MOLFETTA. Exprivia, Lorizio: “Grandi chances per l’A1”

exprivia lorizioMolfetta - L’Exprivia Molfetta si gode la qualificazione anticipata alle semifinali playoff e in attesa di conoscere chi tra Caffè Aiello Corigliano e Vero Volley Monza sfiderà la corazzata biancorossa abbiamo voluto intervistare coach Pino Lorizio, attuale 2° allenatore del Castellana (Serie A1) ed ex coach del Molfetta con cui ha ottenuto due promozioni dalla B1 all’ A2 (2002-03 e 2010-11) e importanti record lo scorso anno (unica squadra tra A1 e A2 a raccogliere almeno un punto in ogni gara casalinga; unica neopromossa a partecipare alle Final4 di Coppa Italia e alla finale dei playoff promozione.

Mister, l’anno scorso ha raggiunto i playoff con l’ Exprivia Molfetta in A2, traguardo centrato anche quest’ anno in A1 con il Castellana. Quali differenze ha riscontrato tra l’ A1 e l’ A2?
“Parto con il presupposto che quest’ anno il livello dei vari campionati italiani si è abbassato e questo è dovuto al fatto che molti atleti hanno preferito trasferirsi all’ estero per cui in A1 e A2 abbiamo visto molti giovani e molti atleti validi provenienti da categorie più basse. Tra la Serie A1 e la Serie A2 la differenza è rimasta abissale e non è solo per ragioni tecniche, ma anche perché l’ A1 è più “fisica” rispetto all’ A2. “

Da ex coach della Pallavolo Molfetta, conoscendo l’ ambiente molfettese e il campionato di A2, quante chances dai all’ Exprivia Molfetta di approdare in A1?
“Penso che Molfetta a questo punto della stagione abbia grandi chances per approdare in A1, anche se, pur avendo la possibilità di giocare in casa le eventuali “belle” e partendo 1-0 in proprio favore in ogni serie, non bisogna commettere l’ errore di pensare di aver già vinto la serie. Io spero con tutto il cuore che Molfetta possa farcela a compiere il grande salto in A1 .”

Come reputi il lavoro del tuo successore Cichello su quella che è stata la tua panchina a Molfetta?
“Ho visto poche gare del Molfetta quest’ anno e di certo non sono io che ho il compito di giudicare il lavoro del mio successore. Credo che comunque abbia fatto un gran lavoro e per mister Cichello parlano i risultati che ha ottenuto.”

Sei di certo uno degli ex allenatori della Pallavolo Molfetta più amati: due promozioni dalla B1 all’ A2, Final4 di Coppa Italia e finale Playoff promozione, tutte imprese firmate Pino Lorizio tu hai dato tanto alla Pallavolo Molfetta, ma la Pallavolo Molfetta e la pallavolo in genere cosa ti hanno dato nella tua carriera?
“In 20 anni che faccio questo lavoro credo di aver dato tanto, anzi tutto, in qualsiasi posto dove ho lavorato. Devo dire che Molfetta è una di quelle rare società da cui ho ricevuto tantissimo sotto tutti i punti di vista: dal punto della correttezza, della professionalità, dell’ amicizia e delle stima reciproca.”

Lo scorso anno concludesti l’ avventura a Molfetta con una lettera indirizzata a tifosi, staff tecnico e dirigenziale dal titolo “Arrivederci Molfetta”. In futuro è possibile assistere ad un “atto terzo” di Pino Lorizio sulla panchina biancorossa?
“Nella vita (e nella pallavolo) tutto è possibile!”

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 14:40

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino