MOLFETTA. Exprivia: d’ora in poi sarà uno spettacolo

expriviapallavolo-12mar13Molfetta - Termina dopo oltre due ore di gioco la battaglia sportiva tra l’ Exprivia Molfetta e il Conad Reggio Emilia. Finisce tra gli applausi e il boato del PalaPoli. Finisce con un abbraccio generale tra tifosi, staff e giocatori. L’Exprivia fa sua gara 3 davanti al proprio pubblico e si qualifica per le semifinali dei playoff promozione dove affronterà una tra Monza o Corigliano che ha vinto gara 3 contro Monza accorciando le distanze e portandosi 1-2 nella serie condotta da Monza.

Tra i biancorossi spicca come al solito bomber Kay Van Dijk, arma letale contro tutte le difese. Per lui tanti palloni “bollenti” scagliati a terra dall’ alto dei suoi 215 cm. Positiva la prova del regista Saitta che ispira a meraviglia tutti i suoi attaccanti. Pochi minuti di gara davanti al pubblico di casa per il neoarrivato Castard che rinvia alla prossima gara l’ appuntamento con il primo punto casalingo.

Partita che sembra la fotocopia della partita di 3 giorni fa: Reggio Emilia da l’ anima e si aggiudica il primo set; Molfetta gioca e lotta ma non graffia l’ avversario come suo solito. Il set finisce agli emiliani con un contestato 22-25 frutto di un muro giudicato dall’ arbitro fuori che ha scatenato non poche proteste dalla panchina e dal pubblico biancorosso.

Molfetta si sa è una grande squadra e la reazione ne è la dimostrazione. Entra in campo cattiva e determinata e sospinta da Verhanneman e Van Dijk macina punti su punti. Saitta inventa giocate splendide e stampa muri preziosi e Molfetta si aggiudica entrambi i timeout tecnici, con i punteggi di 8-7 e 16-14. Dopo il timeout si rende protagonista di un episodio negativo Barbareschi che nel tentativo di una protesta esagera beccandosi il cartellino giallo che vale l’ allungo del Molfetta sul 17-14.

Neanche il tempo di festeggiare che il PalaPoli diventa buio. Va via la corrente e si sospende la gara per circa 20 minuti. Il gioco riprende e Molfetta conserva il vantaggio e grazie ai primi tempi di Giglioli e alle bordate del duo Verhanneman-Van Dijk conquista il set con un ottimo primo tempo di Giosa dopo una meravigliosa alzata di Saitta ad una mano.

Il terzo set inizia con Delvecchio nello starting six (era subentrato nelle fasi finali del secondo set) al posto dell’ ex Ippolito. Reggio Emilia lotta e soprattutto grazie a Biribanti e Luppi crea grattacapi a Molfetta che dimostra grande attenzione e voglia di vincere. Si procede punto a punto fin quando Van Dijk consegna al Molfetta il primo timeout tecnico sull’ 8-6. Si scatena Delvecchio che dopo il punto del 9-6 per l’ Exprivia Molfetta diventa un baluardo per il Reggio Emilia. Delvecchio con una pipe eseguita magistralmente porta il Molfetta al secondo timeout tecnico sul 16-8. Sul punteggio fissato sul 20-14 per il Molfetta mister Cichello rivede un po’ la sua squadra inserendo la diagonale Aprea-Morelli al posto della diagonale titolare Saitta-Van Dijk, liberando un posto in campo ad uno straniero. E’ giunta l’ ora di Ludovic Castard che subentra al posto di Delvecchio e si rende protagonista di una battuta e di qualche ricezione ma 0 punti per lui. Molfetta chiude il set con il muro del 25-21 del neoentrato Aprea.

Il quarto set è una fotocopia del terzo; punto a punto fin quando Van Dijk fa valere i suoi 215 cm e stampa un muro in faccia al Reggio Emilia portando il Molfetta sul l’ 8-6. E’ sempre Van Dijk, intervallato da ottimi attacchi di Delvecchio, a portare avanti l’ Exprivia Molfetta al secondo timeout tecnico con il punteggio di 16-9. Nel giro di qualche minuto si passa dal +7 per il Molfetta al +3 con Reggio Emilia che incalza a suon di difese super (il libero Goi miracoloso in più occassioni in tutto il match). 22-19 per il Molfetta. I punti del 23-19 e del 24-20 se li aggiudica sempre lui, il solito Van Dijk ma è l’ attacco out di Barbareschi a consegnare la semifinale ai biancorossi.

Finisce la gara tra gli applausi dei tifosi. Molfetta insegue sempre il suo sogno chiamato A1, d’ ora in poi si lotterà con il coltello tra i denti e i biancorossi hanno dimostrato di essere ottimi guerrieri.

EXPRIVIA MOLFETTA: Saiita 6, Van Dijk 21, Ippolito 3, Verhanneman 10, Giglioli 6, Giosa 4, Delvecchio 8, Morelli, Aprea 1, Castard, L1 Rizzo. NE Mattei. All. Cichello
CONAD REGGIO EMILIA: Orduna 1, Biribanti 22, Barbareschi 8, Diachkov 5, Grassano 9 , Luppi 11, Tondo 3, Groppi 1, Pagni 1, Pellegrino 1, L1 Goi. NE L2 Castellani, Grassi. All. Cantagalli

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 14:40

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino