Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. Le ragazze della Molfetta Calcio con il risultato di 1-3 hanno battuto le avversarie del Nitor Brindisi centrando la seconda vittoria consecutiva nella terza giornata di Campionato Regionale pugliese. La corsa della Molfetta Calcio continua sabato 28 gennaio nell’altra delicata sfida contro il Phoenix Trani

molfettacalciofemminile220123Nella giornata internazionale dedicata all’abbraccio, le ragazze della Molfetta Calcio si abbracciano e stringono fortissimo esultando per l’ennesima ed importante vittoria ottenuta con risultato di 1-3 nell’insidiosa trasferta di Brindisi. Le ragazze sognano non svegliamole! Sono sei i punti conquistati in 180 minuti dalle ragazze di mister Petruzzella in campionato, dopo aver espugnato anche il Pre Campo di Brindisi al termine di una gara perfetta che vale la testa della classifica seppure in coabitazione con il Fasano.

Nella partita con il Nitor Brindisi, considerata importantissima alla vigilia, le ragazze sono scese in campo con la concentrazione giusta, mettendo in difficoltà le salentine già nei primi minuti di gioco. La prima occasione da rete capita a Gaia Alfonso che poco dopo il 15’ del pt manda a lato dell’estremo difensore del Brindisi. Il gol, tuttavia, è nell’aria. Al 23’ Pellegrini mette perfettamente al centro un cross sugli sviluppi di un calcio d’angolo su cui si avventa Flavia Petruzzella che devia in rete.

Le biancorosse dominano il gioco e creano un numero importante di occasioni da gol. A cercare il doppio vantaggio è sempre la Molfetta Calcio Femminile. In ordine di tempo ci provano Cimadomo su punizione con palla che per centimetri sorvola la traversa, Carlucci, a tu per tu con il portiere con palla che finisce fuori di poco e ancora Petruzzella che manda di poco sopra la traversa. Nel finale del primo tempo occasione anche per Pellegrini, che non riesce a concludere in rete grazie ad un provvidenziale intervento della difesa brindisina. In pieno recupero il raddoppio si concretizza. Azione avviata da Pellegrini e proseguita in modo eccellente da Petruzzella.

E’ lei a servire un assist perfetto per Carlucci che con un pallonetto supera il portiere nell’area piccola firmando il 2-0 poco prima che le squadre andassero negli spogliatoi. Nella ripresa il mister Vincenzo Petruzzella è costretto da subito al primo cambio: fuori De Musso per una botta rimediata al ginocchio e dentro Capriati. Proprio in avvio di ripresa è il Nitor Brindisi a trovare la rete grazie ad un tiro di Miani calciato dal limite dell’area che si insacca nell’angolino. E’ questa una delle pochissime occasioni sfruttate al meglio dalle padrone di casa. Il resto della cronaca è tutta biancorossa, nonostante un secondo tempo decisamente frammentato.

Al 29’ del secondo tempo la difesa salentina è costretta a fermare in area fallosamente Carlucci. Per l’arbitro è calcio di rigore, calciato e realizzato da Cimadomo. Risultato in cassaforte e girandola di sostituzioni da parte della panchina molfettese. Il risultato potrebbe essere ancora più rotondo se Capriati non fosse stata strattonata in area dalla difesa di casa: un fallo evidente da calcio di rigore su cui l’arbitro sorvola. Il Nitor tenta il forcing finale, trovando sulla sua strada il portiere biancorosso Stella, chiamata nel recupero ad una vera prodezza.

E’ lei a mettere in angolo la palla del possibile gol con cui il Brindisi avrebbe potuto riaprire il match. L’analisi della partita è stata affidata alle parole dell’allenatore in seconda Nico Messina. «La squadra è scesa in campo concentrata e determinata a differenza di quanto fatto nella trasferta di Fasano – ha sottolineato – aggredendo la gara da subito. E’ risultato importante che ci fa sperare di poter far bene in questo campionato. Per far questo dobbiamo continuare a lavorare tenendo alto il livello di concentrazione anche in allenamento».

Dell’importanza della partita ha parlato anche Carla Carlucci, autrice del gol del raddoppio biancorosso. «Il mister ci aveva ben caricate su quanto potesse essere fondamentale questa gara dopo la sconfitta rimediata a Fasano – ha affermato – e noi siamo state in grado di interpretarla bene, portando a casa 3 punti fondamentali». La corsa della Molfetta Calcio continua sabato 28 gennaio nell’altra delicata sfida contro il Phoenix Trani.

Terza giornata di campionato regionale pugliese - 21 gennaio 2023:

Nitor Brindisi - Molfetta Calcio 1-3 (0-2)

Marcatori: 23 pt Petruzzella, 45+2 pt Carlucci, 7 st Miani (B), 29 st Cimadomo (rigore)

Il Molfetta in Campo:Stella, Pischetola, Cantatore, Di Grumo (C), Ladisa, De Musso (dal 5 st Capriati), Pellegrini (dal 40 st Forcina), Alfonso (dal 24 st Giaconelli), Carlucci (dal 37 st Signorile), Cimadomo, Petruzzella (dal 25 st Miacola)

Allenatore V. Petruzzella.

     In Panchina: Sforza, Binetti, Mascolo, maggio

Arbitro: Cosimo Antonio G. Corvino di Lecce

Risultati della terza giornata:

Nitor Brindisi – Molfetta Calcio 1-3, Pink Altamura – Fasano 1-5, riposa Phoenix Trani

Classifica: Molfetta e Fasano* 6 punti, Pink Altamura 3, Nitor Brindisi **e Phoenix Trani** 0

*una gara in meno **due gare in meno (Phoenix Trani – Nitor Brindisi sarà recuperata il 19 febbraio)

Prossimo turno (29 gennaio 2023)

Fasano -Nitor e Molfetta Calcio – Phoenix riposa Pink Altamura

 

 

Molfetta. Er Chicoria pietra miliare del rap italiano sarà ospite dell'ITET Salvemini per parlare con i ragazzi di vita di strada e musica

molfettaerchicoria220123CSarà un mercoledì differente e un'assemblea d'istituto un po' fuori dall'ordinario quella che gli studenti dell'I.T.E.T. Gaetano Salvemini di Molfetta si apprestano a vivere il prossimo 25 gennaio.

Ospite dell'assemblea di istituto infatti sarà Er Chicoria, noto rapper romano molto in voga tra gli adolescenti che da tempo incontra gli studenti di tutta Italia per parlare della propria esperienza di vita.

Er Chicoria è il nome d'arte di Armando Sciotto, nato nella periferia di Roma e dal passato difficile e tormentato, ma che è riuscito, come l'Araba Fenice a rinascere dalle sue ceneri e a riscattarsi. Er Chicoria, infatti, da tempo ha intrapreso questo nobile progetto sociale, ovvero incontrare adolescenti e ragazzi nelle scuole per dialogare con loro al fine di motivarli, incoraggiarli a costruire positivamente il proprio futuro.

Vita di strada, criminalità, detenzione, musica e vita dopo il carcere sono le tematiche su cui il 43enne cantautore Indi, si confronta con i ragazzi. Er Chicoria racconta la sua esperienza con gli stupefacenti, con i "brutti giri" che lo hanno condotto al carcere e di come sia possibile anche quando si tocca il fondo più fondo rinascere. Una rinascita che per l'artista noto negli anni '90 anche come writer di strada è avvenuta grazie alla musica e al suo valore terapeutico.

Un incontro che è stato fortemente voluto dagli studenti dell'I.T.E.T. Gaetano Salvemini che si sono autofinanziati pur di avere come special guest, per l'assemblea di istituto, l'artista romano. «Ci siamo autofinanziati, con piacere mettendo due euro a testa per non creare disparità, aiutati anche da uno sponsor, il ristorante Mezzopieno» – dice con orgoglio Luca, uno dei quattro rappresentanti del Salvemini promotori e organizzatori dell'evento.

«Abbiamo scelto di invitare Armando - continua Luca – perché per noi lui è metafora di cambiamento, non solo per ogni singola studentessa o studente, ma anche per la nostra scuola. Armando rappresenta per noi una possibilità di ripartenza per il nostro istituto. Invitando Armando vogliamo dimostrare che c'è ancora speranza per la nostra generazione, che siamo ancora sensibili ad alcune tematiche.

Ci siamo interessati a Er Chicoria dopo aver visto su You Tube alcuni dei suoi incontri nelle scuole di tutta Italia. Ci ha colpito la sua capacità di parlare ai ragazzi e di affrontare tematiche delicate - continua Luca- e così abbiamo pensato che potesse essere lui la persona giusta da invitare.

Anche se in modo diverso e con problemi diversi sono tanti i ragazzi della nostra età che si trovano in situazioni e momenti complicati che possono portarti a perdere la bussola, siamo sicuri che Er Chicoria con il suo racconto riuscirà a far scattare in ciascuno di noi la voglia di vivere la vita in modo positivo e costruttivo».

Molfetta. Il Team Wrestling Palomba Francesco riscalda i muscoli per affrontare l'importante evento che vedrà tra i protagonisti i migliori lottatori provenienti da tutta Italia

molfettalottalibera211023Manca solo un giorno al Campionato Italiano Assoluto di lotta libera che si svolgerà domani, domenica 22 gennaio, ad Ostia e per il Team Wrestling Francesco Palomba  è tempo di rifinire la preparazione atletica e tecnico/tattica per l’importante appuntamento.

Ilario Samarelli, Mirko De Nichilo, Walter Brattoli, Diego Ragno, Daniele Rapanaro e Daniele Samarelli sono gli atleti, allenati da Tommaso Cilardi, da Nicolangelo Samarelli e dal dott. Giuliano Palomba, che cercheranno di conquistare il podio della più importante gara nazionale.

Purtroppo la sfida è ardua. Infatti nell’occasione si sfideranno i migliori lottatori provenienti da tutta la penisola per la conquista del titolo italiano, importante anche in vista delle Olimpiadi 2024 di Parigi.

Molfetta. Per la Nox Molfetta parte oggi il girone di andata. Al Pala Fiorentini sono attese le avversarie del Levante Caprarica. Il commento del portiere Iacobone: «Pronte ad affrontare la parte più bella della stagione»

molfettanox210123Alle ore 16 di oggi, domenica 22 gennaio, le biancorosse saranno di nuovo davanti al pubblico di casa. È il Levante Caprarica l'avversario della Nox Molfetta per la dodicesima giornata del campionato di Serie A2 di calcio a 5 femminile.
La sfida alle salentine è anche il primo turno del girone di ritorno per il raggruppamento D della seconda serie nazionale del futsal in rosa.

All'andata il Caprarica era al suo esordio assoluto nella serie. Finì con un convincente 3-7 per la Nox che di lì diede avvio alla serie di sette vittorie consecutive.
Un girone dopo le biancorosse di Mister de Bari non vedono mutare il proprio obiettivo: continuare a fare punti, sfruttando tra l'altro il fattore campo.

Al Pala Fiorentini, oggi domenica 22 gennaio, si giocherà per la seconda volta consecutiva.
Le avversarie sono attualmente terzultime, in zona playout e reduci dal ko nello scontro diretto contro lo Sporting Reggio e da quello contro Team Scaletta.

Sul match di oggi a parlare è Iacoboni, portiere della squadra, allenata da Nico Spadavecchia. «Sicuramente c'è soddisfazione per questi primi mesi ma non possiamo più guardare il passato - spiega la numero 19 biancorossa - I risultati ottenuti finora sono sicuramente importanti ma sbaglieremmo a pensare che abbiamo già fatto tutto, anzi. Adesso viene il bello di giocare a così alti livelli».

Il riferimento del portiere è senza ombra di dubbio al campionato, con la lotta promozione e playoff praticamente apertissima tra Nox, San Michele, Lamezia, Taranto e Grottaglie ma anche alla Coppa Italia con il primo turno di qualificazione in programma mercoledì 8 febbraio al Pala Fiorentini.

«Noi dobbiamo porci due obiettivi: i risultati e le prestazioni. In campionato abbiamo la possibilità di farlo subito, giocando ogni sette giorni. Affrontiamo una squadra, come il Levante Caprarica, che all'andata lottò su ogni palla fino alla fine ed è quella da cui abbiamo subito anche più gol, tre. Quindi guardare alla classifica sarebbe un errore», è l'analisi di Iacobone.
Dall'altro canto la Coppa «che però è ancora lontana. Ci sono ancora diverse settimane ancora. Sono sicura che con Mister de Bari ci penseremo al tempo debito ma è ovvio che il nostro obiettivo è il massimo
».

Il match inizierà alle ore 16 e verrà trasmesso in diretta sui canali social della Nox Molfetta a cura della redazione di Puglia5.

Molfetta. La Dai Optical Virtus Basket Molfetta alla ricerca di una vittoria nello scontro diretto contro la Nuova Pallacanestro Monteroni che due mesi fa ha inflitto ai molfettesi una pesante sconfitta. Match fissato per oggi alle ore 18

molfettadaiopticalvirtus200123Sono trascorsi poco più di due mesi dall’ultima sfida tra DAI Optical Virtus Basket Molfetta e Nuova Pallacanestro Monteroni. Oltre due mesi fa il team di coach Marra infliggeva ai biancoazzurri una pesante sconfitta, l’unica della stagione tra le mura del Pala Poli. Era un momento difficile per gli uomini di Carolillo, ancora lontani dal modello di gioco ricercato dal coach. Eppure quella partita in casa contro Monteroni ha rappresentato la svolta.

È da allora che la Virtus, grazie anche ai preziosi innesti di Formica e Galantino, ha iniziato ad inanellare vittorie consecutive, risalendo la classifica, agganciando e superando compagini importanti del campionato. Domenica potrebbe toccare proprio alla Nuova Pallacanestro Monteroni distante dai biancoazzurri soltanto due lunghezze.

Dopo l’ottima prestazione in casa contro il Brindisi, nulla è proibito alla Virtus, nemmeno quello di sognare la quinta vittoria consecutiva, andando oltre l’attuale quinto posto in classifica. Ecco perché cresce l’attesa per il match contro i salentini, in programma oggi, domenica 22 gennaio, alle ore 18 presso la Palestra del Velodromo Ulivi di Monteroni.

L’ultima prestazione dei biancoazzurri, condotta con forza e determinazione, fa concretamente sperare in un ulteriore successo contro un roster che fin qui ha fatto benissimo. Tuttavia, anche senza il suo playmaker Lukas Kazlauskas che lo staff tecnico spera vivamente di recuperare, la Virtus ha dato prova di una grande prestazione, mostrando solidità in difesa e cinismo in attacco.

È su questa linea che, durante la settimana, si sono impostati gli allenamenti. Come è noto, le vittorie alzano il morale e sono in grado di imprimere un ulteriore forza alla squadra. Un roster, all’andata, priva di due giocatori rivelatisi molto importanti come Galantino e Formica. È stato proprio quest’ultimo, in settimana, a presentare la prossima sfida che attende la Virtus.

«Ritengo che in questo momento il Monteroni sia la squadra più in forma del campionato – ha sottolineato il numero 8 biancoazzurro – potendo contare su atleti giovani e un allenatore molto giovane in grado di dare al team molto grinta, ma allo stesso tempo dispongono di giocatori con esperienza come Stefanini. Veniamo da un ottima vittoria e la speranza è quella di recuperare anche gli assentidi domenica scorsa contro il Brindisi.

Non ci dobbiamo porre limiti in questa stagione – ha proseguito Formicasia perché siamo una grande squadra e sia perché le promosse quest’anno saranno tre. Dobbiamo pensare a vincere ogni partita cercando di ribaltare gli scontri diretti così come fatto contro il Brindisi». Traspare molta fiducia anche dalle parole del coach Sergio Carolillo. «Mancano ancora otto partite per un campionato non lunghissimo, ma nemmeno corto – ha precisato il coach – per cui rimane l’obiettivo di agganciare il secondo o il terzo posto, continuando a giocare nello stesso mondo, forti in difesa e migliorando un po’ tutti in attacco».

Come già sottolineato, al momento la Nuova Pallacanestro Monteroni con le sue dieci vittorie è una delle formazioni più in forma dell’intero campionato. Un ostacolo durissimo da superare, ma con una Virtus in altrettanto buono stato di forma. I salentini vengono da una sconfitta rimediata contro il Mola, durante la quale le due formazioni si sono praticamente equivalse. Solo un punto ha portato il Mola ad aggiudicarsi la sfida di domenica per 87-86. Quella contro la DAI Optical Virtus Basket Molfetta si preannuncia una gara avvincente, dall’alto tasso agonistico, durante la quale i biancoazzurri dovranno provare a fermare giocatori del calibro di Madunic, Stefanini, Zustovich quando all’andata gli ultimi due totalizzarono rispettivamente 14 e 15 punti. Il match tra DAI Optical Virtus Basket Molfetta e Nuova Pallacanestro Monteroni sarà trasmesso in diretta streaming accessibile al link : https://youtu.be/gXxOECq6aNg

È inoltre prevista un’ampia copertura sui social del club, Facebook e Instagram, con aggiornamenti sul risultato alla fine di ogni quarto e interviste post match ai protagonisti della gara.

Molfetta. L'inaugurazione della mostra collettiva si terrà oggi sabato 21 gennaio alle ore 19 presso la Sala dei Templari

molfettaitinerarioC200123Si apre oggi a Molfetta, presso la Sala dei Templari la mostra collettiva "Itinerario nell'arte", un omaggio alla grande pittura di un periodo molto affascinante per chi ama l'arte che va dal Romanticismo al Post Impressionismo. L'evento è promosso dall'associazione culturale I colori dell'anima di Molfetta.

La mostra collettiva è dedicata all'esposizione di alcune opere che vogliono essere omaggio ai grandi maestri di tre movimenti culturali e stili artistici che hanno segnato la storia dell'arte italiana ed europea, ovvero il Romanticismo, l'Impressionismo e il Post Impressionismo

L'inaugurazione si terrà questa sera alle ore 19 presso la Sala de Templari, in Piazza Municipio, 32, nel centro storico di Molfetta. La mostra sarà visitabile fino a domenica 5 febbraio 2023. L'ingresso è libero. 

Di seguito gli orari di apertura della Sala dei Templari: dal martedì alla domenica dalle 18 alle 21. Sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 21. Lunedì chiuso.

Molfetta. L'Unitalsi seleziona due volontari per la sede di Molfetta. I candidati dovranno inviare le domande entro e non oltre le ore 14 di venerdì 10 febbraio 

molfettaunitalsi200123È tempo di aiutare l'altro, è tempo di sostenere i più deboli, è tempo di Servizio Civile UniversaleTra le diverse realtà dove poter svolgere il Servizio Civile c'è l'Unitalsi che anche quest'anno offre, attraverso diversi progetti, ai giovani di età compresa fra i 18 e 28 anni compiuti, di vivere questa nobile esperienza di crescita.

Per la sezione Unitalsi di Molfetta sono due i posti disponibili per i progetti associati al programma Felici e Imperfetti che si occuperà di supportare e assistere persone con disabilità, ma anche minori e anziani. Il progetto avrà la durata di 12 mesi con 25 ore di impiego a settimana, per una retribuzione mensile di 444,30 euro.

La domanda di partecipazione alle selezioni deve essere presentata esclusivamente online attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo domandaonline.serviziocivile.it.

Per la compilazione della domanda di partecipazione al Bando i candidati dovranno essere in possesso dello SPID, Sistema Pubblico d'Identità Digitale, di livello di sicurezza 2.

Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale -www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid - sono disponibili Per chi non possedesse ancora lo SPID sul sito dell'Agenzia per l'italia Digitale sono disponibili tutte le informazioni su cosa è lo SPID, quali servizi offre e come si richiede.

Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 14 di venerdì 10 febbraio 2023.

Per maggiori informazioni e dettagli consultare il Bando e il sito dell'Unitalsi www.unitalsi.it 

Molfetta. Indeco Molfetta Pallavolo si prepara alla sfida contro i viterbesi della Civita Castellana. In palio la Final Four di Coppa Italia. Lorusso: «Loro più esperti, noi sulle ali dell’entusiasmo, vogliamo le fasi finali della Coppa»

molfettaindecopallavolo200123Sabato di grande pallavolo per l’Indeco Molfetta. Presso il PalaSmargiassi i biancorossi sono attesi dalla Civita Cstellana, per la sfida di Coppa Italia, torneo riservato ai soli team primi classificati al termine del girone di andata.

L’Indeco arriva alla Coppa dopo tredici vittorie in altrettanti match, a punteggio pieno e con otto lunghezze di vantaggio dalla prima inseguitrice, Turi e soli 5 set concessi agli avversari. Lo scorso weekend, i biancorossi hanno annichilito 3-0 Osimo, ex seconda forza del girone E, relegandola al terzo posto al giro di boa, a 9 lunghezze da capitan Del Vecchio e compagni.

Civita Castellana, storica formazione viterbese, con un recente passato anche in serie A2, arriva in Coppa con 34 punti, frutto di 12 vittorie e una sconfitta, 36 set vinti e 12 persi. La prima inseguitrice del girone F è il Castelfranco sull’Arno, con 31 punti, gli stessi del Villadoro Modena, terza.

Nel minigirone D-E-F mancherà Massanzago, prima classificata nel girone D, trentino-veneto, che ha rinunciato alla Coppa Italia. Pertanto, la sfida tra l’Indeco e i laziali diventa già decisiva: chi vince sarà qualificato alla Final Four di Coppa Italia, chi perde dovrà attendere il prossimo weekend e il calcolo della classifica avulsa per stabilire la migliore tra le seconde classificate. Le fasi finali della Coppa, programmate nel weekend di Pasqua, saranno giocate dalle tre prime classificate di ciascun mini raggruppamento e dalla migliore tra le seconde.

«È un match da dentro fuori, qualcosa a cui noi, probabilmente non siamo abituati. Loro partono avvantaggiati dal punto di vista dell’esperienza, noi siamo imbattuti e lavoriamo duramente per restarlo a lungo. C’è entusiasmo per queste tredici vittorie, siamo un gruppo coeso e unito, sicuramente incontreremo delle difficoltà e dovremmo uscirne da squadra, tutti insieme – le parole dello schiacciatore Luca Lorusso, uno dei più giovani in campo tra le fila biancorosse – C’è voglia di misurarsi in sfide importanti come queste. Sia noi che loro vorremmo arrivarci a giocarci le finali di questo torneo. Ce la metteremo tutta, come facciamo in ogni match».

Al PalaSmargiassi di Civita Castellana, l’Indeco troverà di fronte a sé la forza dell’opposto Buzzelli, ex A2 con le maglie di Sora e Tuscania, la classe del laterale Genna, i centimetri del centrale Simoni, con un passato di nove stagione nell’Ortona in A2. Un team esperto che lo scorso anno si è qualificato per i playoff, mancando di un nulla la promozione in A3. Fischio d’inizio fissato alle ore 17.

 

Molfetta. La Virtus Calcio per la prima giornata del girone di ritorno sarà impegnata in trasferta nel match contro lo Stornarella

molfettavirtuscalcio200123Dopo una settimana di stop, ritorna il campionato per la Virtus Molfetta. Oggi, domenica 22 gennaio per la gara della prima giornata di ritorno, gli uomini di mister Presutto faranno visita allo Stornarella, presso il Campo comunale di Ordona.

Una settimana importante in cui il coach dei virtussini ha potuto amalgamare e cementare ancora di più il team biancorosso, reduce da un dicembre in netta ripresa e con la prima gioia del 2023, arrivata l’8 gennaio a Zapponeta con un bel 2-0 esterno per la Virtus.

Un punto divide le due contendenti: Stornarella è settimo con 17 punti, frutto di quattro vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte; la Virtus insegue con 16 punti dopo tre vittorie, sette “X” e tre sconfitte.

Tra le statistiche del girone di andata, spiccano le 25 reti realizzate dai dauni, mentre i biancorossi si confermano granitici con sole 15 reti incassate e la terza miglior difesa del torneo, subito dopo le big Canusium e Troia.

All’andata, al Petrone, è stata una partita impegnativa per la Virtus Molfetta. Il match terminò a reti bianche con i virtussini che fallirono un dischetto. Da quel match, però, la musica è cambiata in casa Virtus e le prestazioni sbarazzine delle ultime settimane ne sono la prova.

Fischio d’inizio fissato alle ore 15.

Molfetta. Dinamo Cab Molfetta nell'ultima partita del girone di andata che si terrà questa sera, sfiderà in casa le avversarie terlizzesi. Il libero Raffaella Ayroldi: «Decise a far nostro il match, magari con il supporto del pubblico»

molfettadinamocab190123CChiudere al meglio il girone di andata e sognare la terza vittoria consecutiva è possibile per la Dinamo CAB Molfetta che affronta al Pala Poli sabato 21 gennaio alle ore 19.30 le terlizzesi dell’ ASD Zest.

Determinante sarà l’apporto del pubblico di casa per quella che si preannuncia una partita combattutissima per diversi motivi. Un match dall’alto tasso agonistico da cui ci si aspetta spettacolo, ma al tempo stesso concentrazione e determinazione da parte delle ragazze in maglia arancio. Le due compagini sono vicine in classifica e una vittoria della Dinamo permetterebbe di accorciare le distanze dalla società terlizzese, solitaria al quarto posto con 26 punti.

Tuttavia, le prime due vittorie del 2023 centrate dalla ragazze di Franco Marzocca, (seppure l’ultima con qualche difficoltà iniziale) fanno ben sperare per il match di sabato prossimo. L’imperativo è entrare in partita immediatamente, concedendo poco ad un avversario che arriverà al Pala Poli per proseguire la sua corsa dopo la vittoria maturata contro l’Acquaviva.

Quella tra Dinamo CAB Molfetta e ASD Zest sarà una sfida inedita: le due formazioni, infatti, non si sono mai affrontate per via della recente storia della società terlizzese approdata in serie C proprio in questa stagione. Come già sottolineato, sarà, in ogni caso, una partita molto sentita da parte delle due formazioni.

Coach Marzocca ha lavorato con tutto il roster per limare errori ed imprecisioni visti durante l’ultima uscita. Quella contro Zest sarà tutta un’altra partita rispetto a quella vista contro la Volley’s Eagles. Un aspetto confermato, alla vigilia del match, anche da Raffaella Ayroldi. «Siamo decise a far nostro l’ultimo incontro di questo girone di andata – è stato il commento del libero della Dinamo – e per farlo dobbiamo sfoderare una gara senza errori, da affrontare con la giusta mentalità. L’ASD Zest è un ostacolo duro e sarebbe bello poter avere tutto il sostegno del pubblico del Pala Poli».

Ottime sono, invece, le prestazioni della formazione maschile della Dinamo CAB Molfetta, militante nel campionato di Prima Divisione. I risultati sin qui raggiunti rendono merito alla squadra allenata da Fabio D’Agostino prima in classifica con 25 punti e nove vittorie su nove. Domenica 22 gennaio i ragazzi in maglia arancio saranno impegnati in casa, presso la Palestrina del Pala Poli, alle ore 10.30 contro l’ASD Trivianum.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino