molfettatrasportidisabili301020MOLFETTA. Fino al 30 gennaio 2021, per le famiglie con persone disabili, anche disabilità lieve, il trasporto da casa verso i centri di riabilitazione sarà gratuito.

Tale decisione è stata presa dal sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini, e il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma, d’intesa con i vertici dei settori socialità dei rispettivi comuni.

Il provvedimento è stato preso per andare incontro alle richieste delle famiglie che si erano viste recapitare, da parte della Asl (responsabile del servizio di trasporto), la richiesta di quote di compartecipazione alle spese per le persone affette da disabilità lieve.

 «In un periodo complicato come quello che stiamo vivendo, in cui la precarietà del quotidiano tiene tutti con il fiato sospeso, la decisione assunta dai sindaci Minervini e Depalma non poteva che incontrare la nostra più totale condivisione», ha commentato l’assessore alla socialità, Angela Panunzio.

Quanto disposto dai due primi cittadini si riferisce sia ai trasferimenti verso centri di riabilitazione presenti sui territori comunali, sia per quei centri che si trovano al di fuori di Molfetta e Giovinazzo.


molfettatrasportidisabili301020MOLFETTA. Fino al 30 gennaio 2021, per le famiglie con persone disabili, anche disabilità lieve, il trasporto da casa verso i centri di riabilitazione sarà gratuito.

Tale decisione è stata presa dal sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini, e il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma, d’intesa con i vertici dei settori socialità dei rispettivi comuni.

Il provvedimento è stato preso per andare incontro alle richieste delle famiglie che si erano viste recapitare, da parte della Asl (responsabile del servizio di trasporto), la richiesta di quote di compartecipazione alle spese per le persone affette da disabilità lieve.

 «In un periodo complicato come quello che stiamo vivendo, in cui la precarietà del quotidiano tiene tutti con il fiato sospeso, la decisione assunta dai sindaci Minervini e Depalma non poteva che incontrare la nostra più totale condivisione», ha commentato l’assessore alla socialità, Angela Panunzio.

Quanto disposto dai due primi cittadini si riferisce sia ai trasferimenti verso centri di riabilitazione presenti sui territori comunali, sia per quei centri che si trovano al di fuori di Molfetta e Giovinazzo.