MOLFETTA. Pallacanestro Molfetta: trionfo e gloria

basket 2magMolfetta - In casa Pallacanestro Molfetta, archiviata l’inutile sconfitta di Airola, è tempo di bilanci. Per i ragazzi di coach Gesmundo i numeri parlano chiaro: ventuno vittorie e solo cinque sconfitte, il Pala Poli mai espugnato e la promozione in DNB mai messa in discussione. Proprio tra le mura amiche ha avuto inizio la festa promozione in una partita combattutissima contro Mola, dove Corvino e Teofilo hanno avuto la meglio e il pubblico molfettese ha potuto finalmente festeggiare.

A distanza di sette anni dall’ultima promozione diretta di una compagine cestistica molfettese, il capitano di quella cavalcata trionfale è il grande condottiero di questa grande impresa, ovviamente parliamo di coach Giovanni Gesmundo, un allenatore alle prime armi che si è dimostrato all’altezza della situazione creando il giusto mix tra giovani e giocatori d’esperienza.

Grande merito va alla società che è riuscita ad allestire questa grande squadra; in primis il regista Valerio Corvino, non soltanto uno straordinario giocatore ma un grande uomo che nonostante l’età è stato il vero protagonista della stagione siglando 19.4 punti e distribuendo 6.4 assist di media.

Poi c’è Francesco Teofilo, uno che fu tra i protagonisti dell’ultima promozione molfettese, e che questa città c’è l’ha nel cuore, mette in campo tutto quello che ha in ogni partita per certi versi eroico.

Stefano Di Lauro lo stratega della difesa, le statistiche non descrivono il suo vero valore, ci aveva provato l’anno scorso senza successo, quest’anno è stato di vitale importanza, decisiva la tripla allo scadere in casa contro Vasto.

Fulvio Candido arrivato a metà stagione, si è dimostrato un giocatore di categoria superiore e che ha fatto fare alla squadra il decisivo salto di qualità, rimbalzi e difesa la sua forza.

Domenico De Falco e Beppe Lombardo una coppia di lunghi che si completa, il primo gladiatore nelle due metà campo, il secondo in grado di spaccare in due le partite da solo con le sue triple.

Donato Grimaldi genio e sregolatezza, il primo ad alzarsi dalla panchina, sempre bravo a farsi trovare pronto nei momenti di bisogno.

Azzollini, Sallustio, Del Rosso, Spadavecchia e Murolo, tutti ragazzi del settore giovanile, questa promozione è anche la loro, bravi in ogni momento a mettersi in mostra.

“Missione compiuta” queste sono le parole del presidente Pucci, l’obbiettivo fissato a inizio anno è stato raggiunto, l’anno prossimo ritorna il grande basket a Molfetta e ci sarà di nuovo da divertirsi.

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 14:40

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino