esercitazioneantincendio21112019Molfetta. Nella mattinata si è svolta, nel porto di Molfetta, l’esercitazione semestrale antincendio, predisposta dalla locale Capitaneria di porto – Guardia Costiera, volta a verificare l’efficacia delle misure di sicurezza portuale, l’addestramento e la preparazione del personale.

La simulazione dell’evento prendeva avvio intorno alle ore 09.30 circa, con una chiamata di emergenza diretta alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto, con cui il responsabile delle misure di security del porto, riferiva di un incendio di un mezzo meccanico, utilizzato per la movimentazione delle merci, in cui era stato coinvolto anche un lavoratore dell’impresa marittima.

Si richiedeva, pertanto, l’intervento dei Vigili del Fuoco e del personale del 118 (SER MOLFETTA) che, giunti sul posto, mettevano prontamente in atto le corrette procedure per domare le fiamme e prestare le necessarie cure all’infortunato.

Contemporaneamente, si disponeva l’impiego della dipendente motovedetta CP 2102 che provvedeva, a tutela della sicurezza della navigazione, ad interdire lo specchio acqueo interessato, collaborando, con i mezzi a disposizione, alle operazioni di spegnimento.

Nell’occasione è stata utilizzata, sperimentandone l’efficacia, la linea dell’impianto idrico portuale quale supporto delle risorse in dotazione ai mezzi dei Vigili del Fuoco.

L’esito positivo con cui si è conclusa l’esercitazione ha consentito, ancorché nella gestione di un evento simulato, di apprezzare il valore e l’imprescindibilità di un’azione sinergica, qualificata e responsabile degli Enti che, nell’ambito delle specifiche competenze, sono chiamati ad operare in situazioni di pregiudizio per la sicurezza e incolumità pubblica.


esercitazioneantincendio21112019Molfetta. Nella mattinata si è svolta, nel porto di Molfetta, l’esercitazione semestrale antincendio, predisposta dalla locale Capitaneria di porto – Guardia Costiera, volta a verificare l’efficacia delle misure di sicurezza portuale, l’addestramento e la preparazione del personale.

La simulazione dell’evento prendeva avvio intorno alle ore 09.30 circa, con una chiamata di emergenza diretta alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto, con cui il responsabile delle misure di security del porto, riferiva di un incendio di un mezzo meccanico, utilizzato per la movimentazione delle merci, in cui era stato coinvolto anche un lavoratore dell’impresa marittima.

Si richiedeva, pertanto, l’intervento dei Vigili del Fuoco e del personale del 118 (SER MOLFETTA) che, giunti sul posto, mettevano prontamente in atto le corrette procedure per domare le fiamme e prestare le necessarie cure all’infortunato.

Contemporaneamente, si disponeva l’impiego della dipendente motovedetta CP 2102 che provvedeva, a tutela della sicurezza della navigazione, ad interdire lo specchio acqueo interessato, collaborando, con i mezzi a disposizione, alle operazioni di spegnimento.

Nell’occasione è stata utilizzata, sperimentandone l’efficacia, la linea dell’impianto idrico portuale quale supporto delle risorse in dotazione ai mezzi dei Vigili del Fuoco.

L’esito positivo con cui si è conclusa l’esercitazione ha consentito, ancorché nella gestione di un evento simulato, di apprezzare il valore e l’imprescindibilità di un’azione sinergica, qualificata e responsabile degli Enti che, nell’ambito delle specifiche competenze, sono chiamati ad operare in situazioni di pregiudizio per la sicurezza e incolumità pubblica.