radioitalialiberata1042019Molfetta. L’ANEB (Associazione Nazionale Educatori Benemeriti) sezione di Molfetta, presieduta dal prof. Michele Laudadio, ha organizzato una videoconferenza dal titolo “La radio dell’Italia liberata”, relatore il prof. Vito Antonio Leuzzi. Si tratta di una serata di storia e di cronaca regionale per ricordare un periodo particolare della resistenza Italiana vissuto dal sud.

Giovedì 11 aprile 2019 alle ore 18,30 nella sede ANEB in Via cap. De Gennaro n.23 a Molfetta il prof. V.A. Leuzzi illustrerà le vicende relative alla radiofonia dell’Italia libera nei giorni immediatamente successivi all’8 settembre 1943, quando Radio Bari, salvata dalle distruzioni naziste, trasmise le prime notizie relative alla situazione del Regno del Sud e alle forme spontanee di resistenza contro il nazifascismo. Il recupero dei testi delle trasmissioni politiche-culturali (tra cui quelli di Michele Cifarelli, Benedetto Croce, Alba de Cespedes, Tommaso Fiore, Aldo Moro e altri) offre un quadro unico e d’insieme delle potenzialità del mezzo radiofonico e del suo apporto al processo di liberazione nazionale.

Il prof. Vito Antonio Leuzzi attualmente è direttore dell’Istituto per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea, nonché collaboratore de “La gazzetta del Mezzogiorno”. “La Repubblica” e “Il Corriere della sera”, per le quali ha scritto numerosi articoli soffermandosi in modo particolare sulla storia di Bari nel periodo fascista e della guerra mondiale sottolineando le forme di accoglienza di cui diedero prova i suoi cittadini nell’ospitare migliaia di ebrei in fuga e il ruolo della casa editrice Laterza nel dare spazio a intellettuali in rotta con il fascismo. Ha vinto nel 2013 la XVI edizione del premio “Umanesimo della pietra per la Storia”.