MOLFETTA. La segnalazione di un lettore denuncia lo stato di degrado delle panchine di corso Umberto

By Gennaio 13, 2012

panchina_13012012_4Molfetta - Noi de "il Fatto" già qualche mese fa ci eravamo occupati delle panchine di corso Umberto segnalando il cattivo uso fatto da alcuni molfettesi e la poca manutenzione delle stesse. Oggi ritorniamo a parlarne a seguo della e-mail di denuncia di un cittadino che ci scrive quanto segue:
"Vi porto a conoscenza del degrado di alcune panchine presenti nella cosiddetta zona "in" di Molfetta, ovvero corso Umberto.

panchina_13012012_1

Come testimoniano le foto, ci sono tre panchine che si trovano esattamente una difronte al negozio Calzedonia, l'altra davanti al negozio di abbigliamento Sarabanda e un'altra ancora di fronte al bar Cipriani. Le foto testimoniano come, oltre a mancare un pezzo di spalliera, spuntano, come coltelli, le viti che fissavano le assi di legno. Tali viti sono lì pronte a strappare giubbotti, giacche, vestiti, abiti e, sperando non accada mai, a recare gravi danni al viso di qualcuno, bambini soprattutto.

panchina_13012012_2

Abbiamo oramai capito che questa non è una città a misura di bambino, vista la carenza di spazi e di piste ciclabili e visti i parchi costruiti e lasciati chiusi a morire senza che nessuno abbia messo mai piede. Abbiamo anche capito che in questa città non esiste un'amministrazione capace di gestirla o forse quest'amministrazione preferisce risarcire la gente, spendendo parecchia moneta, piuttosto che riparare. Queste panchine sono in queste condizioni da prima di Natale. Faccio solo una mia considerazione personale: che schifo!!!"

panchina_13012012_3

È bene però ricordare che se è vero che a tali panchine manca la manutenzione, è anche giusto sottolineare che il loro stato dovrà pur dipendere dall'incività di qualcuno.

Last modified on Mercoledì, 02 Dicembre 2020 13:00

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino