Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. Il corso d'accesso ha una durata di 26 ore e mira a fornire le competenze base per diventare volontario dell'Italia che aiuta

molfettacrocerossaC300922Sabato 1° ottobre alle ore 16, presso la sede della Croce Rossa Italiana di Molfetta sita in Corso Margherita di Savoia, 3 avrà inizio il corso di formazione per nuovi volontari organizzato dalla Croce Rossa Italiana, un momento di formazione di base per diventare volontario dell'Italia che aiuta.

Nell'immaginario collettivo Croce Rossa significa ambulanze e servizi sanitari ma in realtà Croce Rossa è molto, molto di più. I servizi sanitari sono solo una parte degli incarichi che ogni giorno i nostri volontari sono chiamati a svolgere: attività per i giovani e giovanissimi, interventi sul territorio in favore di persone con vulnerabilità sociali ed economiche, risposta alle emergenze ambientali, climatiche e dovute all'azione dell'uomo, soccorso in ambiente impervio ed ostile, diritto internazionale umanitario, primo soccorso.

Gli ambiti in cui il volontario può mettere a disposizione le proprie peculiarità e i propri talenti in un ambiente dinamico e coinvolgente sono quindi tanti! Il corso d'accesso ha una durata di 26 ore e mira a dare le competenze di base dell'infinito mondo di Croce Rossa e delle sue molteplici attività.

Alla fine del corso, una volta superato un esame, i partecipanti diventeranno volontari a tutti gli effetti e sarà possibile scegliere di continuare nell'attività con la Croce Rossa frequentando eventuali corsi di approfondimento in base alle attività che si desiderano svolgere.

Per iscrizioni ed informazioni è possibile contattare il numero 334 14 85 770, inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un messaggio tramite la pagina Facebook https://www.facebook.com/crimolfetta/ o visitare il sito https://gaia.cri.it 

Molfetta. Il film girato in Kenya e a Molfetta sarà nelle sale cinematografiche a partire dal prossimo 27 ottobre

molfettaemmaenuri290922C'è un po 'di Molfetta in Questa notte parlami dell'Africa opera prima diretta da Carolina Boco e Luca La Vopa. Infatti il film che sarà al cinema dal prossimo 27 ottobre è stato prodotto dal molfettese Corrado Azzollini per la Draka Production.

La storia, tratta dall’omonimo romanzo di Alessandra Soresina edito da Piemme, che in questi giorni torna in libreria proprio in occasione dell’uscita del film, ci porta nei meravigliosi scenari dell’Africa e nelle sue contraddizioni, che fanno da sfondo all’incontro tra due donne, una europea e l'altra afro-musulmana, distanti per cultura, eppure simili nel loro bisogno di libertà.

Emma, un avvocato nel pieno di una profonda crisi personale, dopo la perdita della madre, decide di lasciare l’Italia per l’Africa. Qui ritrova la sua vecchia amica Fé, grazie alla quale entra in contatto con un’associazione di attivisti impegnati nella salvaguardia degli animali e delle popolazioni locali. Fondatore dell’associazione è Dylan, personaggio misterioso, per il quale Emma nutrirà fin da subito una forte attrazione.

Nuri, una giovane africana, figlia di una famiglia musulmana molto rigida, impiega tutto il suo tempo libero nella lettura, di nascosto dai genitori. Per Nuri, i libri sono l’unico mezzo per viaggiare e conoscere il mondo. La ragazza ottiene finalmente il permesso di lavorare qualche ora nella biblioteca scolastica del villaggio e qui incontrerà Emma e Finn, giovane attivista dal passato burrascoso.

Negli scenari meravigliosi e contraddittori del Kenya, dove la bellezza si mescola alla corruzione e al bracconaggio di elefanti per il mercato dell’avorio, l’incontro tra Emma e Nuri spingerà entrambe a mettere a fuoco le loro paure e i loro desideri. Le due donne, così distanti per cultura eppure così simili nel loro bisogno di libertà, affronteranno vicende pericolose ed intricate, fino a una scelta cruciale.

L’amicizia, infatti, non conosce differenze di razza, religione o cultura, cresce dove due anime sono disposte a svelarsi, dando vita ad un’alchimia che ha un valore universale.

«Questo è un film a cui sono particolarmente legato, perché unisce due terre che amo profondamente: la mia Puglia e l’Africa, dove torno sempre quando posso e dove ho trovato una dimensione che sento profondamente mia. Soprattutto, questa è una storia di libertà, di incontro tra culture e anime, una storia che sono orgoglioso di portare sul grande schermo» - dichiara il produttore Corrado Azzollini.

Nel cast Roberta Mastromichele interprete di Manuale d'amore 1 e 2, Come tu mi vuoiUna moglie bellissimaCorrado Fortuna che há recitato in BaarìaScusate se esisto!My name is TaninoDiane Fleri, Anche se è amore non si vedeMio fratello è figlio unicoSolo un padreMarlon Joubert, È stata la mano di DioRomulus e la debuttante assoluta kenyana Grace Neema Enock. In un cameo anche Maria Grazia Cucinotta.

L’opera, girata in Kenya e in Puglia, a Molfetta, è una produzione Draka Production, in associazione con Draka Distribution, Italian Dreams Factory e Seven Dreams Productions, con il contributo di Apulia Film Commission Regione Puglia (a valere su risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020) e come partner la compagnia aerea Ethiopian Airlines. il film uscirà al cinema il 27 ottobre distribuito da Draka Distribution con partner la Rivista Africa (https://www.africarivista.it/). Distribuito da Corrado Azzollini e Gino Zagari per Draka Distribution.

Guarda il trailer https://www.youtube.com/watch?v=LiYU0U_2w9c 

 

 

 

 

Molfetta. Domenica 2 ottobre le ragazze in maglia arancio sfidano la FLV Cerignola che militerà in serie B2

molfettadinamocab290922La ASD Dinamo CAB Molfetta scalda i motori in vista dell’inizio del campionato. Già da qualche settimana il roster guidato da Franco Marzocca ha iniziato la preparazione atletica, nel corso della quale ha ritrovato diverse atlete protagoniste della soddisfacente stagione passata e in più nuovi elementi pronti a far fare quel salto di qualità richiesto al team.

Domenica 2 ottobre alle ore 18 presso il Pala Poli di Molfetta avrà luogo il primo allenamento congiunto di importante spessore. Le ragazze in maglia arancio sfideranno la FLV Cerignola, squadra che militerà in serie B2, ad una settimana dall’inizio del campionato.

Sarà l’occasione per misurare lo stato atletico del roster molfettese e per iniziare a respirare l’aria delle grandi sfide. La compagine cerignolana è allenata da un molfettese, Michele Drago.

Dunque, una sfida nella sfida durante la quale la Dinamo CAB Molfetta ritroverà due ex: si tratta di Marilena Fracchiolla, molfettese, e Francesca Telesca.

Sarà un bel pomeriggio di sport e la prima occasione per testare il calore del pubblico.

Molfetta. Quattro serate allietate da musica prodotti tipici e ovviamente tanta tantissima birra

molfettaspilla290922A partire da oggi 29 settembre fino a domenica 2 ottobre, in via San Giuseppe Moscati, in zona 167 bis, si terrà Spilla! Il Festival della Birra, una festa di quartiere per salutare l'estate e accogliere la nuova stagione autunnale.

Il Festival alla sua prima edizione propone quattro serate di relax e divertimento con tanta musica, dj set, degustazione di prodotti tipici e ovviamente con fiumi di ottima birra. Ci sarà birra anche per chi è intollerante al glutine. Chiedendo in anticipo potrete degustare birre gluten free.

L'evento bevereccio si aprirà questa sera a ritmo di rock and roll con i The Good Ole Boys, una band che da oltre 15 anni fa scatenare l'intera regione Puglia e l'Italia sulle note dei miti della musica rock and roll, surf, blues & beat. In apertura e chiusura della serata ci sarà Dj Mr Wario che suonerà musica italiana, musica anni '90, reggaeton, hip- hop, trap, house e dance.

Ad allietare la serata di venerdì 30 settembre saranno I Sorelli il duo composto da Giuseppe Larocchia, in arte Tuppi e Giovanni Moretti, in arte Giova VJ che proporranno un DJ Set divertente e coinvolgente spaziando dalle sonorità rock'n'roll anni '50 alla musica elettronica moderna. Un altro ospite della serata sarà Dj Frog.

Sabato 1° ottobre, saranno i Bambini di Vasco, famosa cover band di Vasco Rossi a dare inizio alla serata “birrosa” che continuerà dopo le 22 con il Dj Set di Mista P & Shogun.

Domenica 2 ottobre il Festival avrà inizio dal pomeriggio. A partire dalle ore 16.30 è in programma uno strepitoso Happy hour con il Dj Set di Davide Minervini e Dj Fato che vi faranno ballare con la loro programmazione reggae, hip- hop e dancehall. A seguire Vagabond il collettivo di musicisti pugliesi che si esibiranno in uno show itinerante spaziando tra vari generi musicali funk, rock, latin, pop e balcanico.

Tutti gli eventi avranno inizio alle ore 19 e termineranno intorno a mezzanotte, fatta eccezione per domenica 2 ottobre in cui si partirà dalle ore 16.30.

Insomma quattro serate imperdibili, quattro serate il cui ricordo vi accompagnerà per tutta la stagione autunnale. E ricordate, chi non birra non Spilla!

 

Foto di copertina: Marcelo Ikeda Techelão

 

Molfetta. Sabato 1° ottobre si brinda all'autunno con una selezione di ottimi vini nostrani e nazionali e gustose ricette pugliesi

molfettadegustazionevino280922L'autunno al Puglia Village si tinge di vino. Sabato 1°ottobre presso il centro commerciale si terrà una serata all'insegna del buon vino e della buona musica. L'evento si chiama Village Night ed è dedicato all'eccellenza dei vini italiani e ovviamente pugliesi. Alla degustazione del buon nettare dionisiaco si accompagnerà la degustazione di cibo tradizionale del nostro territorio e l'ascolto di tanta buona musica d'autore.

Infatti ospiti della serata saranno tre noti cantautori italiani Nino Buonocore, Marco Ferradini e Alberto Fortis che si esibiranno a partire dalle 19.30.

A partire dalle ore 18 fino alle 23, lungo la piazza centrale del Puglia Village i banchi d'assaggio delle più note cantine pugliesi e italiane, proporranno degustazioni di alcune tra le più pregiate etichette del nostro territorio.

Sarà possibile acquistare i ticket per le degustazioni sul posto al costo di 8 euro che comprendono due gettoni spendibili nei diversi banchi di assaggio delle cantine italiane e pugliesi e un gettone spendibile per le stuzzicherie di accompagnamento al vino. Oltre a ciò nel costo del ticket saranno compresi anche la tasca porta calice e un calice di degustazione.

L'evento prevede anche una programmazione per i più piccoli. Dalle ore 18, infatti, ci saranno dei laboratori creativi curati dallo staff di Hakuna Matata per intrattenere i bambini di tutte le età che potranno giocare e divertirsi, mentre i più grandi saranno liberi di godersi le degustazioni e la musica live sotto le stelle.

Inoltre in occasione dell'evento Village Night e dell'apertura straordinaria dei negozi fino alle 23, saranno aggiunte delle corse speciali dello shuttle direzione Molfetta in collaborazione con MTM con il ticket omaggio offerto dal Puglia Village.  

 

Foto di copertina: dalla Pagina Facebook di Puglia Village. Foto interna da Pixabay

Molfetta. Lo spettacolo omaggio a don Tonino Bello si terrà venerdì 30 settembre presso l'Auditorium Madonna della Rosa

molfettavs280922Imperdibile è l’evento organizzato dall'associazione AVS Onlus di Molfetta presso l’Auditorium della Parrocchia Madonna della Rosa il prossimo 30 settembre dal titolo El ojo de los demas – L’occhio degli altri, una vibrante narrazione-documento sull’operato dell’indimenticato Monsignor Antonio Bello, per tutti don Tonino, dichiarato venerabile lo scorso 25 novembre.

L'evento inserito nel cartellone dell'estate molfettese, patrocinato dal comune di Molfetta e promosso dall’associazione AVS che ha fortemente voluto questo spettacolo, ha lo scopo di promuovere le attività sociali e solidaristiche di AVS sul territorio.

Da ormai 13 anni i volontari AVS operano quotidianamente ispirandosi anche al messaggio sempre attuale del compianto vescovo don Tonino Bello.

La piece teatrale vanta la regia di Mimmo Amato che è anche autore dello spettacolo, noto ai più come attore e scrittore di opere in vernacolo. La supervisione artistica porta la firma del cantautore Mizio Vilardi, accompagnato per l’occasione dalla splendida Tania Adesso.

Coinvolti nella piece il musicista e medico Felice Spaccavento che ha musicato diversi scritti di don Tonino, tra cui la celeberrima “L’ala di riserva” e il corpo di ballo della scuola di danza ASD DanzArte di Terlizzi. La Direzione tecnica è affidata a Lucio de Palma.

Lo spettacolo ha l’obiettivo di riproporre alcuni episodi, noti e non, della vita di don Tonino da un osservatorio esterno, da uno sguardo “altro”, l’occhio degli altri appunto, ove gli altri sono gli oppressi, gli umili, i tossicodipendenti e i poveri, insomma le categorie a cui il “vescovo con il grembiule” era stato particolarmente vicino durante la sua esistenza. Ne è testimonianza l’accoglienza riservata, in episcopio, per un lungo periodo, a famiglie di sfrattati, con quel desiderio fortemente voluto da don Tonino di “avere a che fare con i poveri con nome, cognome e codice fiscale”.

I quadri narrativi a cui il pubblico assisterà saranno intervallati da filmati d’epoca con le più grandi vicende sociali di quegli anni, dallo sbarco dei disperati della nave Vlora nel porto di Bari alla marcia a Sarajevo.

I tempi sembrano non essere poi così migliorati se pensiamo all’attuale guerra in Ucraina ed in molti intravedono delle analogie tra don Tonino e Papa Francesco. Li unisce la ricerca della semplicità e della sobrietà, l’amore per gli ultimi e l’impegno per la Chiesa povera, il richiamo a Francesco d’Assisi, la capacità di parlare per immagini e di farsi capire.

Un’occasione dunque per ripercorrere i momenti di chi ha avuto la fortuna di viverlo nei suoi anni di vescovato ma anche per riscoprire la forza della sua parola evocativa, costellata di simboli, di volti, di immagini poetiche che tanto hanno affascinato il popolo dei giovani.

Vi aspettiamo venerdì 30 settembre presso l’Auditorium Madonna della Rosa alle ore 19.45 con tanti ospiti e testimoni dell’operato dell’indimenticabile “vescovo col grembiule”, ingresso gratuito.

Link evento Facebook https://fb.me/e/1OE3ZhHdQ



Molfetta. Un quadro desolante quello che testimoniano le foto di denuncia inviate dall'associazione GEPA di Molfetta che si occupa della tutela degli ambienti e degli animali

molfettacomplanare2280922Giunge in redazione l'ennesima segnalazione sull'abbandono di rifiuti. Questa volta non riguarda però le strade cittadine, ma la complanare che collega Molfetta a Giovinazzo e le aree di sosta della SS 16 bis.

A denunciare e segnalare la situazione di degrado in cui versano piazzole di sosta a lato della carreggiata e scarpate che giornalmente sono invase da grandi e piccoli rifiuti, è l'associazione GEPA, Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale, un'associazione nazionale di volontariato che ha sede anche a Molfetta e che da anni si occupa di tutela degli ambienti e degli animali.

Tra gli ambienti cittadini in cui la GEPA ha operato c'è anche il parco naturale di Lama Martina della cui tutela e salvaguardia se ne è occupata insieme al Comune di Molfetta e al centro di didattica ambientale Terrae.

La lista e la tipologia di rifiuti presenti sulle strade è varia, da quelli domestici a quelli definiti inerti e cioè gli scarti prodotti durante lavori di demolizione o costruzione che non è possibile riciclare o riutilizzare, senza contare poi i classici pneumatici, scarti di carrozzeria, materassi e molto, molto altro.

«La situazione di degrado è drammatica - scrive il Presidente dell'associazione - informeremo la Prefettura di competenza e invieremo le foto al Ministero della Transizione ecologica, come abbiamo fatto precedentemente per altre situazioni.

Purtroppo la 16 bis versa in queste miserrime condizioni. Chiederemo anche di installare telecamere nelle piazzole di sosta per contrastare questo fenomeno selvaggio di abbandono dei rifiuti che oltre a inquinare rovinano il nostro bel paesaggio».

Un fenomeno, quello dell'abbandono indiscriminato di rifiuti, che attanaglia la nostra terra da tempo e a cui bisogna trovare una soluzione, in primis per l'ambiente e gli animali, vittime silenziose di questo scempio recidivo.  

Molfetta. Un'apertura di rassegna con sold out per il primo evento della Fondazione Valente in terra barese che ha spinto gli organizzatori a mettere in programma una pomeridiana dell'evento

molfettapetruzzelli270922Inizio col botto per Le voci dell'amore, il primo concerto che dà inizio alla rassegna Concerti d'autunno, inserito nel cartellone i Suoni della cultura 2022 organizzato dalla Fondazione Vincenzo Maria Valente, con la direzione artistica di Sara Allegretta.

Infatti il concerto è già sold out, per tale motivo e per rispondere alle numerose prenotazioni, gli organizzatori hanno programmato uno spettacolo pomeridiano previsto alle ore 18 di sabato 1° ottobre, al quale seguirà lo spettacolo, già in cartellone delle 20.30.

Le voci dell'amore, si terrà presso il Foyer del teatro petruzzelli di Bari, luogo simbolo della cultura barese e vedrà l'esecuzione di alcune tra le arie d'opera più famose di Mozart, Bellini, Puccini, Verdi e Rossini.

Dall'algida mozartiana Regina della Notte, di intensa preghiera Vissi d'arte, all'Ave Maria dell'Otello, passando per l'iconica Casta diva, l' assolo struggente di Cio Cio San, Un bel dì vedremo, la travolgente Sempre libera… da La Traviata, per concludersi con un crescendo tutto rossiniano.

Uno spettacolo suggestivo valorizzato in primis da ben cinque soprani, Grazia Berardi, Marika Spadafino, Carmen Lopez, Vittoria di Bisceglie, Yu Zhang. I cinque soprani saranno accompagnate dal tenore Giuseppe Settanni e al pianoforte dai Maestri Dario Novielli e Corrado Fondacone.

La narrazione sarà affidata alla voce di Mariella Facchini su testo di Enza Petrignani e con il coordinamento di Ester Ferrara.

La kermesse musicale vedrà la presenza di cantanti lirici tutti pugliesi, caratteristica che va a sottolineare il forte legame della Fondazione Musicale Valente, presieduta da Marcello Carabellese, con le eccellenze e i talenti della nostra terra.

Molfetta. Il progetto coordinato da InCo Molfetta APS prevede incontri formativi con giovani provenienti da diverse nazioni sui valori e principi promossi dalla comunità europea attraverso lo sport

molfettarefreeforlife270922Con l’incontro del 27 Settembre presso la sala consiliare di Palazzo Giovene è entrato nel vivo il progetto Referee for Life, che vede coinvolti giovani di Molfetta con coetanei spagnoli, francesi, bulgari e austriaci. Si tratta di un progetto sulla pratica dello sport come fonte di competenze trasversali utilizzabili nella vita personale e professionale.

I giovani, infatti, hanno avuto modo di partecipare ad attività sportive come il diving grazie al Nucleo sub Molfetta e tennistavolo grazie all’Azzurro Molfetta. Inoltre ogni gruppo ha condiviso con gli altri partecipanti una propria pratica sportiva, il tutto nell'ottica dello scambio interculturale.

Molto interessante è stata la visita alla sezione arbitri di Molfetta, dove i giovani hanno conosciuto alcuni degli arbitri di punta, i quali hanno spiegato cosa vuol dire team work, concentrazione, preparazione e scelta. Tutte competenze chiave sempre più ricercate oggi.

«Continuate a viaggiare e a scoprire diverse culture, perché solo così è possibile creare quel sentimento di pace ed unità in Europa» - ha dichiarato il sindaco Tommaso Minervini durante l’incontro presso il consiglio comunale, ringraziando l'associazione InCo Molfetta per i cambiamenti positivi che sta apportando sul territorio.

Il presidente del consiglio Robert Amato ha accolto gli ospiti enfatizzando «la casa comunale come punto di partenza emblematico dove tanti giovani adesso si stanno mettendo in gioco, assumendosi delle responsabilità».

Infine, agli interventi degli assessori Anna Capurso e Sergio de Candia e dei consiglieri Angela Amato e Maridda Poli hanno fatto seguito le foto di rito e un giro culturale nel nostro centro storico.

I gruppi di giovani alloggeranno presso una struttura di Giovinazzo fino al 30 settembre, quando saluteranno la nostra terra e porteranno il ricordo di un’esperienza unica.  Molto positiva anche la partecipazione di un gruppo di 5 studenti molfettesi (del Liceo Scientifico e ITET) che si è messo in gioco collaborando con i colleghi stranieri.

Da molti anni InCo mette a disposizioni dei giovani esperienze formative completamente gratuite grazie ai finanziamenti europei in ambito ERASMUS+ e ESC. I fondi sono erogati dall’Agenzia Nazionale per i giovani a seguito di un’adeguata pianificazione da parte di tutti i partner coinvolti i quali scelgono volontariamente di mettersi in gioco.

Per restare aggiornati su iniziative ed eventi basta seguire i canali social Telegram, Instagram, Facebook. Oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Molfetta. Un evento insolito, imperdibile ed esclusivo che avrà luogo domani 28 settembre alle ore 21 presso la Cittadella degli Artisti

molfettailgrandegatsby270922Molfetta si prepara ad accogliere la rassegna itinerante Metti un libro a teatro. Si tratta di un progetto ideato da Alessandra Pizzi e prodotto da Ergo Sum di Roma. Scopo della rassegna è unire i grandi capolavori della letteratura insieme a interpreti di comprovata professionalità per raccontare, far conoscere e avvicinare, con un format originale, il grande pubblico e in particolare i giovani, ai testi classici che hanno segnato la storia della letteratura mondiale.

Domani, mercoledì 28 settembre a salire sul palcoscenico della Cittadella degli Artisti sarà il pianista jazz di fama internazionale Danilo Rea che porterà il suo personale e originale tributo al Grande Gatsby nella lettura scenica tratta dall'omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald.

Un romanzo che ha dato vita nel tempo a moltissime trasposizioni cinematografiche e teatrali e che narra la storia dell'esuberante Jay Gatsby, degli anni del jazz, del Proibizionismo e del sogno americano.

Sul palco della Cittadella, insieme a Danilo Rea, icona del jazz, ci sarà l'attore Fabrizio Bordignon, protagonista della narrazione, nella riduzione e nell'adattamento del testo curato da Alessandra Pizzi. L'evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Molfetta nell'ambito delle attività programmate dall'assessorato alla Cultura e rientra nel cartellone Eventi Estate Molfetta 2022.

I biglietti sono in vendita online su www.ciaotickets.com e su Oros Pay e presso l'Info Point Molfetta in via Piazza, 27/28.

È possibile acquistare i biglietti anche presso le seguenti edicole e tabaccherie di Molfetta:

- edicola di Allegretta Giuseppe in via L.Azzarita, tel.080 3384986, la tabaccheria;

- tabaccheria Della Villa, Piazza Garibaldi, 6, tel. 080 3974376;

- bar Tabacchi al Porto, Via San Domenico, tel. 080 914 3919

- edicola della Stazione, Piazza A.Moro, 0803975145.



Pagina 1 di 1516

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino