Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. Quattro serate allietate da musica prodotti tipici e ovviamente tanta tantissima birra

molfettaspilla290922A partire da oggi 29 settembre fino a domenica 2 ottobre, in via San Giuseppe Moscati, in zona 167 bis, si terrà Spilla! Il Festival della Birra, una festa di quartiere per salutare l'estate e accogliere la nuova stagione autunnale.

Il Festival alla sua prima edizione propone quattro serate di relax e divertimento con tanta musica, dj set, degustazione di prodotti tipici e ovviamente con fiumi di ottima birra. Ci sarà birra anche per chi è intollerante al glutine. Chiedendo in anticipo potrete degustare birre gluten free.

L'evento bevereccio si aprirà questa sera a ritmo di rock and roll con i The Good Ole Boys, una band che da oltre 15 anni fa scatenare l'intera regione Puglia e l'Italia sulle note dei miti della musica rock and roll, surf, blues & beat. In apertura e chiusura della serata ci sarà Dj Mr Wario che suonerà musica italiana, musica anni '90, reggaeton, hip- hop, trap, house e dance.

Ad allietare la serata di venerdì 30 settembre saranno I Sorelli il duo composto da Giuseppe Larocchia, in arte Tuppi e Giovanni Moretti, in arte Giova VJ che proporranno un DJ Set divertente e coinvolgente spaziando dalle sonorità rock'n'roll anni '50 alla musica elettronica moderna. Un altro ospite della serata sarà Dj Frog.

Sabato 1° ottobre, saranno i Bambini di Vasco, famosa cover band di Vasco Rossi a dare inizio alla serata “birrosa” che continuerà dopo le 22 con il Dj Set di Mista P & Shogun.

Domenica 2 ottobre il Festival avrà inizio dal pomeriggio. A partire dalle ore 16.30 è in programma uno strepitoso Happy hour con il Dj Set di Davide Minervini e Dj Fato che vi faranno ballare con la loro programmazione reggae, hip- hop e dancehall. A seguire Vagabond il collettivo di musicisti pugliesi che si esibiranno in uno show itinerante spaziando tra vari generi musicali funk, rock, latin, pop e balcanico.

Tutti gli eventi avranno inizio alle ore 19 e termineranno intorno a mezzanotte, fatta eccezione per domenica 2 ottobre in cui si partirà dalle ore 16.30.

Insomma quattro serate imperdibili, quattro serate il cui ricordo vi accompagnerà per tutta la stagione autunnale. E ricordate, chi non birra non Spilla!

 

Foto di copertina: Marcelo Ikeda Techelão

 

Molfetta. Lo spettacolo omaggio a don Tonino Bello si terrà venerdì 30 settembre presso l'Auditorium Madonna della Rosa

molfettavs280922Imperdibile è l’evento organizzato dall'associazione AVS Onlus di Molfetta presso l’Auditorium della Parrocchia Madonna della Rosa il prossimo 30 settembre dal titolo El ojo de los demas – L’occhio degli altri, una vibrante narrazione-documento sull’operato dell’indimenticato Monsignor Antonio Bello, per tutti don Tonino, dichiarato venerabile lo scorso 25 novembre.

L'evento inserito nel cartellone dell'estate molfettese, patrocinato dal comune di Molfetta e promosso dall’associazione AVS che ha fortemente voluto questo spettacolo, ha lo scopo di promuovere le attività sociali e solidaristiche di AVS sul territorio.

Da ormai 13 anni i volontari AVS operano quotidianamente ispirandosi anche al messaggio sempre attuale del compianto vescovo don Tonino Bello.

La piece teatrale vanta la regia di Mimmo Amato che è anche autore dello spettacolo, noto ai più come attore e scrittore di opere in vernacolo. La supervisione artistica porta la firma del cantautore Mizio Vilardi, accompagnato per l’occasione dalla splendida Tania Adesso.

Coinvolti nella piece il musicista e medico Felice Spaccavento che ha musicato diversi scritti di don Tonino, tra cui la celeberrima “L’ala di riserva” e il corpo di ballo della scuola di danza ASD DanzArte di Terlizzi. La Direzione tecnica è affidata a Lucio de Palma.

Lo spettacolo ha l’obiettivo di riproporre alcuni episodi, noti e non, della vita di don Tonino da un osservatorio esterno, da uno sguardo “altro”, l’occhio degli altri appunto, ove gli altri sono gli oppressi, gli umili, i tossicodipendenti e i poveri, insomma le categorie a cui il “vescovo con il grembiule” era stato particolarmente vicino durante la sua esistenza. Ne è testimonianza l’accoglienza riservata, in episcopio, per un lungo periodo, a famiglie di sfrattati, con quel desiderio fortemente voluto da don Tonino di “avere a che fare con i poveri con nome, cognome e codice fiscale”.

I quadri narrativi a cui il pubblico assisterà saranno intervallati da filmati d’epoca con le più grandi vicende sociali di quegli anni, dallo sbarco dei disperati della nave Vlora nel porto di Bari alla marcia a Sarajevo.

I tempi sembrano non essere poi così migliorati se pensiamo all’attuale guerra in Ucraina ed in molti intravedono delle analogie tra don Tonino e Papa Francesco. Li unisce la ricerca della semplicità e della sobrietà, l’amore per gli ultimi e l’impegno per la Chiesa povera, il richiamo a Francesco d’Assisi, la capacità di parlare per immagini e di farsi capire.

Un’occasione dunque per ripercorrere i momenti di chi ha avuto la fortuna di viverlo nei suoi anni di vescovato ma anche per riscoprire la forza della sua parola evocativa, costellata di simboli, di volti, di immagini poetiche che tanto hanno affascinato il popolo dei giovani.

Vi aspettiamo venerdì 30 settembre presso l’Auditorium Madonna della Rosa alle ore 19.45 con tanti ospiti e testimoni dell’operato dell’indimenticabile “vescovo col grembiule”, ingresso gratuito.

Link evento Facebook https://fb.me/e/1OE3ZhHdQ



Molfetta. Un quadro desolante quello che testimoniano le foto di denuncia inviate dall'associazione GEPA di Molfetta che si occupa della tutela degli ambienti e degli animali

molfettacomplanare2280922Giunge in redazione l'ennesima segnalazione sull'abbandono di rifiuti. Questa volta non riguarda però le strade cittadine, ma la complanare che collega Molfetta a Giovinazzo e le aree di sosta della SS 16 bis.

A denunciare e segnalare la situazione di degrado in cui versano piazzole di sosta a lato della carreggiata e scarpate che giornalmente sono invase da grandi e piccoli rifiuti, è l'associazione GEPA, Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale, un'associazione nazionale di volontariato che ha sede anche a Molfetta e che da anni si occupa di tutela degli ambienti e degli animali.

Tra gli ambienti cittadini in cui la GEPA ha operato c'è anche il parco naturale di Lama Martina della cui tutela e salvaguardia se ne è occupata insieme al Comune di Molfetta e al centro di didattica ambientale Terrae.

La lista e la tipologia di rifiuti presenti sulle strade è varia, da quelli domestici a quelli definiti inerti e cioè gli scarti prodotti durante lavori di demolizione o costruzione che non è possibile riciclare o riutilizzare, senza contare poi i classici pneumatici, scarti di carrozzeria, materassi e molto, molto altro.

«La situazione di degrado è drammatica - scrive il Presidente dell'associazione - informeremo la Prefettura di competenza e invieremo le foto al Ministero della Transizione ecologica, come abbiamo fatto precedentemente per altre situazioni.

Purtroppo la 16 bis versa in queste miserrime condizioni. Chiederemo anche di installare telecamere nelle piazzole di sosta per contrastare questo fenomeno selvaggio di abbandono dei rifiuti che oltre a inquinare rovinano il nostro bel paesaggio».

Un fenomeno, quello dell'abbandono indiscriminato di rifiuti, che attanaglia la nostra terra da tempo e a cui bisogna trovare una soluzione, in primis per l'ambiente e gli animali, vittime silenziose di questo scempio recidivo.  

Molfetta. Un'apertura di rassegna con sold out per il primo evento della Fondazione Valente in terra barese che ha spinto gli organizzatori a mettere in programma una pomeridiana dell'evento

molfettapetruzzelli270922Inizio col botto per Le voci dell'amore, il primo concerto che dà inizio alla rassegna Concerti d'autunno, inserito nel cartellone i Suoni della cultura 2022 organizzato dalla Fondazione Vincenzo Maria Valente, con la direzione artistica di Sara Allegretta.

Infatti il concerto è già sold out, per tale motivo e per rispondere alle numerose prenotazioni, gli organizzatori hanno programmato uno spettacolo pomeridiano previsto alle ore 18 di sabato 1° ottobre, al quale seguirà lo spettacolo, già in cartellone delle 20.30.

Le voci dell'amore, si terrà presso il Foyer del teatro petruzzelli di Bari, luogo simbolo della cultura barese e vedrà l'esecuzione di alcune tra le arie d'opera più famose di Mozart, Bellini, Puccini, Verdi e Rossini.

Dall'algida mozartiana Regina della Notte, di intensa preghiera Vissi d'arte, all'Ave Maria dell'Otello, passando per l'iconica Casta diva, l' assolo struggente di Cio Cio San, Un bel dì vedremo, la travolgente Sempre libera… da La Traviata, per concludersi con un crescendo tutto rossiniano.

Uno spettacolo suggestivo valorizzato in primis da ben cinque soprani, Grazia Berardi, Marika Spadafino, Carmen Lopez, Vittoria di Bisceglie, Yu Zhang. I cinque soprani saranno accompagnate dal tenore Giuseppe Settanni e al pianoforte dai Maestri Dario Novielli e Corrado Fondacone.

La narrazione sarà affidata alla voce di Mariella Facchini su testo di Enza Petrignani e con il coordinamento di Ester Ferrara.

La kermesse musicale vedrà la presenza di cantanti lirici tutti pugliesi, caratteristica che va a sottolineare il forte legame della Fondazione Musicale Valente, presieduta da Marcello Carabellese, con le eccellenze e i talenti della nostra terra.

Molfetta. Il progetto coordinato da InCo Molfetta APS prevede incontri formativi con giovani provenienti da diverse nazioni sui valori e principi promossi dalla comunità europea attraverso lo sport

molfettarefreeforlife270922Con l’incontro del 27 Settembre presso la sala consiliare di Palazzo Giovene è entrato nel vivo il progetto Referee for Life, che vede coinvolti giovani di Molfetta con coetanei spagnoli, francesi, bulgari e austriaci. Si tratta di un progetto sulla pratica dello sport come fonte di competenze trasversali utilizzabili nella vita personale e professionale.

I giovani, infatti, hanno avuto modo di partecipare ad attività sportive come il diving grazie al Nucleo sub Molfetta e tennistavolo grazie all’Azzurro Molfetta. Inoltre ogni gruppo ha condiviso con gli altri partecipanti una propria pratica sportiva, il tutto nell'ottica dello scambio interculturale.

Molto interessante è stata la visita alla sezione arbitri di Molfetta, dove i giovani hanno conosciuto alcuni degli arbitri di punta, i quali hanno spiegato cosa vuol dire team work, concentrazione, preparazione e scelta. Tutte competenze chiave sempre più ricercate oggi.

«Continuate a viaggiare e a scoprire diverse culture, perché solo così è possibile creare quel sentimento di pace ed unità in Europa» - ha dichiarato il sindaco Tommaso Minervini durante l’incontro presso il consiglio comunale, ringraziando l'associazione InCo Molfetta per i cambiamenti positivi che sta apportando sul territorio.

Il presidente del consiglio Robert Amato ha accolto gli ospiti enfatizzando «la casa comunale come punto di partenza emblematico dove tanti giovani adesso si stanno mettendo in gioco, assumendosi delle responsabilità».

Infine, agli interventi degli assessori Anna Capurso e Sergio de Candia e dei consiglieri Angela Amato e Maridda Poli hanno fatto seguito le foto di rito e un giro culturale nel nostro centro storico.

I gruppi di giovani alloggeranno presso una struttura di Giovinazzo fino al 30 settembre, quando saluteranno la nostra terra e porteranno il ricordo di un’esperienza unica.  Molto positiva anche la partecipazione di un gruppo di 5 studenti molfettesi (del Liceo Scientifico e ITET) che si è messo in gioco collaborando con i colleghi stranieri.

Da molti anni InCo mette a disposizioni dei giovani esperienze formative completamente gratuite grazie ai finanziamenti europei in ambito ERASMUS+ e ESC. I fondi sono erogati dall’Agenzia Nazionale per i giovani a seguito di un’adeguata pianificazione da parte di tutti i partner coinvolti i quali scelgono volontariamente di mettersi in gioco.

Per restare aggiornati su iniziative ed eventi basta seguire i canali social Telegram, Instagram, Facebook. Oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Molfetta. Un evento insolito, imperdibile ed esclusivo che avrà luogo domani 28 settembre alle ore 21 presso la Cittadella degli Artisti

molfettailgrandegatsby270922Molfetta si prepara ad accogliere la rassegna itinerante Metti un libro a teatro. Si tratta di un progetto ideato da Alessandra Pizzi e prodotto da Ergo Sum di Roma. Scopo della rassegna è unire i grandi capolavori della letteratura insieme a interpreti di comprovata professionalità per raccontare, far conoscere e avvicinare, con un format originale, il grande pubblico e in particolare i giovani, ai testi classici che hanno segnato la storia della letteratura mondiale.

Domani, mercoledì 28 settembre a salire sul palcoscenico della Cittadella degli Artisti sarà il pianista jazz di fama internazionale Danilo Rea che porterà il suo personale e originale tributo al Grande Gatsby nella lettura scenica tratta dall'omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald.

Un romanzo che ha dato vita nel tempo a moltissime trasposizioni cinematografiche e teatrali e che narra la storia dell'esuberante Jay Gatsby, degli anni del jazz, del Proibizionismo e del sogno americano.

Sul palco della Cittadella, insieme a Danilo Rea, icona del jazz, ci sarà l'attore Fabrizio Bordignon, protagonista della narrazione, nella riduzione e nell'adattamento del testo curato da Alessandra Pizzi. L'evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Molfetta nell'ambito delle attività programmate dall'assessorato alla Cultura e rientra nel cartellone Eventi Estate Molfetta 2022.

I biglietti sono in vendita online su www.ciaotickets.com e su Oros Pay e presso l'Info Point Molfetta in via Piazza, 27/28.

È possibile acquistare i biglietti anche presso le seguenti edicole e tabaccherie di Molfetta:

- edicola di Allegretta Giuseppe in via L.Azzarita, tel.080 3384986, la tabaccheria;

- tabaccheria Della Villa, Piazza Garibaldi, 6, tel. 080 3974376;

- bar Tabacchi al Porto, Via San Domenico, tel. 080 914 3919

- edicola della Stazione, Piazza A.Moro, 0803975145.



Molfetta. Esito positivo per l'intervento subito dall'atleta molfettese a cui tutta la società e la tifoseria augura una prontissima guarigione

molfettamatteodegol270922Intervento riuscito per il difensore della Molfetta Calcio Matteo De Gol operato in seguito a un brutto infortunio subito agli inizi di settembre.

Tutta la società biancorossa, dirigenti, calciatori, staff tecnico, collaboratori e tifosi augurano una pronta guarigione a un giocatore che ha sempre dimostrato il suo grande attaccamento alla maglia della Molfetta Calcio.

Molfetta. Il secondo incontro si terrà venerdì 30 settembre presso la Cittadella degli Artisti

molfettauptoyou260922Lo scorso giovedì 15 settembre si è dato il via ad “Up to You”: un progetto di partecipazione giovanile sponsorizzato dall’associazione Inco e finanziato dall’Unione Europea. Il progetto sfida i più giovani cittadini molfettesi a mettersi in prima linea per realizzare un cambiamento concreto attraverso le loro idee.

Nel corso del primo incontro ben 40 partecipanti dai 16 ai 35 anni si sono riuniti presso la Cittadella degli Artisti per discutere sulle problematiche principali in città in materia di ambiente, cultura, musica ed inclusione, le quattro tematiche attraverso le quali sarà sviluppato il progetto “Up to You”.

Grazie al dialogo instaurato nel corso delle tavole rotonde, sono state stilate delle liste che riassumono le problematiche più urgenti in città, che rappresentano i punti di partenza per arrivare - al termine del progetto - alla realizzazione di eventi o attività che possano arricchire il contesto sociale cittadino.

Il secondo dei quattro incontri si terrà venerdì 30 settembre alle 19 presso la Cittadella degli Artisti, dove, oltre a partecipare alle tavole rotonde, i partecipanti avranno l’occasione di conoscere meglio le associazioni locali che hanno collaborato all’organizzazione del progetto, tra cui Tesla, Symposium, Progetto Policoro, 2hands e Anomalia.

È possibile prendere parte ai prossimi incontri compilando il form (solo se partecipanti per la prima volta) al link https://bit.ly/3AVYDem.

Per maggiori informazioni, potete seguire l'account Instagram @uptoyou_molfetta, e la pagina Facebook Up to you.

Molfetta. Circa un anno fa la Virtus Molfetta ha realizzato il sogno di un suo calciatore ivoriano: regalare delle maglie da gioco alla squadra di calcio della sua città di origine

molfettakalu3Era il 30 dicembre del 2021 e la Virtus Molfetta colorava di biancorosso il sogno di alcuni atleti della periferia di Abidjan, principale città della Costa d'Avorio, in Africa occidentale.

La Virtus Molfetta Calcio, infatti, si è fatta promotrice di una splendida iniziativa solidale, realizzando il desiderio del centrocampista ivoriano Kalusha Mohamed Sidy Sawadogo, per tutti Kalu, ovvero regalare le maglie da gioco alla squadra della sua città.

La Virtus Molfetta e Kalu hanno regalato grandi sorrisi a bambini e ragazzi costretti a giocare in campi sabbiosi e polverosi a piedi nudi e con maglie di fortuna. Grazie alla splendia donazione della società calcistica molfettese quei ragazzi hanno giocato a pallone indossando per la prima volta una vera maglia da gioco, quella della Virtus Molfetta. Un gesto di altissimo valore.

«In un momento così complicato dal punto di vista socio-economico nel mondo, con grande gioia abbiamo accolto la richiesta di Kalu. La Virtus, prima di essere una squadra di calcio, è da sempre stata una seconda famiglia per tutti coloro che si sono avvicinati ad essa – le parole della dirigenza molfettese.

E’ sempre bello impegnarsi nel sociale e dare al calcio un ruolo e una funzione importante nella società. Questo è quello che ci sforziamo di fare, assieme al gruppo storico di amici e dirigenti in questa bellissima società».

Oggia a quasi un anno dalla donazione è giunto il bellissimo e commovente messaggio di kalu: «Ciao Mister, i ragazzi qui a Abidjan hanno vinto la coppa comunale» come si vede dalla foto in cui i piccoli calciatori ivoriani sollevano il trofeo al cielo indossando la maglia biancorossa.

Un momento di grande felicità per Kalu e un momento di grande orgoglio per la Virtus Molfetta che insieme hanno regalato a dei giovani calciatori non solo una mera maglia da gioco, ma qualcosa in più.

Il grande cuore della Virtus Molfetta, oggi, batte ancora più forte. Dal Petrone ad Abidjan, stesso spirito, stessi valori. Stessa famiglia.

Molfetta. Il concerto si terrà venerdì 30 settembre presso la Chiesa Sant'Achille

molfettaofptedeumIl prossimo venerdì 30 settembre l'Orchestra filarmonica Pugliese torna a esibirsi nella sua città presso la Chiesa Sant'Achille, in occasione delle celebrazioni in onore della Regina del Paradiso.

Titolo del concerto Te Deum e sarà diretto dal Maestro Ferdinando Redavid con l'esibizione alla fisarmonica solista di Gian Vito Tannoia, il coro Veris Chorus diretto dal Maestro Daria Palmisano. La guida all'ascolto dei brani eseguiti sarà curata da Rosa Lorusso.

Durante il concerto l'Orchestra eseguirà l'Adagio per archi, brano tra i più famosi del noto del compositore statunitense Samuel Barber, colonna sonora di moltissimi film. 

Seguirà Te Deum concerto n° 3 di Gianvito Tannoia e la Terza Suite da Antiche Danze ed Arie di Ottorino Respighi.

Inizio spettacolo ore 20.30. L'ingresso è a pagamento. Per prenotazioni e informazioni contattare il 353 3677067.

Pagina 1 di 1516

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino