Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. Nuovo importante innesto dirigenziale in casa Femminile Molfetta: Marcello Martino, infatti, ricoprirà il ruolo di direttore sportivo del club e andrà ad affiancare il direttore generale Saverio Foti. “Affronto questa nuova avventura - dice Martino - con l'entusiasmo e la voglia di dare il mio contributo a questa grande realtà del futsal femminile italiano. Gli obiettivi, vista l'importanza, la struttura lo staff tecnico e la rosa a disposizione, sono quelli di lottare sempre per il vertice e contestualmente programmare un futuro sportivo sempre più roseo.” Il neo direttore sportivo si sofferma poi sulla prima parte di stagione vissuta dal team biancorosso: "Il giudizio su questa prima metà di stagione è assolutamente positivo, dato che siamo in corsa per gli obiettivi stagionali, con la squadra che cresce di domenica in domenica. Abbiamo una squadra formata da giocatrici di assoluto valore tecnico e umano, quindi abbiamo l'obbligo di provarci fino alla fine, pur consapevoli che, a detta di molti, non siamo i favoriti. Tengo a ringraziare tutta la società, da mister Iessi a tutto lo staff tecnico e dirigenziale per la fiducia e l'opportunità di entrare a fare parte di uno staff già rodato nel corso degli anni e facendomi sentire fin dal primo giorno parte integrante di questa famiglia", chiosa Martino. La Femminile Molfetta ringrazia la Città di Mola Femminile per la collaborazione e la disponibilità dimostrata.

MOLFETTA. Sfatato anche il tabù trasferta per i biancorossi che ottengono la prima vittoria fuori dalle mura amiche, battendo per 2-1 il Brindisi. Decisive le reti siglate nel primo tempo da Strambelli (splendido il suo goal su punizione) e Ventura, al primo centro stagionale. Il Brindisi accorcia ad inizio ripresa ma, pur giocando in superiorità numerica per oltre mezz’ora di gioco, non riuscirà più ad essere effettivamente pericoloso dalle parti di Rollo. Si gioca su un terreno sconnesso: la sfera non rimbalza al meglio e le due squadre faticano a creare azioni degne di nota. Già in avvio, al 5’, i biancorossi ottengono un’ottima punizione dal limite dell’area che Strambelli spedisce a fil di palo calciando sopra la barriera. 1-0 per i ragazzi di mister Bartoli, quest’oggi disposti nel consueto 3-4-1-2, con Strambelli alle spalle di Ventura e dell’ex Lacarra. Proprio Lacarra sarà protagonista intorno alla mezz’ora, quando difende una buona palla al limite dell’area e serve in profondità Ventura che batte l’estremo ospite Pizzolato in uscita. 2-0 e Molfetta in pieno controllo, considerata anche l’oggettività incapacità di fraseggiare al meglio per via del terreno di gioco. Nella ripresa partono, però, meglio gli ospiti che già al terzo minuto ottengono un calcio di rigore per fallo di Dubaz su Palumbo. Il giovane Botta si fa ipnotizzare da Rollo ma è lesto a ribadire in rete. Ora il Brindisi ci crede e si rende pericoloso nuovamente su palla inattiva con Di Bari che salva di testa un pallone vagante. Al 56’ è l’espulsione di Rafetraniaina a complicare le cose. Il centrocampista biancorosso si fa espellere per doppio giallo e lascia i biancorossi in dieci. Entra Caprioli per Strambelli per riequilibrare l’assetto in campo, poco prima era toccato invece ad Acosta, altro ex, a prendere il posto di Lacarra, appena recuperato da un infortunio. La Molfetta Calcio si compatta e non concede nient’altro portando a casa un match poco spettacolare, al di là delle reti, ma molto importante in chiave classifica: i biancorossi raggiungono quota 18 punti in 12 giornate e si staccano momentaneamente dalla zona play-out.

MOLFETTA. Nel recupero della dodicesima giornata del campionato di Serie B, girone G, le Aquile Molfetta conquistano tre punti importanti nel derby e con prepotenza ritornano in vetta al campionato. Primo tempo equilibrato (1-2) con i molfettesi abili ad andare sul doppio vantaggio con Dell’Olio e Ortiz e nella ripresa chiudono ancora Ortiz e Illi complice una deviazione determinante di Iodice. Nel primo tempo lo strarting five di Rutigliani è composto da: Lopopolo, Pedone, Ortiz, Di Benedetto e Dell’Olio. Partono benissimo i padroni di casa con le iniziative offensive del solito Elia che sfiora in vantaggio, le Aquile rispondono subito con i tentativi di Ortiz e Pedone ben neutralizzati da Sinigaglia. Entrambe le squadre giocano a viso aperto. Elia coglie il palo, Dell’Olio al 10’03 trafigge Sinigaglia dopo l’assist perfetto di Reyno da banda sinistra. Dopo meno di due giri di lancette all’11’54’’ Ortiz sigla il raddoppio con una giocata pazzesca. La Diaz reagisce con Elia al 12’26’’ abile ad insaccare la respinta corta di Lopopolo. I molfettesi sul punteggio di 1-2 creano chiare occasioni da rete ma Sinigaglia fa buona guardia su Illi e Di Benedetto, sul finale della prima frazione S. Dibenedetto coglie anche un palo. Nel secondo tempo le Aquile partono con il piede sull’acceleratore e al 1’16’ Ortiz ruba palla a ed insacca all’incrocio dei pali siglando la sua doppietta di giornata. Sul punteggio di 1-3 gli uomini di Rutigliani gestiscono il gioco con pazienza pronti a colpire nel momento più opportuno ma Sinigaglia risponde presente su Pedone e Illi. Al 10’03’’ proprio Illi sigla la quarta rete delle Aquile complice una deviazione determinate di Iodice. Di Chiano rischia la carta del quinto di movimento a 5’ dalla fine ma prima Lopopolo nega la gioia del goal a capitan Sasso e subito dopo Antonio Di Benedetto salva sulla linea la sfera a portiere battuto. Nella prossima giornata la Sefa Molfetta sarà impegnata nell’insidiosa gara in trasferta, 15^ giornata di campionato, sabato 23 gennaio con lo Sporting Venafro (2^ giornata di ritorno).

MOLFETTA. La Polizia Locale celebra la propria festa, nel giorno dedicato a San Sebastiano, con una messa nella Chiesa della Madonna della Rosa. Al termine della celebrazione, tenuta dal vicario della Diocesi don Raffaele Tatulli, ci sono state le relazioni del Comandante Cosimo Aloia e del sindaco Tommaso Minervini. “In un anno – spiega Aloia – sono stati elevati 18.574 verbali: 8.321 per eccesso di velocità, 306 per uso del cellulare alla guida, 78 per mancata revisione, 55 sequestri di veicoli per mancanza dell’assicurazione, 83 sanzioni per aver attraversato il semaforo col rosso. Sul fronte delle patenti, sono stati decurtati 26.736 punti con 22 licenze di guida ritirate”. “Durante questa pandemia – commenta l’assessore alla Sicurezza Antonio Ancona – le Polizie locali sono state chiamate e coinvolte in una duplice veste: da una parte come cabina di regia della Protezione civile per l’assistenza alla cittadinanza e dall’altra parte impegnata sul fronte dei controlli per il rispetto delle nuove normative anti-Covid. Tutto questo senza tralasciare il tema della sicurezza stradale, che ha visto l’utilizzo delle nuove tecnologie, e del contrasto all’abbandono dei rifiuti attraverso le oltre 160 telecamere del sistema di videosorveglianza comunale”. “Devo ringraziare tutte le donne e gli uomini della Polizia – dice il sindaco –  per il loro costante lavoro, per le energie e per lo spirito nuovo e che ci stanno mettendo. Un pensiero e un ringraziamento anche a tutti gli agenti andati in pensione. Con questi risultati la Polizia locale entra a pieno titolo nell’ambito del sistema di sicurezza dello Stato, coprotagonista della sicurezza nell’ambito della città con Carabinieri, Guardia di finanza, Capitaneria di Porto e Vigili del fuoco. Questo passo in avanti fatto dal corpo deve continuare: entro la fine dell’anno sarà indetto un nuovo concorso per sostituire chi va in pensione, ma soprattutto per potenziare l’organico”.

MOLFETTA. L’ Azienda servizi municipalizzati informa l’utenza che: a partire da giovedì, 21 gennaio, e per i giovedì successivi, l’isola ecologica di Ponente resterà chiusa dalle 7.00 alle 13.30 in concomitanza con lo svolgimento del mercato settimanale. L’orario sopra riportato sarà in vigore fino a nuove disposizioni.

 

MOLFETTA. Sono giorni intensi per tutti i futuri studenti delle scuole superiori. Si sceglie la scuola che per i prossimi cinque anni accompagnerà il proprio percorso formativo e di vita. Una decisione importante, ma che si può prendere con serenità e al contempo consapevolezza. Proprio per questo l’IISS “Galileo Ferraris” anche quest’anno, ancor di più quest’anno, sta offrendo una vastissima serie di possibilità per consentire ai ragazzi di scegliere bene e con convinzione. Partiamo dall’iscrizione alla scuola. È possibile farla sul sito www.istruzione.it/iscrizionionline o cliccando sul tasto ISCRIVITI nella home page del sito www.vienialferraris.it. Per l’iscrizione è necessario inserire uno dei seguenti codici meccanografici:

- Istituto Tecnico Tecnologico: BATF06401B

- Liceo Scientifico OSA: BAPS064019

“La nostra offerta formativa – afferma il dirigente scolastico del “Ferraris” Luigi Melpignano – è pensata per andare incontro alle esigenze molteplici di ogni tipologia di studente. L’Istituto Tecnico Tecnologico e il Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate rispondono perfettamente alle istanze di chi voglia intraprendere un cammino stimolante e ambizioso per il futuro lavorativo e universitario”. Tutte caratteristiche emerse spiccatamente negli eventi svolti in queste settimane, e che emergeranno una volta di più nell’ultimo Open Day in programma sabato 23 gennaio. L’incontro sarà fruibile sia in presenza che in modalità online. Iscriversi sarà semplicissimo. Basta visitare il sito www.vienialferraris.it e prenotare la propria partecipazione. Dopo aver compilato l’apposito form, si riceverà una mail di conferma con tutte le indicazioni per vivere questa speciale giornata. Sarà altresì possibile visitare la scuola in presenza, in modo individuale e personalizzato. Anche in questo caso occorrerà prenotarsi online. Per scoprire come fare, basterà accedere alla sezione news del sito www.vienialferraris.it. Come se non bastasse, si potrà anche effettuare l’iscrizione in forma cartacea con il supporto dei docenti referenti dell’orientamento e della segreteria didattica tutte le mattine, e il martedì e giovedì pomeriggio dalle 15 alle 17. Infine è possibile prenotare una visita della scuola mercoledì 20 gennaio e venerdì 22 gennaio dalle ore 16 alle ore 18 mandando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o compilando il form “contattaci” su www.vienialferraris.it. “I nostri docenti saranno a completa disposizione dei genitori – conclude il dirigente scolastico – per dettagliare le caratteristiche della scuola e mettere in evidenza tutte le potenzialità: dai laboratori alle certificazioni, fino ai progetti, alle attività extracurriculari e ai PCTO (ex alternanza scuola-lavoro, ndr)”. Non resta che iscriversi. Per scegliere bene. Scegliere al meglio.

 

MOLFETTA. Riportiamo di seguito una sintesi sull’ aggiornamento Covid rilasciato dal Primo cittadino in un video messaggio disponibile sulla pagina Facebook del Comune.

“Grazie alla stragrande maggioranza responsabile e silenziosa di questa città, anche questa settimana non abbiamo registrato aumenti. A ieri Il numero dei positivi è di 468, di cui 36 in attesa di tampone. Vi è dunque una leggera flessione del dato, rispetto alla scorsa settimana. Intanto continuano le vaccinazioni per gli operatori sanitari e del volontariato. Tra ieri e oggi alcune scuole hanno ripreso la didattica in presenza e siamo disponibili alle operazioni di sicurezza per lo svolgimento dell’attività scolastica. in piena sicurezza.  Vi ricordo inoltre che abbiamo ottenuto un servizio in più di pronto intervento: l’ambulanza Victor. Si tratta di un’ambulanza frutto di donazioni da parte di privati, i cui costi per i prossimi tre mesi saranno coperti dalla Asl e dal Comune. L’ambulanza Victor alleggerirà il lavoro del 118”.

Il Sindaco ha concluso il video messaggio con un pensiero a chi è in isolamento-Covid, a chi per colpa di questa pandemia ha perso tutto e sta affrontando momenti non facili. 

MOLFETTA. Si chiude con una vittoria il girone di andata della Pavimaro Pallacanestro Molfetta che, sul parquet del Pala Giovino di Catanzaro, conquista la seconda vittoria consecutiva in trasferta, ma perde, dopo soli trentotto secondi di gioco, per infortunio alla caviglia, Fabrizio De Ninno.  Coach Carolillo inizia la partita con: Dell’Uomo, Gambarota, De Ninno, Bini e Visentin; Coach Formato risponde con Cucco, Battaglia, Moretti, Morciano e Tchintcharauli.  Partono subito bene i biancorossi guidati dai canestri di Visentin e Gambarota (5-15), ma i padroni di casa reagiscono con Cucco e Battaglia e il canestro di Petronella sulla sirena fissa il punteggio sul 22-21.
Nel secondo periodo la partita prosegue sul filo dell’equilibrio, Catanzaro prova ad allungare con Moretti (37-33), ma Molfetta risponde colpo su colpo con Mazic e Visentin e chiude il primo tempo avanti 39-42. A inizio terzo periodo i biancorossi provano a piazzare l’allungo decisivo con Bini, Gambarota e Visentin, costringendo Coach Formato a chiamare time-out (41-52). Al rientro in campo i padroni di casa tornano in partita con i canestri di Cucco e le due squadre vanno all’ultimo mini riposo sul punteggio di 56-58. Negli ultimi dieci minuti si continua punto a punto, Serino regala il più sei ai suoi (58-64), ma Catanzaro non molla e con Battaglia e Morciano torna a un possesso di distanza, ma nel momento decisivo due triple di Bini chiudono virtualmente il match, regalando i due punti alla Pavimaro Pallacanestro Molfetta. Il punteggio alla sirena finale è 76-80. Con questa vittoria i biancorossi salgono a quota sei punti e consolidano la quinta posizione in classifica, prossimo impegno per i biancorossi domenica alle ore 18.00 al Pala Poli contro la Talos Basket Ruvo.

Mastria Catanzaro: Cucco 19, Battaglia 16, Moretti 12, Gaetano 10, Petronella 7, Mjilianic 4, Tchintcharauli 3, Scianaro 3, Morciano 2, Procopio, Tomasello, Mastria. Coach Formato.Pavimaro Molfetta: Visentin 24, Bini 21, Gambarota 12, Dell’Uomo 9, Serino 9, Calisi 3, Mazic 2, De Ninno, Azzollini, Totagiancaspro. Coach Carolillo.

MOLFETTA. I lavori per la realizzazione della pista ciclabile proseguono. A partire da oggi, e fino a conclusione dei lavori, resteranno chiuse al traffico Via La Malfa, Via Cardinale Caglieri, Via Mazzarella. Di conseguenza la circolazione stradale subirà variazioni per la realizzazione del primo di tre nuovi attraversamenti stradali. Il traffico veicolare sarà indirizzato verso via Benedetto Croce, via Canonico Antonio De Beatis. I lavori saranno eseguiti dalla DSS Impianti srl Impresa. «Un ulteriore passo in avanti verso la mobilità sostenibile – sottolinea il sindaco, Tommaso Minervini - che produce una considerevole diminuzione delle emissioni nocive nell'atmosfera, uno stile di vita più sano, un abbattimento dei costi per gli spostamenti, la riduzione significativa del traffico stradale e tanto altro. Buone ragioni che ci spingono ad investire per il miglioramento della qualità della vita della nostra città».

MOLFETTA. Una vittoria sofferta, cercata a lungo, e conquistata al termine di una prestazione coriacea contro un avversario mai domo: la Femminile Molfetta supera per 5-3 la Vigor Lamezia, rimontando per due volte una situazione di svantaggio, e portando a casa tre punti fondamentali per il prosieguo della stagione. Mister Diego Iessi ritrova Liuzzo tra i pali, ma deve fare i conti con gli acciacchi di Pedace, Mezzatesta e Gariuolo, che stringono i denti per essere della partita. La gara delle biancorosse parte malissimo: dopo 30’’ Ferreira trova lo 0-1 con un tiro dalla distanza che, deviato, beffa Liuzzo. La reazione molfettese è immediata, con una prodezza balistica di Mezzatesta, su suggerimento di Mangafas, che pareggia subito i conti. La partita è accesa, con occasioni da una parte e dall’altra: al 4’22’’ le padrone di casa passano in vantaggio grazie a Mangafas che controlla alla perfezione un lancio lungo di Liuzzo e fulmina Jammoul. Il Lamezia non ci sta e all’ottavo è Linza a segnare il 2-2 con un tiro dalla lunga distanza. Nel finale di primo tempo il Molfetta ci prova con Barile, Mazzuoccolo e Gariuolo ma al riposo si va sul punteggio di parità. La ripresa si apre con un’altra doccia gelata per le biancorosse: al 2’24’’ Praticò da posizione defilata lascia partire un siluro che si infila sotto l’incrocio dei pali per il 3-2 ospite. Le ragazze allenate da mister Iessi non si scompongono, alzano la pressione e continuano a produrre gioco, riuscendo a pareggiare al 5’11’, con una letale ripartenza sull’asse Mezzatesta-Mangafas concretizzata al meglio dall’argentina. Al 9’44’’ l’episodio che cambia volto al match, con Barile che va via in banda e cerca l’imbucata sul secondo palo deviata con una mano da Linza. L’arbitro assegna il calcio di rigore e dal dischetto Castro con una freddezza glaciale realizza. La reazione ospite non si fa attendere, Liuzzo è mostruosa su Praticò e Masaro e mister Monti prova a giocarsi la carta De Sarro quinta di movimento. A poco più di un minuto dalla sirena finale Pedace ruba palla e serve Mezzatesta che dalla propria metà campo approfitta dell’assenza del portiere per il 5-3 finale. Con la vittoria odierna la Femminile Molfetta si porta a quota 31 punti in classifica. Nel prossimo turno capitan Mazzuoccolo e compagne renderanno visita al Rionero in un’altra sfida ad alto coefficiente di difficoltà.

FEMMINILE MOLFETTA – VIGOR LAMEZIA 5-3 (2-2 pt)

FEMMINILE MOLFETTA: Liuzzo, Lacirignola, De Marco, Barile, Mezzatesta, Castro, Gelsomino, Gariuolo, Pedace, Mangafas, Mazzuoccolo, Sciannamea. All. Iessi

VIGOR LAMEZIA: Jammoul, Praticò, Ierardi, Linza, Masaro, De Sarro, Aliotta, Sevilla, Arzente, Ferreira, Fakaros. All. Monti.

MARCATRICI: 0’30’’ Ferreira (VL), 0’46’’ Mezzatesta, 4’22’’ Mangafas (M), 8’06’’ Linza (VL), pt. 2’24’’ Praticò (VL), 5’11’’ Mangafas, 9’44’ Castro rig., 18’54’’

Pagina 1 di 1358

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino