MOLFETTA. SCOMPARE UN PEZZO DI STORIA MOLFETTESE CON LA MORTE DEL BURATTINAIO MICHELANGELO FERRAJOLO

burattini ferrajoloMOLFETTA - Ha fatto sorridere tante generazioni con il suo teatrino ubicato nella Villa Comunale di Molfetta. Intere famiglie, nonni e nonne portavano i loro piccoli a seguire le  farse di Pulcinella e dei noti personaggi che, in maniera goffa e divertente, davano origine a tragedie e a commedie sul piccolo palcoscenico.

E’ venuto a mancare infatti Michelangelo Ferrajolo, appartenente ad una nota famiglia di burattinai e con lui va via una parte di storia molfettese.

Originario di Salerno, aveva sposato una molfettese e nella nostra città aveva impiantato questa artistica attività, tutta artigianale, ma supportata da una grande tradizione.

Era una festa quando venivano posizionate le sedie e si creava quell’ atmosfera di vecchi tempi. Frasi ripetute ogni sera che però ogni volta davano nuove emozioni.

 Oggi questo tipo di teatro, creato circa un secolo fa, trasmette intatto il vecchio messaggio di una comicità semplice e genuina ma, pedagogica al tempo stesso, unita in una matrice artistica sempre più in evoluzione.

Questa estate il teatrino fu coinvolto da uno spiacevole episodio, fortunatamente senza conseguenze gravi: un albero di pino si è abbattuto sulla folla mentre era in corso lo spettacolo dei burattini.

Lo spettacolo fu interrotto, come oggi si interrompe la storia del burattinaio Michelangelo, grande artista e attore con cui hanno riso tanti bimbi ormai adulti.

                                           

Paola Copertino

Last modified on Mercoledì, 02 Dicembre 2020 13:44

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino