MOLFETTA. Un altro gigante del mare per il completamento del nuovo porto

bacino galleggiante1Molfetta - I lavori del nuovo porto commerciale di Molfetta proseguono senza sosta: dopo la seconda fase del dragaggio dei fondali realizzato dalla draga “Niccolò Machiavelli”, è arrivato il bacino galleggiante “Benedetta” per la realizzazione dei cassoni cellulari per il banchinamento della diga Salvucci. Il bacino galleggiante è un imponente mezzo marittimo (41 x 31 m di superficie, 22 m di altezza e 600 tonnellate circa di stazza lorda) dotato di gru e strutture reticolari per la fabbricazione, l’assemblaggio e l’immersione di cassoni di cemento armato grandi come una palazzina di 3 piani (24 metri di lunghezza per circa 11 di altezza e 12 di larghezza). Si tratta di una soluzione tecnica tra le più innovative dell’ingegneria portuale che consentirà di contenere i tempi di realizzazione della banchina.

«Ritengo non ci sia bisogno di aggiungere altro ai fatti: è del tutto evidente che i lavori del nuovo porto stanno andando avanti e continueranno ad andare avanti», è il commento del sindaco Sen. Antonio Azzollini soddisfatto per l’importante svolta nel crono programma dei lavori dell’opera marittima italiana più grande del momento.

bacino galleggiante2bacino galleggiante3

Last modified on Giovedì, 03 Dicembre 2020 22:03

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino