Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. Dai Optical si conferma parte della famiglia Casa Fisdir Puglia. Il commento del delegato pugliese Fisdir Floriana de Vivo: «Felicissimi di avere ancora nella nostra piccola famiglia una grande azienda che ama e sostiene lo sport»

molfettassolutiatleticaleggeraCasa Fisdir Puglia riparte da una conferma. Dai Optical Industries sposa il progetto della delegazione pugliese della Federazione Italiana Sport Paralimpici degli intellettivo relazionali e per il secondo anno consecutivo sarà al fianco di FISDIR.

DAI Optical Industries è una delle più importanti industrie oftalmiche in Italia. Grazie all’esperienza ventennale nel settore e alla lungimiranza del suo fondatore, l’azienda è leader nella progettazione e produzione di lenti ad alto contenuto tecnologico, in grado di garantire una visione perfetta, un’alta definizione delle immagini ed una elevata estetica.

Tutte le lenti DAI Optical sono Made in Italy, certificate ITPI, sono riconoscibili dai tre archetti sopra incisi, a garanzia dell’originalità e autenticità e sono registrate e codificate presso il Ministero Della Salute.

Da sempre vicina allo sport, l’azienda ha stretto partnership importanti con i “galletti” della SSC Bari, con la Molfetta Calcio, è naming sponsor della società cestistica Virtus Basket e ha supportato squadre e manifestazione di Atletica Leggera, non ultimo con la nuova società sportiva Polisportiva Paolo Sasso.

«Siamo contenti di confermare nella nostra piccola famiglia una grande realtà aziendale come DAI Optical che va, sempre più, affermandosi in tutto lo stivale e non solo – le parole di Floriana De Vivo, delegato pugliese FISDIR – Il loro amore verso lo sport, la cura e l’attenzione ai dettagli sono per noi qualità e valori importanti su cui basiamo le nostre giornate e siamo lieti di avere con noi un’azienda che sposa tutto ciò e che ha avuto modo di conoscerci durante lo scorso proficuo anno».

Roberto De Gennaro, CEO Dai Optical: «Noi di DAI Optical vogliamo essere vicini e attivamente presenti nel mondo dello sport, in ogni sua forma...per lanciare costantemente un segnale di forza e costante incoraggiamento alla nostra città, a tutta la nostra Italia... e soprattutto ai ragazzi. Il nostro obiettivo, a livello produttivo, manageriale e comunicativo è quello di continuare a migliorarci, sempre. Attraverso lo sport, strumento educativo e di crescita. Per garantire la soddisfazione delle esigenze dei nostri clienti...ed il benessere aziendale».

Molfetta. Per la Giornata della memoria la sezione ANPI Molfetta promuove eventi e manifestazioni per non dimenticare le violenze e i soprusi subiti dalle vittime della dittatura nazifascista. Gli eventi dedicati al ricordo si terranno dal 27 gennaio al 20 febbraio

molfettaanpi240123La sezione ANPI di Molfetta “Giovanni e Tiberio Pansini”, in occasione della giornata della memoria, organizza una rassegna di manifestazioni per ricordare le vittime perseguitate dalla violenza nazifascista..

Il giorno 27 gennaio, alle ore 10, deporrà una corona d’alloro in vicinanza della pietra d’inciampo, dedicata a Piero Terracina, posizionata in via Giorgio Almirante, uno degli ideatori e sostenitori più accaniti delle leggi razziali in Italia.

Piero è un nostro cittadino onorario che, in quanto ebreo, ha subito la prigionia nei campi di concentramento come sopravvissuto negli ultimi anni ha testimoniato nelle scuole di Molfetta la sua dolorosa esperienza. Si invita la cittadinanza e le scuole ubicate nelle vicinanze a partecipare a questo evento.

Il 28 gennaio l’ANPI, in collaborazione con il Carro dei comici, presenterà uno spettacolo di teatro civile “Effetto San Domino” presso il Nuovo teatro dei comici all’Auditorium della Madonna della Rosa. Lo spettacolo narra, con ironia e delicatezza, il confino degli omosessuali alle isole Tremiti negli anni 39-40. Gli omosessuali, insieme ai rom, zingari, ebrei, dissidenti politici, sono stati vittime della violenza nazifascista e hanno pagato, con la morte, la loro diversità. La sezione ANPI di Molfetta invita la cittadinanza a partecipare a questo spettacolo come momento di consapevolezza, solidarietà e tolleranza alle diversità di ogni genere.

Gli eventi continueranno lunedì 30 e martedì 31 gennaio. Presso la scuola scuola secondaria di primo grado San Domenico Savio si terrà la proiezione di Etty Hillesum, storia di una giovane ebrea morta ad Auschwitz, realizzato dalla sezione ANPI di Molfetta in collaborazione con il Carro dei comici e il Teatro dei Cipis.

Il viaggio nel ricordo continuerà dalal 20 febbraio con la mostra fotografica "Stella senza un cielo. I bambini della Shoah". La mostra realizzata da The world Holocaust Remembrance Centre di Gerusalemme sarà allestita presso le scuole secondarie di primo grado Poli e Giaquinto. 

Molfetta. Con il poker di dell'Ernia e la doppietta di Nanà le biancorosse vincono con tre reti di differenza contro il Levante Caprarica e si confermano al secondo posto in classifica

molfettanox240123CLa Nox Molfetta si conferma al secondo posto in classifica grazie ai tre punti conquistati contro il Levante Caprarica, nella partita valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A2 - girone D di calcio a 5 femminile.

Una partita mai in discussione quella giocata domenica al PalaFiorentini nonostante l'iniziale vantaggio ospite.
Tuttavia, dopo l'immediato pareggio dell'Ernia le biancorosse sono state padrone del gioco fino alla fine.
Ancora sugli scudi il vicecapitano della Nox, autrice di un poker di reti che le è valso la standing ovation del pubblico. Le altre marcature, invece, di Nanà.

La classifica generale, dopo la prima giornata del girone di ritorno, recita: 32 punti Virtus Cap San Michele, capolista, 30 Nox Molfetta e 26 Royal Team Lamezia.
La classifica dei bomber, invece, parla solo Nox: Gaia dell'Ernia e Nanà, infatti, con 14 reti sono alla prima posizione. Dietro c'è Fefè Mezzatesta con 12 reti.

Prossimo turno domenica 29 gennaio a Messina: la Nox Molfetta affronterà il Team Scaletta.

Foto di Martina Camporeale

 

Molfetta. Il Dipartimento di prevenzione ASL di Bari ha organizzato nel prossimo fine settimana sedute straordinarie per la somministrazione senza prenotazione di vaccini anti-Covid. L'hub di Molfetta sito in via Togliatti sarà aperto dalle 8.30 alle 13.30 di domenica 29 gennaio

molfettaopendayhub230123Tre giorni di vaccinazioni anti Covid a sportello nel prossimo fine settimana per incentivare l'adesione della popolazione a terze e quarte dosi. Il Dipartimento di prevenzione della ASL di Bari ha organizzato tra il 28-29 e 30 gennaio sedute straordinarie di somministrazioni contro il Covid in diversi hub e uffici Sisp da nord a sud del territorio provinciale per dare ai cittadini la possibilità di vaccinarsi anche sabato e/o domenica in orari prestabiliti senza la necessità di prenotarsi.

L’appello alla protezione dal virus nasce dalla analisi della attuale situazione pandemica, rispetto alla quale il vaccino resta l’unico strumento efficace per evitare le formi gravi della malattia. Intanto è in aumento costante la copertura vaccinale con quattro dosi, che riguarda 104.687 residenti over 60 pari ad una percentuale del 34%. Quasi un ultraottantenne su due (48,8%) ha scelto di fare il secondo richiamo, mentre tra i 70-79enni la copertura è del 36,3% e nella fascia 60-69 anni del 23,9%.

Di seguito il calendario degli open day:

  • Bari-Catino – via delle Azalee, 2 29 gennaio ore 8.30-13

  • Alberobello – viale Bari, 28 28 e 29 gennaio ore 9-12

  • Molfetta – via Togliatti, 6/I 29 gennaio ore 8.30-13.30

  • Altamura – piazza De Napoli, 5 28 gennaio ore 15-18.30; 29 gennaio ore 9-13

  • Bitonto – via G.Comes, 31 28 gennaio ore 9-13

  • Santeramo – via P. Togliatti, 5 29 gennaio ore 9-12.30

  • Monopoli – via Pisonio, 10 30 gennaio, ore 15-18

  • Bitetto - via Palo, 21 28 gennaio, ore 9-13

  • Bitritto - via Rabin, 3 29 gennaio, ore 9-13

  • Gravina via San Domenico 28 gennaio 9-12.30, 29 gennaio, ore 9-12.30

Molfetta. La Dai Optical Virtus Basket Molfetta espugna il parquet di Monteroni: in terra salentina finisce 80-77 per il team di Carolillo. Il Dirigente Sportivo Lot: «Partita disputata ai limiti dell’eccellenza»

molfettadaiopticalbasket230123E adesso la DAI Optical Virtus Basket Molfetta fa realmente paura. A Monteroni realizza l’impresa, sbancando uno dei campi più difficili in assoluto di questo campionato di serie C Gold contro una delle formazioni più quotate del torneo.

In terra salentina i biancoazzurri del presidente Andrea Bellifemine conquistano due importantissimi punti che contribuiscono a lanciarli nelle zone alte della classifica. Sono cinque le vittorie consecutive con una morale che sale alle stelle.

Tra DAI Optical Virtus Basket Molfetta e Nuova Pallacanestro Monteroni finisce 80 a 77 dopo una partita combattutissima, il cui risultato è stato incerto fino agli ultimi secondi. Si tratta di una vittoria meritata che ha premiato la determinazione della Virtus e il senso di sacrificio di tutto il roster che ha dovuto far a meno della presenza di uno dei suoi trascinatori, Fabio Galantino, fuori per un infortunio rimediato in settimana.

In compenso la prestazione di Kazlauskas, Brown e soprattutto Formica sono state superlative. Il primo quarto lo apre Brown mettendo subito a segno una tripla, con il Monteroni pronto a ribattere punto su punto e a portarsi sul 10-5 a pochi minuti dall’inizio della gara. A dominare il match, tuttavia, è l’equilibrio. Ci pensa Kazlauskas prima con una tripla e poi con due liberi a raddrizzare il risultato, pareggiando i conti sul 17-17. La tripla di Formica e un’ulteriore realizzazione di Kazlauskas permettono alla Virtus di aggiudicarsi il primo quarto per 26-22.

Il Monteroni è vivo, combatte, prova in ogni modo a mettere in difficoltà gli ospiti raggiungendo il pareggio sul 28-28. Le squadre si affrontano a viso aperto tanto che nessuna delle due formazioni riesce a prendere il largo e a dominare sull’altra. Ci prova Monteroni a metà del secondo quarto portandosi sul 36-30 a cui risponde Mavric immediatamente realizzando una tripla. Dapprima Brown e successivamente Vujanac permettono alla Virtus di respirare, agguantando nuovamente il pareggio 39-39 alla fine del secondo quarto. Seppure la partita è stata decisa soltanto nei secondi finali dell’ultimo quarto, è nel terzo che i biancoazzurri trovano il massimo vantaggio sui salentini salendo sino ad un + 10. Il finale del terzo quarto premia ancora la Virtus che conduce sul 57-54. L’ultimo quarto rimane incerto sino all’ultimo secondo.

È brava la Virtus in difesa: Paganucci e Formica frenano gli attacchi di Stefanini e compagni. La Nuova Pallacanestro Monteroni non molla e proprio Stefanini con una tripla accorcia le distanze dagli ospiti portando i padroni di casa a -2. Dopo il vantaggio Monteroni 68-67 sale in cattedra Marco Formica che ristabilisce subito gli equilibri. Sul finale coach Carolillo prova a riorganizzare i suoi chiedendo loro l’ultimo sacrificio, quello che permette ai biancoazzurri di portare a casa la vittoria.

Un match indirizzato, proprio nel finale, da Formica bravo a sfruttare tutte le occasioni che gli si pongono davanti. A portare la Virtus sul risultato finale di 80-77 è Kazlauskas che, realizzando due liberi, mette la parola fine su uno dei match più intensi disputati questa stagione. Felicità e soddisfazione si leggono nelle parole del DS Mauro Lot che a fine partita ha affermato: «La partita è stata di quelle davvero toste, senza Galantino e su uno dei campi più difficili del torneo. I ragazzi hanno disputato una partita ai limiti dell’eccellenza – ha concluso - facendosi trovare pronti e giocando bene per buona parte dell’incontro». La vittoria contro Monteroni permette alla Virtus di salire a quota 20 in classifica, agganciando proprio i salentini. E domenica 29 gennaio alle ore 19.30 al Pala Poli arriva la Nuova Matteotti Corato.

Molfetta. La Molfetta Calcio inizia con una vittoria in trasferta contro il Bellavista Bitonto la fase regionale Under 17

molfettacalciounder17230122Inizia con una bella vittoria la fase regionale Under 17 della Molfetta Calcio che in trasferta segna ben due gol nella rete degli avversari del Bellavista BitontoI biancorossi spingono sull’acceleratore fin dai primi minuti e hanno diverse occasioni da gol che non vengono sfruttate. La partita si sblocca con gli avversari che si portano in vantaggio grazie ad un calcio di rigore assegnato.

La Molfetta Calcio reagisce e prima coglie un palo con Garro su azione di calcio d’angolo e poi non sfrutta un calcio di rigore assegnato per un fallo su De Bari.

La rete è nell’aria e la Molfetta Calcio pareggia con Garro, che sugli sviluppi di calcio d’angolo impatta di testa su assist di De Bernardis.
Nel secondo tempo i ragazzi di mister Amato spingono sull’acceleratore e trovano il vantaggio con Introna, che dalla distanza calcia un gran tiro e approfitta della disattenzione del portiere avversario.

Parte bene la compagine biancorossa con una supremazia territoriale nei primi minuti che regala occasioni pericolose non concretizzate. La partita si sblocca su un calcio di rigore concesso agli avversari che viene trasformato in rete. Ma la Molfetta non ci sta e ricomincia a giocare cogliendo un palo su calcio d’angolo con Garro, sprecando poi un calcio di rigore concesso per fallo su De Bari. Ma il gol è nell’aria e ancora Garro su calcio d’angolo impatta la palla magistralmente calciata da Bernardis.

Nel secondo tempo continua la supremazia territoriale che porta al vantaggio di Introna con un tiro dalla distanza su cui il portiere avversario non è irreprensibile e la palla si insacca in rete.
Un’altra traversa colpita da Caló certifica la superiorità biancorossa. La partita termina 1-2 dopo 7′ minuti di recupero, dove i padroni di casa non trovano impreparata la difesa avversaria.

Molfetta. Venerdì 27 e sabato 28 gennaio ancora due laboratori di educazione alimentare per mettere le mani in pasta e imparare a creare e apprezzare i prodotti della nostra terra

molfettamaninpasta230123Dopo l'enorme successo dei laboratori di educazione alimentare e cucina tipica svolti per tutto il mese di dicembre, questo fine settimana tornano gli appuntamenti con EVO Labs ideati, promossi e realizzati da Lucrezia e Roberto Uva, titolari del negozio Aria di Mare – Prodotti tipici pugliesi. 

I laboratori sono rivolti a bambini dai 3 ai 13 anni che potranno imparare attraverso i racconti di Lucrezia e Roberto a conoscere la storia delle nostre prelibatezze culinarie, come nascono, quali sono gli ingredienti che le compongono e come si fanno.

Venerdì 27 gennaio si parte con il laboratorio “Le mani in pasta”. I piccoli partecipanti impareranno la nobile arte della pasta fresca preparando le tradizionali orecchiette. A laboratorio finiti i provetti cuochi potranno portare a casa le loro orecchiette per degustarle con i propri cari.

Sabato 28 gennaio invece torna “EVOil Lab”, il laboratorio che insegna ai bambini a degustare e riconoscere i diversi tipi di olio. Il tutto sarà accompagnato da momenti di didattica, esperimenti, una sana merenda e una bella sorpresa finale.

I laboratori si svolgeranno in via Macina 9, nel centro storico di Molfetta a partire dalle ore 18 e avranno un numero limitato di posti per poter garantire a tutti i partecipanti la giusta attenzione.

Per questo è indispensabile prenotare tramite e-mail a info@ariadimareshop oppure tramite whatsapp al numero 348 2591911. 

In alternativa sarà possibile prenotare direttamente presso Aria di mare shop.

 

Foto di Lischka da Pixabay

Molfetta. Continua il momento positivo per la Virtus Molfetta Calcio che restano ottavi dietro lo Stornarella

molfettavirtuscalcio230123La Virtus Molfetta torna con un punto dalla diffcile trasferta di Ordona, con lo Stornarella avversario di turno. I biancorossi possono recriminare per le numerosi occasioni da rete non concretizzate e per aver concesso la rete del vantaggio allo Stornarella alla prima vera occasione locale, però la reazione da grande squadra c'è stata e ha prodotto il pareggio, segnale che l'ambiente virtussino, dopo i primi mesi difficili, si è ritrovato da novembre e marcia unito e compatto verso la zona sinistra della classifica.

Locali in vantaggio nella prima frazione di gioco. La Virtus reagisce con Antonelli che fallisce un rigore in movimento e ci riprova ancora cogliendo un palo. Ancora trame offensive biancorosse, ma a metà gara, Stornarella conduce 1-0. Ripresa che segue lo stesso copione: i biancorossi creano, i dauni si chiudono e provano a pungere in ripartenza. Al 25' della ripresa, il neoentrato Ferrieri, pareggia i conti. Poi è ancora la Virtus a provarci e a sbattere contro la dea bendata.

Arriva solo un punto, purtroppo, per i biancorossi. In 180 minuti con lo Stornarella, tra legni colpiti e un calcio di rigore fallito al Petrone, gli uomini di Presutto possono solo recriminare. Ma continua il momento positivo dei biancorossi che restano ottavi dietro lo Stornarella, con 17 punti, ma accorciano sul quinto posto che vale i playoff, distante 4 punti ad opera dell'Audace Cagnano che ha superato la Virtus Bisceglie, battuta dal Peschici.

 Molfetta. Nella ventesima giornata di Campionato di Serie D Girone H la Molfetta Calcio incassa la decima sconfitta. A nulla è valsa la rete di Vivacqua. I biancorossi sono chiamati al riscatto domenica 29 gennaio contro il Nardò. Diversa la sorte per la Molfetta Calcio Under 15 che paraggia contro la Pro Calcio

molfettaputeolana230123Non è bastata una super rete di Vivacqua alla Molfetta Calcio per evitare una sconfitta per 4-1 contro la Puteolana. Mister Bitetto scende in campo con lo stesso modulo della gara contro il Barletta, con il 3-4-3.
In porta Crispino; in difesa Lobjanidze, Lafrance e Farucci; a centrocampo il nuovo arrivo Tarcinale con Zagaria, Fucci, Martino e Stasi; in attacco Longo e Vivacqua.

La gara inizia su un terreno di gioco molto pesante, con le due squadre che si studiano ma si affidano ai lanci lunghi. La Puteolana ha la prima occasione al minuto 3′ con Avella, che con un tiro sfiora il palo.
La Molfetta Calcio reagisce e va vicinissima al vantaggio con Kevin Lafrance che su azione di calcio d’angolo svetta più in alto di tutti, ma Lamberti salva.

È il preludio alla rete dei biancorossi che arriva al minuto 29′ con Vivacqua che sfodera un bolide dall’area di rigore in rovesciata. Mani tra i capelli per i compagni di squadra e non solo, Molfetta in vantaggio.
Al minuto 40′, quando sembra che la Molfetta Calcio sia in grado di gestire il vantaggio, l’arbitro vede un fallo in area di rigore.
Dal dischetto si presenta Guarracino, che si fa ipnotizzare da Crispino, ma clamorosamente la palla finisce in rete. Il primo tempo termina con il pareggio.

La ripresa inizia con i biancorossi vicini al vantaggio, ma l’imprecisione sotto porta rimanda i sogni di gloria. Al minuto 3′ fallo ingenuo a centrocampo di Calvanese, che prende il doppio giallo lasciando i suoi in dieci uomini. Al minuto 30′ l’arbitro fischia un presunto fallo di Lobjanidze su Grieco, rigore per la Puteolana. Espulso il difensore pugliese per doppia ammonizione e quindi viene riportata la parità numerica in campo. Sul dischetto si presenta sempre Guarracino che insacca.
Al minuto 82′ uno-due della Puteolana che si porta sul 3 a 1 con Guarracino.

La gara si conclude al minuto 90′ con uno scambio tra Magnavita per D’Ancora che serve in profondità Grieco che con un tocco delicato supera Crispino siglando il 4 a 1.
La Molfetta Calcio perde 1 a 4 contro la Puteolana.
Biancorossi chiamati al riscatto domenica prossima contro il Nardò.

Diversa la sorte per la Molfetta Calcio Under 15 che ieri ha giocato in casa, al Paolo Poli, contro la Pro Calcio. Una partita bella dal punto di vista dello spettacolo, con diverse azioni da rete per entrambe le squadre. La Molfetta Calcio si porta in vantaggio su rigore con Amato, dopo aver colpito un palo e aver creato diverse occasioni da gol.
La Pro Calcio trova il pareggio negli ultimi minuti di gara, dopo aver tentato l’affondo in diverse situazioni. I padroni di casa non sfruttano l’inferiorità dalla mezz’ora del primo tempo. Entrambe le squadre hanno avuto l’occasione per portare a casa l’intera posta in palio, ma il pareggio soddisfa entrambe.

Molfetta. Grande festa al Pala Poli al termine di una partita combattutissima tra Dinamo CAB Molfetta e ASD Zest. L'incontro è finito 3-2 al tiebreak per le molfettesi che conquistano due preziosi punti

molfettadinamocabC220123Una partita, per certi versi pazzesca, in grado di esprimere tutta la follia di uno sport quale è la pallavolo, interpretata al meglio da due squadre, la Dinamo CAB Molfetta e l’ASD Zest in una fredda serata d’inverno sostenute, finalmente, da un caloroso pubblico. La formazione di coach Marzocca chiude in bellezza la prima parte della stagione, segnata dalla conclusione del girone di andata di serie C. Tutto questo grazie ad una vittoria ottenuta al tiebreak che premia le ragazze in maglia arancio con due punti, lasciandone uno all’ASD Zest, squadra ostica, ben messa in campo che ben giustifica la sua buona posizione in classifica. Per la Dinamo CAB Molfetta tanti ancora i punti su cui lavorare, ma sono altrettanti quelli in cui i miglioramenti si iniziano finalmente a vedere.

Per la Dinamo CAB Molfetta la prima parte della gara non è stata sicuramente come ci si aspettava. Tutto questo grazie ad una squadra ospite scesa in campo più decisa, attenta e determinata. Questo è quello che si è visto nel primo set, nel quale le terlizzesi sono sempre rimaste in vantaggio, mantenendolo sino alla fine e chiudendolo sul risultato di 25-18 a proprio favore. Non va meglio alla Dinamo nel secondo set, sicuramente più combattuto e in cui le ragazze in maglia arancio si sono fatte trovare più pronte e più decise nella fase difensiva, così come a muro.

Dopo un largo vantaggio acquisito dall’ASD Zest, punto dopo punto le padrone di casa sono riuscite a portarsi sino a -1 dalle avversarie, pareggiando i conti sul risultato di 18-18 grazie ad una schiacciata di Cervelli andata a buon fine. Dinamo riesce addirittura a portarsi avanti sulle avversarie che, tuttavia, tornano a dominare il set nelle battute finali, chiudendolo sul risultato di 25-22. Dopo i primi due set pesanti è lo svantaggio per le ragazze di Marzocca: uno 0-2 che sembrava aver definitivamente pregiudicato la gara, nonostante i progressi mostrati dalle molfettesi. Quando tutto sembrava perduto e quando il pubblico di Terlizzi presente pensava di lasciare il Pala Poli velocemente con la vittoria in tasca, la Dinamo CAB Molfetta sale in cattedra e finalizza il meglio rispetto a quanto fatto vedere nei primi due set. I primi punti del terzo set sono arancio: è Sciancalepore a beffare le avversarie con una finta che vale il 5-1, a cui seguono i punti realizzati da Parisi e Cervelli.

La formazione terlizzese, quasi stordita da una Dinamo più decisa, prova a rientrare in partita assottigliando lo svantaggio e pareggiando i conti sul 15-15. Un equilibrio che dura pochissimo con Dinamo che riprende il comando del set riacciuffando il risultato grazie a una buona Lazzizzera. Set che rimane in bilico sino al 23-23, ma chiuso definitivamente da Cervelli sul risultato di 25-23 e match riaperto. Importante al palleggio l’alternanza tra D’Agostino e Abbattista con una rimonta che si concretizza nel quarto set. Dopo un iniziale vantaggio dell’ASD Zest, D’Agostino firma il pareggio sul 2-2 con Dinamo che si porta immediatamente avanti con Cervelli. Il vantaggio delle ragazze in maglia arancio passa dal 5-2 al 7-4 sino al 13-7 grazie ad una scatenata Cervelli che infiamma il Pala Poli.

È Ayroldi a firmare il 23-14 per le sue compagne prima della staffetta tra il capitano Sciancalepore e Erika Panunzio, in campo nel giorno del suo compleanno. A nulla servono gli ultimi punti realizzati dalle terlizzesi perché la Dinamo fa suo anche il quarto set sul risultato di 25-19. Pareggiati i conti, è necessario il quinto set per decretare la vittoria tra le due squadre. Sfruttando l’onda dell’entusiasmo, le ragazze di coach Marzocca si portano velocemente sul 5-1 limitando al massimo gli attacchi delle terlizzesi che raggiungono in ogni caso il pari sul 5-5/6-6. Decisivo il muro di Elettra Gambardella che vale il nuovo vantaggio Dinamo. Un vantaggio che si fa più importante sul 10-7. A favorire Zest sono alcuni errori finali della Dinamo che, in ogni caso, non pregiudicano il finale. È Parisi a realizzare il quindicesimo punto e a dare il via alla festa Dinamo al Pala Poli.

Un 3-2 finale meritato che contribuisce a dare più fiducia alla Dinamo CAB Molfetta in vista dell’inizio del girone di ritorno, al via il 5 febbraio, sempre al Pala Poli, alle ore 16,30 contro Panbiscò Altamura. Si tratta di una Dinamo CAB Molfetta che può crescere ancora, ma cui serve sempre più dedizione come ha ricordato coach Marzocca. «Per come è iniziata la partita – ha affermato - sono due punti guadagnati. Sotto tono il primo set, dal secondo abbiamo iniziato a migliorare, per poi dare il meglio di noi fino alla fine della partita. È stato un “ crescendo” continuo. Purtroppo le nostre fasi alterne non ci hanno permesso di vincere il secondo set».

Vittoria al tiebreak anche per la Dinamo CAB Molfetta maschile che, nel campionato di prima divisione, hanno battuto 3-2 (parziali 25-12; 26-28; 25-22; 18-25; 15-8) l’ASD Trivianum . «Sicuramente non è stata la nostra migliore partita – ha commentato il coach Fabio d’Agostino - Non siamo riusciti ad imporre i nostri soliti ritmi sia al servizio che, soprattutto, in attacco, anche per la grande tenacia e organizzazione difensiva dell'avversario che, dopo il primo set, ci ha preso le misure. Questo ci ha fatto perdere tranquillità e lucidità facendoci commettere molti più errori del solito in tutti i fondamentali. 

Approfittiamo della pausa per lavorare meglio su questi aspetti e ricaricare le batterie». Anche la squadra maschile si ferma la prossima settimana, tornando in campo domenica 5 febbraio alle ore 16 in trasferta contro Carbonara Volley.

 

 

 

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino