Molfetta. Promossa a pieni voti da “I viaggi di Agata” l’innovativa nave che rivoluziona in chiave green il concetto di crociera

molfettacostatoscanaCosta Toscana, la nuova ammiraglia di Costa Crociere, è partita per la crociera inaugurale e “I Viaggi di Agata” l'ha visitata in anteprima.

«Costa Toscana è una nave innovativa, che interpreta pienamente la nuova esperienza di crociera, basata sull’esplorazione delle destinazioni», ha dichiarato Mario Zanetti, direttore generale della compagnia.

Autentica smart green city, è stata progettata per ridurre l'impatto ambientale grazie all'utilizzo di GNL (gas naturale liquefatto). Dispone di un impianto dissalatore che trasforma l'acqua di mare in acqua potabile. A bordo si effettuata la raccolta differenziata e il riciclo di materiali quali vetro, carta e plastica.

Ed è dal riciclo di rami portati a riva e modellati dalle onde del mare che nasce Archipelago, un ristorante unico nel suo genere. In una location dal design innovativo e sostenibile, gli ospiti viaggeranno verso nuovi orizzonti di gusto e verso sensazioni ed esperienze mai provate prima. Tre menù di altissima qualità firmati dagli chef Bruno Barbieri, Ángel Leòn e Hélène Darroze, per un’esperienza culinaria indimenticabile.

La nave, dai colori freschi e primaverili, dispone di 2663 cabine spaziose e luminose, 4 piscine, 15 ristoranti e 18 bar. Tra le novità segnaliamo il primo Heineken Star Club & Bistro galleggiante al mondo, un “contemporary pub” dove l’offerta gastronomica incontra il meglio dell’intrattenimento. Costa Toscana disegna un nuovo modo di vivere in mare. Dai suoi grandi spazi aperti come il Forte Beach al Poltrona Frau Arena, teatro versatile dai mille volti che di notte si trasforma in una discoteca. Ogni vacanza su Costa Toscana sarà certamente una esperienza indimenticabile.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino