Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. La nota casa discografica molfettese è pronta a regalare un altro anno di musica e bellezza. Domenica 29 gennaio alle ore 12 presso il Duomo di Molfetta si terrà la conferenza stampa di presentazione della stagione artistica 2023

molfettadigressione2023160123CDopo più di dieci anni di attività editoriale, discografica ed artistica di Digressione Music è giunto il momento di guardare ancora più lontano, grazie alle numerose attestazioni di stima e di valore ricevute in questi anni per quanto è stato realizzato.

Per questo 2023 la casa di produzione presenterà un programma organico che vede l’attività discografica e artistica al centro di un itinerario in linea con i progetti e i programmi sviluppati in questi anni: attenzione ai giovani talenti, formazione per adulti e ragazzi, amore per la ricerca e il territorio.

«La nostra non ha la pretesa di essere una missione – dicono gli organizzatori - certamente è una passione che ci rinfranca di tutti i sacrifici che si devono compiere per realizzare i grandi progetti. Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno accompagnato la crescita di questa realtà artistica riconosciuta a livello internazionale come una delle più dinamiche realtà discografiche italiane».

In attesa della conferenza stampa che si terrà domenica 29 gennaio, in cui si presenterà il cartellone completo della rassegna, di seguito un assaggio degli appuntamenti in programma che ci accompagneranno per tutto il 2023.

Dal 16 al 19 febbraio presso la Sala dei Templari interessante sarà la mostra delle copertine dei CD prodotti da Digressione, molte delle quali sono vere e uniche opere d'arte.

Nel mese di marzo, ed esattamente giovedì 16, ad anticipare la primavera ci penserà la serata danzante con aperitivo dal titolo I suoni del barbiere. L'evento si terrà presso Villa Corte degli Aranci in via Ruvo, al km 1.

Domenica 16 aprile invece, presso gli spazi di Digressione Studio, si terrà Bohemian Stories, il concerto di presentazione del disco.

Sabato 13 maggio, sempre presso Studio Digressione in programma Profili, un concerto di presentazione del disco. L'evento sarà in collaborazione con il Concorso Internazionale Wanda Landowska.

A giugno nelle giornate del 23-24 e 25 presso la Cittadella degli Artisti, da non perdere saranno gli interessanti appuntamenti musicali con Note di donne, la Biennale della musica contemporanea al femminile.

L'appuntamento con il cartellone di Digressioni 2023 proseguirà a settembre con il concerto Imaginary Landscape, un recital di pianoforte ed elettronica in scena il 24 settembre presso la Cittadella degli Artisti.

Il mese di ottobre invece vedrà come protagonista Onofrio della Rosa che presenterà il suo disco Bach Variazioni Goldberg. Il concerto si terrà al Duomo di Molfetta.

Giovedì 9 novembre, Un altro anno, dodici azioni coreografiche con ensemble d'archi. Il concerto-spettacolo si terrà presso la Cittadella degli Artisti.

A dicembre “Digressioni 2023” si chiuderà con “Vieni, suonno, da lo cielo! 'A cantata d' 'o presebbio”, che si terrà presso la Chiesa di San Pietro.

Dodici mesi, dodici concerti dalle grandi “digressioni” musicali.


Foto in Home di Franco Pansini

 

Molfetta. Per la rassegna "Jazz & Co. In the Theatre" sul palco di SPAZIOleARTI l'attesissimo ritorno di due straordinari artisti per un concerto-omaggio al grande compositore statunitense Burt Bacharach

molfettaspaziolearti160123A SPAZIOleARTI sabato 21 gennaio torna la grande musica con la rassegna "Jazz & Co. In the theatre", a cura di Guido Leone. In concerto Savio Vurchio e Mario Rosini con "We sing Bacharach" un tributo a Burt Bacharach, grande compositore e pianista statunitense.

Vincitore di numerosi premi, Burt Bacharach è conosciuto per i grandi successi discografici scritti negli anni tra il 1962-1969 e interpretati principalmente da Dionne Warwick. A fa rivivere la magia di questi anni sul palco del jazz club molfettese sarà la voce di Savio Vurchio e la voce e il piano di Mario Rosini. I due eccezzionali artisti omaggeranno la musica di Bacharach, una leggenda, uno dei più grandi autori di sempre della musica contemporanea.

Una carrellata di suoi grandi successi racchiusi indelebilmente nella memoria di ciascuno. Da ”I say a little prayer” a “ Walk on by”, passando per la bellissima “Alfie” e per “I’ll never fall in love again” e tanti altri celeberrimi brani che appartengono di diritto alla storia della musica.

Un salotto musicale fatto di suggestive atmosfere e dolcissime armonie per un live che si preannuncia imperdibile e molto emozionante. A fine concerto degustazione di vino e stuzzicherie. Ingresso ore 20.30. Inizio spettacolo ore 21. Si accede con prenotazione obbligatoria.

Per info e prenotazioni SpazioLeArti- Via Pia 57/59 -Molfetta - tel. 340.8643487 – 080.2373275 www.spaziolearti.it

Molfetta. La Dai Optical Virtus Basket Molfetta sfodera una prova autorevole e batte la Dinamo BK Brindisi 85-59. Prossimo match domenica 22 gennaio contro il Monteroni

molfettadaiopticalbasket160123Una grande prova di maturità in una partita dall’alto tasso agonistico. E’ così che la DAI Optical Virtus Basket Molfetta ha avuto la meglio sulla Dinamo BK Brindisi al termine di un match chiuso con un vantaggio di ventidue punti in un Pala Poli pieno come nelle grandi occasioni. Finisce 81-59 per i biancoazzurri lo scontro diretto contro il Brindisi, “vendicando” così la sconfitta dell’andata e superando in classifica proprio i salentini.

Come già annunciato alla vigilia, la Virtus in campo domenica doveva essere tutt’altra squadra rispetto a quella vista all’andata contro i salentini, soprattutto in termini di mentalità e determinazione. Così è stato nonostante Brindisi abbia tentato sino alla fine di rientrare in partita mettendo in difficoltà i padroni di casa.

Tuttavia lo score del punteggio parla chiaro e certifica la quarta vittoria consecutiva, la seconda in questo inizio 2023, pur dovendo fare a meno del suo playmaker Lukas Kazlauskas , influenzato. Un primo quarto che si apre nel segno di Emin Mavric, tra i trascinatori della serata. Suoi i primi due punti che permettono alla Virtus inizialmente di inseguire gli avversari, che però sprecano sotto canestro.

E’ Marco Formica a permettere ai suoi di raggiungere il pari sul 10-10. E’ un primo quarto in cui le squadre si studiano e in cui è difficile per l’una e per l’altra prendere il sopravvento, tanto che il risultato alla fine dei primi dieci minuti rimane inchiodato sul 17-17.

La svolta arriva in realtà nel secondo quarto. E’ sempre Mavric a tener testa ai brindisini prima che Marcus Brown con un tripla non porta i suoi sul 22-20. E’ successivamente Milos Vujanac a trafiggere in ripartenza la difesa ospite e successivamente Galantino a realizzare la tripla del 30-23. E’ questo il momento che determina il match, con la DAI Optical Virtus Basket Molfetta che, punto su punto, incrementa il proprio vantaggio. È Mavric a mettere il sigillo sul secondo quarto che la Virtus chiude sul risultato di 41-26. Nell’intervallo più lungo coach Carolillo carica i suoi che tornano sul parquet con la stessa mentalità vista nei primi due quarti. Passa oltre un minuto e mezzo nel terzo quarto senza che nessuna delle due squadre riesca ad andare a canestro.

I primi due punti del terzo quarto portano la firma di Brown con un Brindisi costretto a chiamare il timeout. I biancazzurri continuano a macinare gioco: solidi in difesa e veloci nelle ripartenze. Due aspetti che permettono a Brown di realizzare il 50esimo punto e a Galantino di andare a segno ancora con una tripla. Sul finale del terzo quarto, chiuso sul punteggio di 57-39, si riaccende il Brindisi che prova a rientrare in partita, accorciando lo svantaggio. Sul risultato di 60-47 è ancora Mavric a dare respiro ai suoi, con Brown che non fallisce i due liberi assegnati nel finale. Un’altra grande prova dello statunitense, così come quella di tutta la squadra, permette alla Virtus di non subire più di troppo gli ultimi attacchi del Brindisi, trafitto a pochi minuti dal termine, da un’altra tripla dello stesso Brown e da una sua veloce ripartenza.

Così come l’aveva aperta così la chiude: è Mavric a mettere la parola fine sul match con una tripla. Finisce 81-59 per i biancoazzurri bravi a sfoderare una prova di gran carattere pur non potendo contare sull’indisponibile Kazlauskas. Da evidenziare anche l’ottima prova difensiva di tutta la squadra e in particolare quella di Formica e Chiriatti, in grado di limitare due dei migliori marcatori del torneo come Stonkus e Musa che hanno realizzato rispettivamente 11 punti e 7 punti.

«Sono davvero molto soddisfatto per come siamo riusciti ad interpretare questa gara – ha commentato Emin Mavric – nonostante l’ultima settimana sia stata condizionata da alcune assenze. Siamo scesi in campo con la voglia di far bene e di portare a casa un prezioso risultato che ci permette di staccare proprio il Brindisi in classifica e di pesare con serenità alla prossima gara». Gara che la Virtus affronterà contro il Monteroni, sconfitta di misura dal Mola nell’ultima giornata, in trasferta domenica 22 gennaio ore 18.

Risultati e parziali: DAI Optical Virtus Basket Molfetta Dinamo BK Brindisi

 1° quarto 17 17

2° quarto 41 26

3° quarto 59 41

4° quarto 81 59

 Tabellino: DAI Optical Virtus Basket Molfetta: Brown 32, Chiriatti 6, Buccini ne, Formica 4, Vujanac 7, Mavric 23, Paganucci ne, Annese ne, Galantino 9.

All. Carolillo

Dinamo BK Brindisi: Okafor 1, Greco 2, Epifani 2, Janha 7, Stonkus 11, Romani 26, Pulli 6, Caloia 4, Mongelli ne, Longo ne, Mazzeo ne.

All. Cristofaro

Molfetta. Chicco Sgherza studente dell'ITET Gaetano Salvemini e indiscusso campione regionale e vice campione italiano, sta partecipando in questi giorni al ritiro Nazionale giovanile di atletica. Si punta su di lui per il podio alle prossime Olimpiadi giovanili che si terranno questa estate in Slovacchia

molfettachiccosgherza160123Cosmo Pio Sgherza, per gli amici Chicco è l'ultima scoperta della prof.ssa Marianna Primaro, docente di Scienze Motorie presso l'ITET Gaetano Salvemini di Molfetta. Chicco Sgherza, atleta di grande talento è in questi giorni in ritiro a Formia con la Nazionale giovanile di atletica, partecipando nella categoria salto in lungo.

«Da bambino, Chicco, nei giochi in campagna con i cuginetti - riferiscono i suoi genitori - era sempre quello che saltava più in alto!». E di salti poi Chicco ne ha fatti parecchi e ha saputo farne la sua specialità. Ai raduni della Nazionale giovanile di atletica, Chicco è ormai un habitué, essendo, del resto, indiscusso campione regionale e vice campione italiano. A Formia su di lui puntano per il podio alle prossime Olimpiadi giovanili che si terranno in Slovacchia nell'estate 2023.

L’amore di Chicco per l’atletica è esploso presto, all’età di 12 anni, quando correva i 60 metri e, se soffiava il vento di tramontana, quasi volava sulle corsie dello stadio Paolo Poli. A Foggia, in un meeting di atletica nell’estate del 2018, il suo allenatore gli propose il salto in lungo e fu amore a prima vista.

Ora con un record personale di m. 7,07 tutti lo cercano. Ma Chicco non si fa influenzare e quando inizia la rincorsa è sfida. Sfida contro il tempo, contro la terra, contro sé stesso e tutti gli altri con le loro lusinghe non esistono più. Lui vede solo la vasca ripiena di sabbia e la tavoletta per lo stacco e nulla più.

Se poi chiedete a Chicco come faccia a conciliare lo studio in un indirizzo complesso come il SIA – Sistemi Informativi Aziendali, con i duri allenamenti in pista, lui risponde: «I docenti dell’ITET fanno il tifo per me e sono dalla mia parte e poi mi piacciono le sfide! Quando salto combatto contro la forza di gravità. Lei mi tira giù e invece io mi incurvo per continuare a volare».

Molfetta. Il Premio Leonardo Azzarita giunto alla 19esima edizione si terrà il prossimo 13 maggio. Tante le novità di questa edizione tra cui la scelta dei candidati al Premio che sarà effettuata non solo tra personalità pugliesi ma anche nazionali

molfettapremioazzarita160123Sarà sabato 13 maggio la serata scelta dagli organizzatori per la cerimonia di conferimento della diciannovesima edizione del Premio Leonardo Azzarita.

Il comitato organizzatore presieduto da Giuseppe Pansini ha messo in moto la macchina organizzativa e nei prossimi giorni si terrà l'insediamento del comitato per l'edizione 2023.

Intanto, mentre fervono i preparativi di un evento che è molto atteso da tanti, si ricorda che si potranno presentare eventuali candidature entro e non oltre il 31 gennaio prossimo, scrivendo alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Le sezioni sono quelle del giornalismo, delle Professioni, della Comunicazione, delle Istituzioni e dei giovani.

Sono già pervenute una ventina di segnalazioni, ma ovviamente c’è tempo fino al 31 gennaio per inviarne delle altre. Il comitato che ha stabilito per quest’anno quattro Premiati, potrebbe decidere diversamente nel caso dovessero essere scelti altri possibili candidati. 

«Quest'anno ci sarà una grande novità - dice Giuseppe Pansini - il Premio Leonardo Azzarita diventa nazionale. Non soltanto, dunque, uno sguardo alla Puglia ma, al Premio potranno candidarsi anche Personalità non necessariamente pugliesi, questo anche per allargare la possibile rosa dei candidati».

La sede del Premio per ora è top secret in quanto si attendono alcune conferme che saranno sciolte nei prossimi giorni. Come sempre l’appello è alle aziende del territorio a sostenere il premio Azzarita e gli Artisti che vorranno eventualmente donare proprie opere per i vincitori.

È stato anche avviato un gruppo giovanile del Premio che nei prossimi giorni potrebbe riunirsi per la prima volta.Per maggiori informazioni, adesioni al Premio o altre curiosità consultare il sito www.premioleonardoazzarita.it, oppure scrivere al seguente indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o visitare la pagina Facebook “Premio giornalistico Leonardo Azzarita”

Molfetta. C'è tempo fino al 10 febbraio 2023 per inviare il modulo di partecipazione alla terza edizione del Premio Letterario don Tonino Bello. La cerimonia conclusiva rientrerà negli eventi per celebrare il 30°anniversario del dies natalis dell'amato vescovo

molfettapremioletterario081222La segreteria organizzativa della III edizione del Premio letterario don Tonino Bello, sezioni poesia metafisico-civile e giornalismo di prossimità, comunica che la data ultima per la consegna degli elaborati è prorogata al 10 febbraio 2023, data ultima.

Il bando, aperto a poeti e a giornalisti iscritti all’Ordine è consultabile già dall’8 dicembre 2022 anche sul sito www.diocesimolfetta.it. Si può partecipare consegnando, attraverso l’apposito modulo.

I testi dovranno essere dei componimenti poetici inediti in lingua italiana, straniera o vernacolare, in questi ultimi due casi, solo se con traduzione a fronte, oppure articoli giornalistici scritti di massimo 5000 battute spazi inclusi, pubblicati su giornali web o cartacei nazionali e locali nell’anno solare 2022.

Due giurie di riconosciuti esperti in ambito poetico e giornalistico valuteranno gli scritti pervenuti nei mesi successivi e sabato 22 aprile 2023 si terrà la premiazione dei primi tre classificati di entrambe le sezioni: 500 Euro 1° classificato; 300 Euro 2° classificato; 200 Euro 3° classificato; prevista anche la consegna di menzioni speciali ad altri testi meritevoli.

La cerimonia conclusiva del Premio quest’anno rientrerà nel cartellone di eventi per celebrare il 30° anniversario del dies natalis di Mons. Bello.

Compila il modulo di partecipazione

Per ulteriori esigenze comunicare via mail all’indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Molfetta. Larga vittoria delle biancorosse sul New Team Noci che perde 10-1. La Nox Molfetta seconda in classifica disputerà la fase di qualificazione alle finali di Coppa Italia a febbraio

molfettanoxC160123Si chiude al meglio il girone d'andata della Nox Molfetta nel campionato di Serie A2 di calcio a 5 femminile. Capitan Narsete e compagne, infatti, vincono contro il New Team Noci per 10-1 e raggiungono ufficialmente i primi obiettivi di stagione.

Il match, disputato ancora davanti a una cornice di pubblico bellissima al PalaFiorentini, si apre con il gol in rovesciata di Fefè Mezzatesta. Di lì è solo Nox con la doppietta del numero 9, la tripletta di Cangiano, e le marcature di Nanà, dell'Ernia, Porcelli e Mazzuoccolo. Per Mister de Bari, inoltre, ottime risposte anche da chi finora ha trovato meno spazio come Iacobone che in porta, nelle rare circostanze in cui è stata chiamata in causa, ha risposto presente.

Con questi tre punti, dopo undici turni, la Nox Molfetta è in seconda posizione a 27, due in meno della capolista New Cap San Michele.
Le due squadre, assieme al Lamezia terzo e al Taranto quarto, disputeranno la fase di qualificazione alle finali di Coppa Italia a febbraio, primo obiettivo stagione del team biancorosso così raggiunto.

Inoltre, al giro di boa, è della Nox il miglior attacco del torneo con tre giocatrici in doppia cifra.

 

 

Foto di Martina Camporeale 

Molfetta. Indeco Molfetta spiazza La Nef Osimo e termina un girone di andata da imbattuta. Adesso il campionato ritorna nel primo weekend di febbraio. Nella seconda metà di gennaio, spazio alla Coppa Italia, torneo riservato alle squadre prime classificate al giro di boa

molfettaindeco160123L’Indeco Molfetta termina il girone di andata da imbattuta con un passo da rullo compressore. Al PalaPoli cade anche l’ormai ex seconda della classe, La Nef Osimo, annichilita dai colpi di capitan Del Vecchio e compagni perfetti in ogni fondamentale.

Osimo soffre il servizio dei biancorossi, chiude con il 40% di ricezione positiva e il 12% perfetta che non consentono grandi scelte a Cremascoli. D’altro canto, l’Indeco è super al servizio, trova 9 ace (tre per Fiorillo e Lorusso), attacca al 52% e costringe gli ospiti ad un misero 34% di positività in attacco, grazie ad un ottimo sistema muro-difesa che frutta 8 block (3 per Bernardi). Best scorer dell’incontro Fiorillo con 25 punti e il 67% di positività in attacco.

Mister Difino schiera Bernardi in regia e Fiorillo in sua diagonale, capitan Del Vecchio e Lorusso sono i laterali, La Forgia e Tritto la coppia di centrali. Libero Utro. Pascucci risponde con la diagonale Cremascoli – Stella, di banda Terranova e Chiarini, al centro Bizzarri e Vignaroli. Libero Di Bonaventura.

Fiorillo firma il primo punto del match, Del Vecchio fa subito ace (2-0), poi mura Stella (6-3), Chiarini attacca out e mister Pascucci ferma subito il gioco: 7-3. Stella dimezza lo svantaggio (7-5), Fiorillo pesca il jolly dalla linea di battuta (10-6) e si ristabilisce la distanza di sicurezza. Osimo tenta di non far scappare l’Indeco (10-9), Lorusso rispedisce al mittente gli attacchi con una super pipe: 11-9.

Terranova spara out (12-9), Bizzarri attacca in rete (15-11), Lorusso mura Stella (16-11) e mister Pascucci vuole riorganizzare le idee. Fiorillo delizia con un tocco morbido (18-12), Tritto mura Giovanni Chiarini (19-12) e viene rimpiazzato da Matteo Chiarini, Lorusso fa male dalla linea di battuta (21-12). La Forgia mura Stella (23-15), firma il 24-17 poi Osimo rosicchia qualche punto (24-20) costringendo Difino chiama a spendere un timeout. Al ritorno in campo Fiorillo chiude il parziale: 25-20.

Un buon avvio ospite di secondo parziale è vanificato dall’ace di Fiorillo (4-4), dal muro di La Forgia (4-5) e dall’intelligente tocco di Del Vecchio (4-6). Nuova parità con il primo ace ospite, firmato Stella (6-6) e nuovo break Indeco con il muro di Lorusso (8-6). Poi monologo biancorosso, granitica a muro, determinata in difesa e aggressiva in attacco e battuta: Bernardi mura Terranova (9-7), Bizzarri attacca out (10-7), La Forgia trova l’ace dell’11-7 e mister Pascucci chiama timeout.

Al rientro in campo continua la serie in battuta di La Forgia con il punto di Tritto (12-7), Bernardi firma l’ace del 14-8, Fiorillo trova il 16-8 dopo ottime difese biancorosse che consentono l’ulteriore allungo a metà parziale. Pascucci mischia le carte in tavola: Matteo Chiarini e Silvestroni subentrano su Giovanni Chiarini e Vignaroli. Nulla da fare: Lorusso firma l’ace del +10 (19-9), Stella mura Del Vecchio (19-12), Bernardi stoppa l’attacco di Giovanni Chiarini (23-13), Fiorillo regala il secondo set: 25-15.

Paci rimpiazza il duo di laterali che si è alternato nel secondo set. Primo break del terzo parziale di marca biancorossa con il muro di Bernardi (3-1). Fiorillo allunga subito (4-1), poi firma l’8-3. Stella attacca out (9-3) e mister Pascucci chiama timeout, ma al rientro in campo Lorusso trova l’ennesimo ace biancorosso: 11-3. Stella mura Lorusso (16-10) e prova ad accorciare il gap, Paci attacca out (18-10). Tritto è murato da Bizzarri (19-13) che ferma anche Fiorillo (20-14). Del Vecchio fa male in attacco (21-14), Fiorillo è imprendibile in battuta (22-14), Lorusso mette il punto esclamativo su un match giocato in modo impeccabile: 25-17.

Con questo successo sono tredici le vittorie per gli uomini di mister Difino che conquistano tutti i punti a disposizione nel girone di andata, cedendo solo cinque parziali alle avversarie. Dietro l’Indeco, la nuova antagonista è il Turi, distante 8 punti dai biancorossi. Osimo è terza con 29 punti, Potenza Picena segue con 27 punti. A livello nazionale, tra i nove gironi di serie B, solo Mantova, Sarroch e Letojanni viaggiano a punteggio pieno al giro di boa e sono imbattute, al pari dell’Indeco Molfetta.

Adesso il campionato ritorna nel primo weekend di febbraio: nella seconda metà di gennaio, spazio alla Coppa Italia, torneo riservato alle squadre prime classificate al giro di boa. Capitan Del Vecchio e compagni (39 punti, 13 gare vinte, quoziente set 7,8) se la vedranno con le prime dei gironi D (Lametris Massanzago, 34 punti, 12 gare vinte, quoziente set 3,45) e F (Civita Castellana, 34 punti, 12 gare vinte, quoziente set 3). I biancorossi saranno ospiti, sabato 21 gennaio, del team con classifica avulsa peggiore, Civita Castellana (VT), mentre sette giorni dopo, le porte del PalaPoli si apriranno per ospitare Massanzago (PD), seconda in classifica avulsa. Nel mezzo, turno infrasettimanale tra i due team che compongono il minigirone di coppa.

Tabellino: Indeco Molfetta – La Nef Osimo 3-0 (25-20; 25-15; 15-17)

Indeco Molfetta: Utro (L), Del Vecchio 9, Fiorillo 25, Lorusso 10, La Forgia 5, Bernardi 4, Tritto 6. Ne Ruggiero, Cappelluti, Pisani, Ciccia, Gadaleta, D’Alto (L), Aiello. All. Difino, vice all. Lorusso.

La Nef Osimo: Vignaroli 0, Cremascoli 3, Di Bonaventura, Terranova 5, Chiarini M., Chiarini G. 1, Bizzarri 8, Di Martino 1, Stella 15, Silvestroni, Paci 3. Ne Cursano, Sparaci (L), Angeloni. All. Pascucci



Molfetta. Sono 6 i posti disponibili per il Servizio Civile Universale presso l'associazione di volontariato AVS

molfettaavsC150123È on line il bando nazionale per la selezione di 71.550 operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all’estero. In attuazione del Bando, A.V.S, in rete con il CSV San Nicola seleziona operatori da impiegare nel progetto “Daily wonders - Meraviglie quotidiane 2”, contenuto nel più ampio programmaB.E.S.T Family! Benessere Equo, Solidale e Territoriale per la famiglia e le fragilità sociali.

Il progetto ha una durata di 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali, per un totale di 1.145 ore. Gli operatori volontari selezionati sottoscrivono con il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale un contratto che fissa, tra l’altro, in € 444,30 l’importo dell’assegno mensile per lo svolgimento del servizio.

Per partecipare alla selezione è necessario consultare il seguente link e cercare i progetti inserendo nel campo la dicitura Codice ente “SU00292” https://www.politichegiovanili.gov.it/servizio-civile/bandi-e-avvisi-di-servizio-civile/bandi-di-selezione-volontari/scegli-il-tuo-progetto/

Possono partecipare al bando i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni. La domanda di partecipazione deve essere inviata entro e non oltre le ore 14 di venerdì 10 febbraio 2023.

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Per info dettagliate sul progetto è possibile visitare il sito web di AVS all’indirizzo www.avsmolfetta.it

      Per ulteriori informazioni in merito al progetto e per supporto nell’invio della candidatura, è possibile recarsi direttamente presso la sede AVS sita in Piazza Vittorio Emanuele II a Molfetta oppure è possibile contattare il referente del Servizio Civile Universale, al numero 348.1965278.

Molfetta. Il delicato match contro il Barletta si è chiuso con il settimo pareggio per la squadra allenata da Franco Bitetto

molfettacalcio150123CLa Molfetta Calcio chiude la diciannovesima giornata di campionato di Serie D, girone H con il pareggio di 1 a 1 contro gli avversari barlettani. Un risultato importante per i molfettesi che con questo risultato smuovono un po' la classifica e accorciano il distacco con le altre squadre.

Il pareggio dei biancorossi in un accogliente Paolo Poli arriva dopo l'espulsione di Maccioni, del Barletta, a causa di un pericoloso fallo ai danni di Lobjanidze. Il gol viene portato a buon fine per i molfettesi da Vivacqua che segna a distanza al 23esimo minuto. 

«Considerato lo stato psicologico dei miei ragazzi - dice Franco Bitetto nella conferenza stampa post match - sono molto orgoglioso del risultato di oggi e della prestazione. I Ragazzi oggi ce l'hanno messa tutta. Barletta è uno “squadrone” e il pareggio di oggi è stato positivo. Sono sicuro che siamo sulla strada giusta per approcciarsi alla salvezza».

Con la partita di ieri contro il Barletta, la Molfetta Calcio ha raggiunto 16 punti in classifica, gli stessi ottenuti dal Gravina. La prossima avversaria da battere per gli uomini di mister Bitetto sarà la Puteolana 1902

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino