Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. La fiera si svolgerà domenica 30 ottobre in Piazza Garibaldi presso la villa comunale di Molfetta dalle ore 10 alle ore 22

molfettafafiera251022Autoproduzione, cibo genuino, agricoltura contadina naturale, certificazione partecipata, baratto e artigianato etico, queste le caratteristiche di Fa', la fiera che “promuove un altro modello di economia e di vita”. Un modello lontano dal mero consumismo e da quelle regole che ci portano a desiderare di acquistare sempre di più e senza senso critico.

La Fiera delle autoproduzioni ci conduce in una dimensione più umana, fatta di relazioni vere e genuine, in quanto Fa' è socialità, economia dal basso, artigianato, condivisione e rispetto per l'ambiente.

Come per ogni appuntamento anche il programma di domenica 30 ottobre prevede laboratori, workshop, incontri, dibattiti, mostre e concerti, oltre al consueto mercatino agricolo e artigianale e alle tante bontà da degustare: cucine critiche, contadine e di strada.

Inoltre il tema che caratterizzerà l'edizione di questo mese sarà la riscoperta di giochi tradizionali, come il tiro alla fune, la corsa con i sacchi, campana e molti altri giochi che i bambini, ma anche gli adulti, potranno scoprire o riscoprire.

IL PROGRAMMA:

Alle ore 11 si terrà l'evento di Musica e danza "Passione Popolare", con Daniele Massaro – tamburelli e voce, Ivan dell'Edera – chitarra, voce, armoniche e Alessandra Bellomo - danze popolari.

Nel pomeriggio, alle ore 16 sarà la volta di Cannucciando, laboratorio creativo con carta di volantini a cura di G&G Riciclando.

Alle ore 18 si terrà un momento di controinformazione su una questione molto delicata: la campagna contro la costruzione di un inceneritore a Bari San Paolo, nei pressi dell'ospedale. Un eco mostro inutile e desueto, la cui costruzione metterebbe a rischio la salute e il futuro della popolazione. Durante l'incontro a cura dell'Assemblea Autoconvocata "No inceneritore" si discuterà del progetto e delle prospettive di intervento popolare.

Seguirà il Reading poetico – militante contro le devastazioni ambientali.  A esibirsi Brigate poeti rivoluzionari, un collettivo che usa la poesia come strumento di comunicazione e sostegno per la rivoluzione a favore dei diritti umani di uguaglianza e libertà, per liberare la poesia dall'introspezione, di maniera e renderla un nuovo media.

Per tutta la giornata un'esplosione di colori e arte libera con il Live Painting & Vernissage a cura di Galeriangione

Per info 329 3505829.

 

 

Molfetta. Abulivia, il cortometraggio del regista ruvese Michele Pinto e dell'attore drammaturgo molfettese Francesco Tammacco, è stato selezionato e candidato per il Premio Shinema, un festival dedicato al cinema indipendente

molfettaabulivia2040522Continua il grande successo della coppia artistica Pinto -Tammacco. Dopo l'ultimo riconoscimento ottenuto al Festival Internazionale The Gladiator Film Festival per la webserie Project M, i due artisti sono stati selezionati per partecipare al Premio Shinema con la loro ultima produzione Abulivia.

Il cortometraggio, trasposizione dell'opera teatrale scritta da Tammacco, che sarà trasmessa a breve su Amazon Prime e il cui trailer definitivo sarà reso pubblico la prossima settimana, è stato scelto per partecipare al Premio Shinema Cinema Contemporaneo.

Si tratta di un festival partenopeo, quest'anno alla terza edizione, dedicato a cortometraggi, lungometraggi e Serie TV indipendenti e prodotti in Italia o all'estero.

Un altro bel traguardo per Pinto e Tammacco, ma soprattutto un'altra conferma dell'importanza e dei riconoscimenti che l'arte e gli artisti pugliesi stanno vivendo in questo periodo, dopo anni di silenti presenze nel settore.

 

 

 

 

Foto: Enzo Paparella

Molfetta. Il corso avrà inizio nel mese di novembre e si concluderà a maggio 2023 e sarà tenuto dal Maestro Gaetano Magarelli

molfettamagarelli251022Dopo il successo del primo ciclo di lezioni del corso di formazione, riprende e prosegue l’attività didattica ed esperienziale con la nuova annualità 2022/23.

Il secondo ciclo proseguirà fino alle soglie del XX secolo nel tentativo di delineare lo sviluppo e la codificazione del linguaggio musicale, che, integrato perfettamente con le altre espressioni artistiche, ha caratterizzato e configurato l’esperienza artistica dell’Occidente.

Le lezioni saranno svolte con modalità differenti: lezioni frontali dialogate, ascolti guidati, esecuzioni musicali dal vivo, uscite sul territorio, che consentano di riappropriarsi degli spazi e delle opere d’arte, musicali in modo particolare, presenti in città e non solo.

Il calendario prevede due incontri mensili a cadenza quindicinale, di norma il mercoledì dalle ore 20 alle ore 21.15, a partire dal mese di novembre 2022 fino al mese di maggio 2022.

Gli incontri si terranno presso la sede di Digressione in Via Santa Colomba 6 a Molfetta per un numero massimo di 25 persone.
Il corso sarà tenuto dal M° Gaetano Magarelli docente di Clavicembalo e Tastiere storiche presso il Conservatorio di Musica “U. Giordano” di Foggia.

Gaetano Magarelli, molfettese. ha iniziato gli studi musicali con la prof.ssa Maria Luigia Tutalo conseguendo nel 1996 il Diploma in Pianoforte presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari.

Nel 2000 si è diplomato in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso, dove nel 2006 ha conseguito il titolo finale del Biennio Specialistico in Discipline musicali, Indirizzo Interpretativo-Compositivo, corso di Organo.

Nel 2010 ha conseguito il Diploma in Clavicembalo nella classe del M° Marco Bisceglie presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli (Ba). In qualità di allievo effettivo, ha partecipato a vari corsi di perfezionamento organistico, in Italia e all’estero, con W. van de Pol, M. Radulescu, B. Winsemius, M. Haselböck.

Ha studiato Organo presso la Facoltà di Musica dell’Accademia delle Arti di Utrecht (Olanda) nella classe del M° B. Winsemius. È laureato in Scienze Religiose presso l’istituto Superiore di Scienze Religiose “Odegitria” di Bari.
Tiene regolarmente concerti, da solista e con ensemble vocali e strumentali, per varie rassegne e festival.

Nel 2007, in collaborazione con il M° Antonio Magarelli, ha fondato la Cappella Musicale Corradiana, con la quale collabora stabilmente come organista e curatore dell’attività artistica.

Ha effettuato alcune incisioni discografiche (Bottega Discantica, Digressione Music, Fe.N.I.A.R.Co.) tra cui, in collaborazione con il M° Francesco Di Lernia, i CD editati da “La Bottega Discantica” e da “Digressione Music” per la valorizzazione del repertorio organistico di scuola napoletana e del patrimonio storico dell’organaria pugliese.
Si dedica, inoltre, alla ricerca musicologica. archivi pugliesi.
Dal 2007 è Organista e Maestro di Cappella della Cattedrale di Molfetta, nonché membro della Commissione Diocesana di Arte Sacra (settore Organi storici). È docente di Clavicembalo e Tastiere storiche presso il Conservatorio di Musica “U. Giordano” di Foggia.

Di seguito il programma:

Il Seicento e la “Seconda Prattica” di Claudio Monteverdi (1 e 2)

Gli albri del melodramma

Opera ed impresari

L'Oratorio a Roma: Carissimi e Stradella.

La musica strumentale nel Cinque - Seicento (1-2-3)

Il teatro d'opera in Francia da Lully a Ramea

Scuole musicali e conservatori

Il teatro d'opera in Italia (1-2)

Per info e approfondimenti 080 9143328/3474250444. 

Molfetta. Con la vittoria netta contro le siciliane la squadra di Mister de Bari si colloca al primo posto in classifica. Domenica turno in trasferta in Calabria

molfettanox4241022Altra convincente prestazione della Nox Molfetta che vince per 8-0 nel secondo turno del campionato di Serie A2 di calcio a 5 femminile contro il Team ScalettaLe biancorosse, alla prima stagionale al Pala Fiorentini, hanno condotto la gara dall'inizio alla fine: 4-0 il parziale a firma dell'Ernia e Mezzatesta, entrambe autrici di una doppietta come alla gara d'esordio contro il Levante Caprarica.

Nella ripresa, dopo un gol annullato a Pali e una clamorosa traversa di Porcelli, tocca a Cangiano siglare il 5-0 su rigore prima della definitiva doppietta di de Filippis.

Con questo risultato la Nox Molfetta si porta al primo posto in classifica con Taranto e Virtus Cap Sammichele.

Nella prossima giornata lunga trasferta in Calabria, contro la Comar Segato reduce dal ko iniziale proprio contro il Sammichele e dall'ottima vittoria con ben 7 reti realizzate a danno del Levante Caprarica.

 

 

Foto: Martina Camporeale

Molfetta. Dal 28 al 30 ottobre alla Cittadella degli Artisti di Molfetta si terrà la seconda parte di Trame Contemporanee, la prima edizione del festival dedicato alla drammaturgia contemporanea

molfettatramecontemporaneetranche2241022Trame Contemporanee, il festival ideato e diretto da Marianna de Pinto e Marco Grossi, per questa prima edizione intitolato Volti, dopo la prima settimana al Teatro Kismet di Bari, si trasferisce alla Cittadella degli Artisti.

A partire da venerdì 28 fino a domenica 30 ottobre sul palco della laboratorio urbano molfettese andranno in scena tre spettacoli tutti al femminile. Infatti, per questa seconda tranche di Trame Contemporanee intitolato “Il volto degli artisti e i volti delle donne” protagoniste della scena saranno le donne del mondo dell'arte e della cultura.

Si parte venerdì 28 ottobre. Ad aprire la prima serata della rassegna alle ore 18 si terrà il Talk Show di Onda Anomala, un programma online in onda su Twitch.tv a cura di Anomalia.

Alle ore 19 sul palco della Cittadella andrà in scena Rosa dalla paura all'America, uno spettacolo scritto, diretto e interpretato da Nora Picetti, tratto dall'autobiografia di Rosa Cassettari.

Una storia femminile di migrazione e coraggio sulla vita Ines Cassettari, vero nome della donna, nata in Lombardia tra il 1866-1877. Ines abbandonata alla nascita e vissuta in un orfanotrofio fu poi costretta a sposare un uomo violento con il quale emigrò negli Stati Uniti. La donna una volta giunta nel Nuovo Mondo riuscì ad affrancarsi dal brutale marito che voleva costringerla a gestire una casa di appuntamenti, e risposatasi lavorò come donna delle pulizie a Chicago.

Una rara testimonianza di vita sull'immigrazione e sul ruolo delle donne nei processi di integrazione vissuta alla fine del '800 e arrivata fino a noi grazie all'attrice milanese Nora Picetti.

A seguire, alle 21, andrà in scena Schiapparelli Life, pièce interpretata da Nunzia Antonino e Marco Grossi per la regia di Carlo Bruni.

Lo spettacolo si concentra sull’ultima parte di vita di Elsa Schiaparelli, stilista italiana e una delle più influenti figure della moda del Novecento che decide di concludere il proprio itinerario artistico e professionale, pubblicando un’autobiografia che già nel titolo ne riassume l’intensità: “Shocking life”.

Nata a Roma, in una famiglia colta e ricca di talenti, protagonista fra le due guerre di quella rivoluzione del costume che avrebbe ispirato molte generazioni future, amica e collaboratrice di artisti come Dalì, Cocteau, Aragon, Ray, Clair, Duchamps, Sartre, dopo aver vestito Katharine Hepburn, Lauren Bacall, Greta Garbo, Marlene Dietrich, Elsa decide che quel “nuovo” mondo non la riguarda più e lo lascia, ritirandosi a vita privata.

Trame Contemporanee è un festival ideato e curato dalla Compagnia Malalingua realizzato con il sostegno di MiC - Direzione Generale Spettacolo, Regione Puglia,C omune di Molfetta, Fincons Group, il patrocinio del Comune di Bari e le partnership di Teatri di Bari, Cittadella degli Artisti, Babilonia, Arti Sinespazio 3.0 e Anomalia.

GUARDA IL PROGRAMMA COMPLETO

Per l'acquisto dei biglietti di seguito il link https://www.vivatickets.com/it/serach?q=cittadella&tab=events

Molfetta. Il team del neo coach Carolillo vince la prima partita casalinga contro la New Virtus Mesagne. Un risultato importante per la squadra e tutto lo staff biancoazzurro

molfettadaiopticalvirtus241022La DAI Optical Virtus Basket Molfetta non fallisce l’esordio stagionale in campionato dinanzi al proprio pubblico. In un Palapoli che ha ben risposto alla prima chiamata stagionale della società biancoazzurra tra le mura amiche, il team del neo coach Sergio Carolillo si aggiudica l’incontro contro la New Virtus Mesagne per 70 a 47. Un risultato importante in grado di dare fiducia alla DAI Optical Molfetta e al tempo stesso permettere a Carolillo di poter lavorare in tranquillità provando nuovi schemi e meccanismi.

La formazione di Mesagne scende in campo con quattro assenze importanti, a cui rispondono i padroni di casa orfani di Marcus Brown e del nuovo acquisto Filippo Marcone, entrambi fuori per infortunio.

A prevalere nel primo quarto con il risultato di 17 a 18 è la New Virtus Mesagne in seguito ad una prima frazione di gara dai ritmi molto lenti. E’ proprio Sergio Carolillo a provare a dare una smossa ai suoi che, canestro dopo canestro, provano ad allungare nel secondo quarto mettendo a segno diverse triple e fissando il risultato per 35 a 26 in proprio favore alla metà esatta della gara.

La New Virtus Mesagne nel terzo quarto prova timidamente la reazione, ma nulla può sotto i colpi di Kazlauskas, O’Connell, Mavric e Gambarota. Il terzo quarto finisce 57 a 32 per i padroni di casa che riescono a controllare la gara allungando maggiormente il proprio vantaggio sino alla fine dell’ultimo quarto. Finisce 70 a 47. per la DAI Optical Virtus Basket Molfetta, che smuove la classifica e può concentrarsi sul prossimo match.

Concisa ma puntuale l’analisi a fine gara di coach Sergio Carolillo alla prima gara sulla panchina della Virtus dopo diversi anni. «Per noi era importante vincere, partire bene e fortunatamente ci siamo riusciti – ha commentato il coach - Inizialmente tutta la squadra è partita lentissima, con un ritmo quasi da terza divisione.

E infatti dal terzo quarto, quando abbiamo alzato il ritmo, abbiamo allungato in modo definitivo sugli avversari. Sappiamo che è un campionato complesso, livellato, con nessuna partita facile. Stiamo ripartendo con dei nuovi concetti di gioco e con nuove soluzioni che ovviamente richiederanno del tempo per essere assimilate. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta e  il lavoro con il tempo sarà ripagato».

La prossima sfida che attende il team biancoazzurro è fissata per sabato 29 ottobre ore 18 in trasferta contro la Dinamo Basket Brindisi.

Risultati e parziali: DAI Opticaìl Virtus Molfetta New Virtus Mesagne

1° quarto 17 18

2° quarto 35 26

3° quarto 57 32

4° quarto 70 47

Tabellino:

DAI Optical Virtus Molfetta: O’ Connel 14, Gambarota 8, Chiriatti 8, Buccini 5 , Vujanac 5, Mavric 10, Kazlauskas 16, Minervini 2, Paganucci 2, Annese 0. All:Carolillo.

New Virtus Mesagne: Ranitovic 12, Gallo 15, Renna 14, Angelini 4,Pellecchia 2. All: Romano.

Molfetta. Anche il Palazzo delle Poste di Molfetta, sito in via Principe di Napoli, è stato ristrutturato grazie al progetto di Poste Italiane “Cento facciate” volto al recupero del patrimonio urbano

molfettaposteC241022Si chiama Cento Facciate l'iniziativa messa in atto da Poste Italiane per il recupero e il restauro delle facciate esterne di cento edifici di proprietà del Gruppo Poste. A usufruire di questo progetto anche la storica sede delle Poste centrali, Molfetta 1, collocata in via Principe di Napoli.

I lavori realizzati nei mesi scorsi hanno permesso di restaurare il prospetto esterno dello storico edificio di Via Principe di Napoli, al fine di restituirgli l'originale bellezza architettonica.

Gli investimenti sostenuti dall’Azienda per la manutenzione del patrimonio immobiliare dimostrano ancora una volta la vicinanza di Poste Italiane alle comunità locali in ogni parte del territorio nazionale.

L’Azienda ha così riconsegnato alla cittadinanza un immobile di alto valore architettonico che ora, in una nuova veste, contribuisce ad arricchire lo skyline cittadino senza però dimenticare l’importante ruolo sociale che l’edificio ha rappresentato per tutte le generazioni e in ogni epoca.

L’intervento di ristrutturazione dell’edificio si aggiunge a quelli già realizzati in provincia di Foggia e Lecce e ai restauri già effettuati su tutto il territorio nazionale. Il progetto “Cento Facciate” si concluderà alla fine del 2023 con il restauro di cento immobili fra palazzi storici e sedi direzionali.

Nell’anno in cui Poste Italiane celebra i suoi 160 anni, i Palazzi di Poste continuano a rappresentare un punto di riferimento sul territorio nazionale e ad essere un simbolo della bellezza architettonica e della storia d’Italia. Il Palazzo di Monte Sant’Angelo, oggi come ieri, è emblema di un’epoca e ricopre un ruolo di indiscutibile testimonianza storica e di maestosa autorevolezza.

Molfetta. L'appuntamento con la rassegna letteraria si terrà venerdì 28 ottobre presso la Piazza Ottagono del centro commerciale Gran Shopping Mongolfiera

molfettaraffellomastrolonardo241022Sarà Raffaello Mastrolonardo, scrittore italiano, il protagonista del terzo appuntamento di Conversazioni dal Mare Autunno.

L’evento si terrà il 28 ottobre, alle ore 19 nella Piazza Ottagono del Gran Shopping Mongolfiera di Molfetta, l’autore dialogherà con Antonio Procacci del suo ultimo libro Viaggio nelle Puglie, edito da Rizzoli.

Lo scrittore barese ci condurrà, attraverso un reading letterario, fra passato e presente, in un grand tour di luoghi, profumi e suggestioni, di uomini e leggende, che danno anima, ancora oggi, alle Puglie.

Il viaggio dell'autore, che accompagna per mano il viaggiatore alla scoperta della sua regione con gli occhi di un romanziere, di un uomo innamorato che narra della sua amante e del suo amore.

Un itinerario reale ed emozionale da nord a sud, non privo di fughe, anticipazioni e digressioni, nelle tre terre di Puglia: Capitanata, Terra di Bari e Terra d'Otranto. Un libro di scoperte attraverso le storie di un territorio e delle genti.

Saranno donati i segnalibri di Conversazioni dal Mare a chi compilerà il voucher di Conversazioni dal Mare. www.conversazionidalmare.it 320.02.61.528 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.- Facebook @conversazionidalmare – Instagram: Conversazionidalmare_molfetta – Youtube: Conversazioni dal Mare.

Molfetta. Nell'ottava giornata di Campionato di Serie D, girone H i biancorossi hanno conquistato i primi tre punti dopo quattro pareggi e tre sconfitte

molfettacalcio241022Per la Molfetta Calcio dopo un inizio di Campionato complicato e pieno di polemiche arriva finalmente il primo successo di stagione. I biancorossi, infatti, hanno trionfato nella partita giocata ieri domenica 23 ottobre contro l'US Bitonto segnando tre reti e concedendo agli avversari di portare a casa solo un gol.

A circa dieci minuti dall'inizio del match sono stati gli ospiti a sbloccare il risultato, grazie al gol di Taurino, mentre la reazione dei biancorossi è arrivata al 35esimo minuto, quando è arrivato il pareggio firmato da Panebianco.

Nel secondo tempo gli uomini guidati da Mister Bartoli hanno completato il ribaltone prima con l'azione di Montinaro al 61esimo minuto e poi con il tris effettuato da Tedesco, giunto al 90esimo minuto.

Con la vittoria ottenuta nel derby contro il Bitonto, la Molfetta Calcio ha conquistato 7 punti in classifica. Forza Molfetta Calcio! 

Molfetta. Ottobre è il Mese del Benessere Psicologico e l'Ordine degli psicologi pugliesi celebra la XIII edizione attraverso la musica, con l'esibizione dell'Orchestra Filarmonica Pugliese in un concerto omaggio al Maestro dei Maestri, Ennio Morricone

molfettaofpmesedelbenesserepsicologico241022Prevenzione, cura e benessere psicologico. Sono i tre fondamenti su cui si erge il mese del benessere psicologico pugliese. Gli psicologi pugliesi hanno deciso di celebrarne la tredicesima edizione attraverso la musica, l’arte intesa come generatore di emozioni, le cui espressioni sono da considerarsi la via maestra per il benessere psicologico.

Nella serata di oggi, lunedì 24 ottobre, presso lo Showville di Bari, in Via Mario Giannini 9, alle 20.30 si terrà l’evento gratuito dal titolo Che emozione, Morricone! - Passione e musica nella produzione del grande Maestro.

L'evento promosso dall'Ordine delle psicologhe e degli psicologi di Puglia vedrà l'Orchestra Filarmonica Pugliese esibirsi e raccontare in musica la vita di uno dei più grandi compositori italiani, Ennio Morricone, con l'esecuzione delle sue celebri colonne sonore da film.

Lo spettacolo, diretto da Giovanni Minafra, sarò impreziosito dalla narrazione scenica dell'attrice Alessia Garofalo e dalla voce solista di Antonella Giovine, già componente del coro del maestro Ennio Morricone per oltre 3 anni.

Attraverso la musica e le parole verranno ripercorse le tappe più importanti della vita del compositore, nell'ottica della sua lunga carriera musicale che ha contribuito a dare lustro al paese a livello internazionale.

L’obiettivo, dunque, è esorcizzare le paure e le fragilità di ognuno e esprimere le emozioni attraverso uno strumento di comunicazione potentissimo, la musica. Ogni anno il mese di ottobre è deputato dall’Ordine nazionale degli psicologi a mettere in campo una serie di misure per coinvolgere e avvicinare i cittadini a concetti come quello di benessere psicologico, di equilibrio mentale e di prevenzione.

«Andare dallo psicologo è un modo per volersi bene, per cercare il proprio benessere» afferma Geremia Capriuoli, consigliere dell’Ordine delle psicologhe e degli psicologi di Puglia. «Lo psicologo affianca e invita a vedere la propria vita da un altro punto di vista. Gli eventi in programma vogliono far conoscere il ruolo dello psicologo, un professionista della salute che non solo cura ma che previene il disagio».

La musica, anche nelle sue forme più semplici ed elementari, evoca stati d’animo, emozioni, sensazioni, ricordi.
«Abbiamo pensato a un modo per coinvolgere quante più persone possibili» afferma il presidente degli psicologi pugliesi Vincenzo Gesualdo. «A loro vorremmo arrivasse un segnale chiaro circa l’importanza del benessere psicologico e di una figura di riferimento, quella dello psicologo, che può svolgere un’attività preventiva, non solo curativa».

L'ingresso è gratuito. 

 Foto di copertina da Pixabay

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino