molfettauncarabiniereperamico151120MOLFETTA. È stato pubblicato in questi giorni, il volume "Un Carabiniere per amico" per i Tipi di Mezzina Molfetta, dedicato alla figura di Luciano Modugno, sottufficiale dell'Arma dei Carabinieri e già Presidente dell'Associazione Carabinieri di Molfetta. L'autore, Giuseppe Pansini, giornalista e Presidente del Centro Studi Leonardo Azzarita, ha messo insieme tanti ricordi di amici, Ufficiali e sottufficiali dell'Arma dei Carabinieri, per ricordare la figura di un Sottufficiale che ha dato tanto a l'Arma e che ha lasciato un forte ricordo. L'iniziativa editoriale è della Famiglia Modugno, su richiesta di molti amici e conoscenti ed è stata affidata a Pansini che nel 2013 aveva avuto l'Attestato di Benemerenza dell'Associazione Carabinieri di Roma. Tra gli interventi che il volume ospita anche quelli del Generale di Brigata Apostolo, del Maggiore Vito Ingrosso già Comandante della Compagnia di Molfetta, dei Capitani Giovanni Carlo Porta e Giuseppe Farinola e del Luogotenente Giuseppe Malerba, Comandante della stazione di Molfetta. Anche il Sindaco di Molfetta Tommaso Minervini ha voluto scrivere un ricordo di Modugno così come per gli Eredi della Storia anche l'Ing. Andrea de Gennaro.

Molti altri gli interventi ospitati di tanti. Il volume di ottanta pagine, contiene anche una raccolta di fotografie sull'attività sia in servizio che da Presidente dell'Associazione Carabinieri di Modugno, in particolar modo quella di Custode di San Pio da Pietrelcina, in quanto era stato assegnato alla scorta del Santo a San Giovanni Rotondo o di altri momenti di servizio, tra gli altri anche quando vi fu la visita di Papa Giovanni Paolo secondo a Bari. Modugno aveva ricordato e raccontato anche in televisione quella esperienza con San Pio, in programmi televisivi essendo stato ospite di Giancarlo Magalli ai Fatti Vostri e altri. Di Lui avevano scritto in molti di questa meravigliosa esperienza anche su Testate nazionali.

Inoltre, il volume contiene una bella raccolta fotografica attiene anche gli anni di Presidenza di dell'Associazione Carabinieri di Molfetta con le assemblee annuali e momenti celebrativi vari.

Il volume sarà presentato nei prossimi giorni, in forma privata alle autorità a quasi due anni dalla morte del Sottufficiale. “Lo scopo, non è quello di esaltare la figura di una persona, lungi da Noi - dice Giuseppe Pansini- ma quella di ricordare a tanti amici la figura di una persona che in molti stimavano e che avranno un ricordo permanente di Modugno, quello che ho amato definire un Carabiniere per Amico, appunto”.


molfettauncarabiniereperamico151120MOLFETTA. È stato pubblicato in questi giorni, il volume "Un Carabiniere per amico" per i Tipi di Mezzina Molfetta, dedicato alla figura di Luciano Modugno, sottufficiale dell'Arma dei Carabinieri e già Presidente dell'Associazione Carabinieri di Molfetta. L'autore, Giuseppe Pansini, giornalista e Presidente del Centro Studi Leonardo Azzarita, ha messo insieme tanti ricordi di amici, Ufficiali e sottufficiali dell'Arma dei Carabinieri, per ricordare la figura di un Sottufficiale che ha dato tanto a l'Arma e che ha lasciato un forte ricordo. L'iniziativa editoriale è della Famiglia Modugno, su richiesta di molti amici e conoscenti ed è stata affidata a Pansini che nel 2013 aveva avuto l'Attestato di Benemerenza dell'Associazione Carabinieri di Roma. Tra gli interventi che il volume ospita anche quelli del Generale di Brigata Apostolo, del Maggiore Vito Ingrosso già Comandante della Compagnia di Molfetta, dei Capitani Giovanni Carlo Porta e Giuseppe Farinola e del Luogotenente Giuseppe Malerba, Comandante della stazione di Molfetta. Anche il Sindaco di Molfetta Tommaso Minervini ha voluto scrivere un ricordo di Modugno così come per gli Eredi della Storia anche l'Ing. Andrea de Gennaro.

Molti altri gli interventi ospitati di tanti. Il volume di ottanta pagine, contiene anche una raccolta di fotografie sull'attività sia in servizio che da Presidente dell'Associazione Carabinieri di Modugno, in particolar modo quella di Custode di San Pio da Pietrelcina, in quanto era stato assegnato alla scorta del Santo a San Giovanni Rotondo o di altri momenti di servizio, tra gli altri anche quando vi fu la visita di Papa Giovanni Paolo secondo a Bari. Modugno aveva ricordato e raccontato anche in televisione quella esperienza con San Pio, in programmi televisivi essendo stato ospite di Giancarlo Magalli ai Fatti Vostri e altri. Di Lui avevano scritto in molti di questa meravigliosa esperienza anche su Testate nazionali.

Inoltre, il volume contiene una bella raccolta fotografica attiene anche gli anni di Presidenza di dell'Associazione Carabinieri di Molfetta con le assemblee annuali e momenti celebrativi vari.

Il volume sarà presentato nei prossimi giorni, in forma privata alle autorità a quasi due anni dalla morte del Sottufficiale. “Lo scopo, non è quello di esaltare la figura di una persona, lungi da Noi - dice Giuseppe Pansini- ma quella di ricordare a tanti amici la figura di una persona che in molti stimavano e che avranno un ricordo permanente di Modugno, quello che ho amato definire un Carabiniere per Amico, appunto”.

WEB TV

WEBtv