Print this page

MOLFETTA. LUCA MELE CI RACCONTA “L’ETERNITÀ”. PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA A MOLFETTA

By Novembre 21, 2017

lucamele141117Molfetta. Giovedì 23 novembre alle ore 20:00 ci sarà alla libreria Il ghigno di Molfetta la presentazione in anteprima del romanzo L'ETERNITÀ di Luca Mele. Chi ci sarà potrà acquistare il ROMANZO direttamente in libreria e qualora volesse, farselo autografare dall'autore.

Ci siamo fatti raccontare dall’autore questa nuova esperienza creativa, dalle canzoni è passato infatti ad un romanzo e ci siamo fatti svelate qualche anticipazione.

Questo non è un romanzo d'amore, ma d'innamoramento. I due protagonisti (Alice e Marco ) si scambiano occhi, sguardi, respiri e parole, solo due volte in tutto il romanzo. All'inizio e alla fine. Tutto si svolge nei 5 giorni che precedono il Natale. La particolarità del romanzo è l'inizio: comincia con la stessa scena che verrà poi ripresa verso la fine della storia. La narrazione proseguirà raccontando come si è arrivati alla mattina di quel 24 dicembre. Con imprevisti, destini che sembrano assurdi e incontri che cambiano la vita. I due ragazzi sono molto simili pur venendo da due mondi diversi. Una cosa più di tutti accomuna entrambi : L'anima.

Il titolo del romanzo “L’eternità’’ è il tempo perfetto per vivere, per viversi. Non è misurabile, non può mai essere controllato, a volte quel che si cerca da un’eternità può arrivare in un attimo. A volte si vive talmente intensamente quell’attimo che sembra essere eterno. Dico sembra perché quando svanisce poi ci si rende conto che non basta mai. Che noi vogliamo restare aggrappati a quell’Eternità. Tutto è eterno se batte. Seguire i battiti del cuore vuol dire cercare di vivere come si vuole e non come si deve. Per questo “L'eternità”.

Non è sempre facile seguire i battiti del cuore, spesso si va controcorrente, spesso ci si lascia trascinare, io ci provo. Il cuore magari mi fa rischiare , ma a volte il rischio porta alla felicità. Poi se non ti lanci, non saprai mai se sarai in grado di volare. A volte le ali hanno la forma del cuore.

Scrivere una canzone non è come scrivere un romanzo. Sono due cose molto diverse.

Se per alcuni aspetti è più difficile riuscire ad esprimere un concetto o a raccontare una storia in una canzone , visti i limiti di lunghezza e una certa ritmica da dover rispettare, per altri aspetti scrivere un romanzo è più impegnativo. Riuscire a tenere sempre alto l’interesse, la curiosità e l’intensità sia di scrittura che di lettura, non è affatto facile, soprattutto per chi come me è alla prima esperienza. Certo l’attitudine a raccontare emozioni e a giocare con le parole la si può riconoscere sia nel testo di una mia canzone sia in queste righe del romanzo, ma questo credo sia naturale.

Chi mi conosce troverà molto di me in questo romanzo, sia per i riferimenti “artistici’’ che cito, sia per le abitudini di alcuni dei personaggi di questa storia. Storia addolcita da un regalo del poeta Gio Evan che ha scritto una poesia sull’eternità che “apre il romanzo’’.

L’intento di questo racconto è quello di far si che il lettore possa in qualche modo riconoscersi in alcune sfumature, possa condividere le idee e provare emozioni simili a quelle che provano i personaggi di questo romanzo”.

Last modified on Mercoledì, 02 Dicembre 2020 13:49