MOLFETTA. Presentazione del libro “Liberi di pensare”, edito dalla scuola primaria "C. Battisti" con la sponsorizzazione del Monte dei Paschi

cesarebattisti 2011Molfetta - La scuola primaria "C. Battisti" di Molfetta, con il contributo finanziario della Banca Monte dei Paschi di Siena ha pubblicato il resoconto del progetto “Insieme nel giardino delle idee: laboratorio di filosofia” che è stato realizzato nell’ anno scolastico 2009/2010 e successivi dalle classi 3° sezz. C-D della scuola primaria “C. Battisti” di Molfetta, coordinato dalla in. Marisa Valente.

La pubblicazione vuole costituire un utile strumento educativo e metodologico rivolto ai docenti della scuola dell’infanzia, primaria e di istruzione secondaria di 1° grado: racconta la nascita di un laboratorio di filosofia, “un progetto innovativo che aiutasse i bambini a pensare con la propria testa per leggere in modo critico la realtà dentro e fuori di loro”, in cui "i piccoli filosofi" delle classi terze C/D della scuola primaria “C. Battisti” hanno cercato di rispondere ad alcuni interrogativi filosofici iniziando a “filosofare”, senza la pretesa di conoscere subito la verità.

La filosofia per bambini? Certo, perché “è bello ascoltare i pensieri dei compagni, vedere i sentimenti uscire allo scoperto, confrontarsi e scoprire che le mie parole sono anche le tue, che la rabbia non appartiene solo a me, ma anche a voi, che tutti soffriamo e gioiamo, che... ci emozioniamo”.

Queste parole pronunciate da un alunno sintetizzano ed esaltano perfettamente, nella loro semplicità, temi, riflessioni, emozioni e finalità di un laboratorio “emozionale” come quello filosofico. Perché anche i bambini sono soliti farsi domande sulla vita e sul mondo. Anche le loro giornate son piene di dilemmi etici sulle cui risposte gli adulti per primi non hanno le idee troppo chiare.

Compito educativo della scuola è principalmente quello di aiutare i bambini a conoscere se stessi, a prendere coscienza delle proprie emozioni dando loro un nome, a fornire un’identità a parole difficili quali filosofia, essere, divenire, anima, tempo, Dio, mondo, per insegnare loro a manipolarle con la naturale dimestichezza.

La validità di un progetto educativo si misura sulla capacità degli insegnanti di mettere ordine nelle idee che i bambini hanno di sé e del mondo; allargare l’orizzonte esistenziale dei suoi allievi rendendoli coscienti di essere parte di un tutto più grande che va oltre ogni singolo “Io”; domandare e rispondere in continuo scambio ideologico. Un piccolo esercizio di democrazia che consente a ciascuno di vestire i panni dell’altro per capirne ragioni e sentimenti, durante il quale ognuno comprende quanto importante sia valutare ed apprezzare la bellezza di idee diverse che vengono messe in gioco.

Un’esperienza che è stata sintetizzata nel libro “Liberi di pensare” e che siete invitati a condividere con noi mercoledì 20 febbraio 2013 presso l’Aula Magna della Scuola “C. Battisti”.

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 21:15

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino