalmente, non è più soltanto una prerogativa maschile ma coinvolge entrambi i sessi.

Alla serata sarà presente anche la prima squadra maschile della Molfetta Calcio militante in serie D i cui atleti, simbolicamente, per ruolo, presenteranno le atlete della squadra femminile.

La serata vedrà, inoltre, la presenza della dirigenza della Molfetta Calcio a partire dal Presidente Saverio Bufi, del Direttore Generale Beppe Camicia e dell’ex Direttore Generale Loredana Lezoche, colei che ha fortemente voluto e creduto nel progetto di una squadra femminile di calcio a 11 in città. A fare gli onori di casa sarà l’avv. Valeria Scardigno Presidente di Pandora, a cui farà seguito l’intervento dell’Avv. Giovanna Vista Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Molfetta. Quella della lotta contro la violenza sulle donne è un tema affrontato anche tra i più piccoli. Ed infatti, nel corso della serata, importante sarà il coinvolgimento degli alunni della Scuola Secondaria di 1grado “Corrado Giaquinto” di Molfetta protagonisti di una performance.

Attesa anche la partecipazione di un rappresentante della FIGC regionale. A moderare la serata sarà Matteo Diamante giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno. L'evento si terrà martedì 29 novembre presso il Centro Antiviolenza Anna Maria Bufi, piazza R. Luxemburg a Molfetta. L'evento avrà inizio alle ore 18. 

Last modified on Giovedì, 24 Novembre 2022 19:30

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino