Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. I biancorossi di mister Difino giocheranno la prima gara del 2023 contro i marchigiani del Castelferretti oggi, sabato 7 gennaio, presso il PalaLiuti di Falconara Marittima. Inizio gara ore 18

molfettaindecopallavolo060123Ritorna la tanto attesa aria del pre match in casa Indeco Molfetta. I biancorossi di mister Difino giocheranno la prima gara del 2023, penultima del girone d'andata contro i marchigiani del Castelferretti.

I padroni di casa, al pari dei biancorossi, vantano un record importante nelle prime undici giornate di campionate ovvero quello di essere andati sempre a punti nelle sfide del girone E. Castelferretti è quarta in classifica, al pari della Paoloni Macerata già affrontata e battuta dall’Indeco. I numeri dei marchigiani in stagione parlano, peraltro, di sette vittorie, di cui due al tie break, e quattro sconfitte al quinto set, tra cui i match contro Osimo e Turi, prime inseguitrici dei biancorossi.

«Le statistiche parlano di una squadra importante. Fare punti in tutti i match significa non mollare mai, non uscire mai completamente dal match e questo è un fattore importante e da riconoscere nei nostri prossimi avversari – le parole del regista dell’Indeco, Giuseppe BernardiNon dobbiamo farci ingannare dalle loro ultime due sconfitte negli ultimi match.

Tutte le squadre sono arrivate stanche alla pausa natalizia, noi abbiamo riposato e ripreso e dobbiamo continuare con lo spirito di sacrificio e la massima concentrazione perché questo girone non ti permette di abbassare mai la guardia».

Il penultimo match del girone di andata dirà anche se l’Indeco potrà staccare, con un turno di anticipo, il pass per la Coppa Italia, torneo riservato alle prime nove classificate di ciascun raggruppamento al giro di boa. «Non pensiamo alla coppa, ragioniamo partita dopo partita anche perché le altre hanno un ritmo importante e ci stanno con il fiato sul collo. Pensiamo a questa sfida importante, ostica, poi penseremo al big match casalingo contro l’Osimo secondo in classifica, infine tireremo le somme su questo girone» il commento del palleggiatore.

Fischio d’inizio fissato per sabato 7 gennaio alle ore 18 al PalaLiuti di Falconara Marittima. Arbitreranno l’incontro Moira Mercuri e Chiara Mochi.

Molfetta. La Dai Optical Virtus Basket Molfetta attesa sul parquet del Palazzetto dello Sport di Mesagne. Il match si terrà oggi alle ore 18.30. Carollillo:«Obiettivo, continuare a scalare la classifica»

molfettadaiopticalvirtus060123Sono trascorse quasi due settimane dall’ultimo successo della DAI Optical Virtus Basket Molfetta contro Castellaneta, che ha permesso ai biancoazzurri di chiudere il 2022 nei migliori dei modi e godersi la pausa natalizia in serenità.

Adesso, però, è ora di ripartire, in modo forte e deciso. Il girone di andata, senza dubbio, si è concluso con numerosi rimpianti, ma è servito per trovare la squadra di un team in grado di dare notevoli soddisfazioni. Dinanzi una squadra sicuramente alla portata dei biancoazzurri già battuta all’andata al Pala Poli. Oggi, dmenica 8 gennaio, alle ore 18.30 presso il Palazzetto dello Sport di Via Udine a Mesagne, la Virtus è attesa dalla prima trasferta del 2023 contro l’Apulia Diagnostic Mesagne.

Sei i punti in classifica dei brindisini, autori, sinora, di tre vittorie in questa prima parte della stagione. Quella che scenderà in campo a Mesagne, come dimostrato nelle ultime uscite, è un’altra Virtus sempre più consapevole dei propri mezzi. La vittoria tanto voluta e cercata contro Castellaneta ha dato ulteriore forze e morale ai biancoazzurri. La forza dei singoli, insieme ad un rinnovato concetto di gruppo squadra, sta permettendo al roster allenato da Sergio Carolillo di interpretare le gare in modo differente.

La Virtus viene da un buon numero di vittorie consecutive, interrottesi soltanto contro l’Adria Bari, ma immediatamente riprese contro Trani e Castellaneta. La voglia di far bene, invertendo il ruolino di marcia rispetto al girone di andata, è molto forte. A presentare il match contro l’Apulia Diagnostic Mesagne è stato direttamente il coach Sergio Carolillo. «Sicuramente non sarà una partita facile contro una squadra che nell’ultimo periodo ha cambiato qualcosa nel suo roster – ha sottolineato – e di conseguenza è un match da affrontare con la massima concentrazione per portare a casa i due punti.

Per quello che riguarda lo stato di salute della squadra, posso affermare che è decisamente buono tranne per quello che concerne Galantino assolutamente in ripresa ma le cui condizioni verranno valutate alla fine per capire se rischiare o meno visto l’infortunio serio da cui sta uscendo. Il nostro obiettivo è quello di continuare a scalare la classifica, migliorando la nostra condizione atletica partita dopo partita – ha concluso il coach – così da raggiungere i playoff e disputarli al massimo».

Come già sottolineato, nonostante i 6 punti in classifica, l’Apulia Diagnostic Mesagne ha dimostrato il suo valore. L’ultima vittoria dei brindisini risale al 18 dicembre scorso quando a perdere sotto i loro colpi fu il Vieste. L’Apulia Diagnostic Mesagne allo stato attuale può contare su un roster bilanciato: un giusto mix tra esperienza e atletismo.

Punti di riferimento della squadra sono sicuramente Ranitovic e Hazners, due ottimi atleti. A loro si aggiungono pedine di un certo spessore come Angelini (ottimo tiratore) , Taddeo classe 2000 già visto sui parquet pugliesi ed infine Risolo e Crovace, tra i giocatori più esperti del roster salentino. Il match tra DAI Optical Virtus Basket Molfetta e l’Apulia Diagnostic Mesagne sarà trasmesso in diretta streaming accessibile al link : https://youtu.be/dwe_E6fcygs

Molfetta. Terminata la parentesi natalizia la Virtus Molfetta per l'ultima giornata del girone di andata dovrà battere il Real Zapponeta per ottenere 13 punti e scrollarsi di dosso le sabbie mobili della classifica

molfettavirtuscalcio060123Domenica 8 gennaio riparte il campionato di Prima Categoria. Nell’ultima giornata del girone di andata, la Virtus Molfetta di mister Presutto se la vedrà, fuori casa, contro la Real Zapponeta che, con i suoi 11 punti, segna la linea immaginaria che oggi significherebbe playout.

I virtussini, reduci dall’ottimo pareggio casalingo contro la Nick Bari e in netta ripresa nella seconda metà del girone di andata, hanno bisogno di incrementare il bottino di 13 punti e insediarsi nella parte sinistra della classifica, anche grazie agli innesti del mercato dicembrino.

I dauni arrivano al match galvanizzati dal successo esterno contro San Marco in Lamis nell’ultimo turno del 2022 e anche grazie al pari contro la Virtus Bisceglie nell’ultima sfida casalinga dello scorso anno.

Due squadre in netta crescita che vogliono scrollarsi di dosso le sabbie mobili della classifica. Fischio d’inizio fissato alle 14,30 per domenica 8 gennaio.

Molfetta. Il match tra Molfetta Calcio e Matera FC si disputerà domenica 8 gennaio con fischio di inizio alle ore 14.30

molfettacalciomatera060123Anche per la Molfetta Calcio, dopo la pausa natalizia, riprende il Campionato di Serie D, Girone H. La squadra, ora dotatata di nuovi calciatori per la 18esima giornata di Campionato di questo 2023 si appresta a sfidare in trasferta gli avversari del Matera FC.

Il match si giocherà domenica 8 gennaio presso lo Stadio XXI Settembre Franco Salerno a Matera. Il costo del biglietto per il settore ospiti è di 10 euro e si potrà acquistare solo online e nei punti vendita abilitati GO2. L'acquisto si potrà effettuare fino a oggi, sabato 7 gennaio, entro le ore 19.

Domenica, invece, i cancelli apriranno un'ora e mezzo prima l'inizio dell'evento fissato alle ore 14.30. Per l'ingresso allo stadio si dovrà presentare un documento di riconoscimento che sarà controllato all'ingresso insieme al biglietto. 

Molfetta. Riparte il Campionato di serie C dopo la pausa natalizia. L’appuntamento è per sabato 7 gennaio alle ore 19.30 al Pala Poli di Molfetta per assistere al match valido per l’ 11° giornata di campionato di serie C girone A tra Dinamo CAB Molfetta e Olympia Orta Nova

molfettadinamocan050123CProvare a voltare pagina riprendendo a scalare quella classifica ferma a 14 punti quando mancano tre giornate alla fine del girone di andata. Questa la missione della Dinamo CAB Molfetta chiamata ad aprire il nuovo anno nel migliore dei modi contro una compagine sicuramente alla portata.

Dopo la parentesi natalizia, le ragazze in maglia arancio tornano sul parquet del Pala Poli di Molfetta per sfidare l’Olympia Orta Nova, ma soprattutto per riscattare le ultime uscite opache. Gli allenamenti guidati da coach Francesco Marzocca non si sono fermati nemmeno nei giorni a cavallo delle ultime festività, motivo per il quale ci si aspetta una squadra pronta a lottare su ogni palla.

Nove i punti in classifica che separano le due squadre con l’Orta Nova terz’ultima in classifica. Un dato che non deve far sottovalutare la sfida, ma che può essere utile per accrescere la consapevolezza delle proprie forze. Aprire il 2023 con una vittoria contribuirebbe a dare morale alle ragazze che più volte e in più occasioni, come sottolineato da Marzocca, hanno sbagliato l’approccio alle gare, regalando punti alle avversarie.

Sarà fondamentale partire con la giusta concentrazione per portare a casa tre importanti punti. E’ stato proprio coach Marzocca a presentare il prossimo match, focalizzando l’attenzione su quanto fatto in queste ultime settimane. «La condizione atletica del roster è buona – ha commentato – e in questi giorni abbiamo provato a concentrarci e a lavorare sui nostri errori, cercando di eliminarli. Ci stiamo tatticamente preparando – ha concluso Marzocca – per la prossima partita contro l’Orta Nova».

La Dinamo CAB Molfetta torna al Pala Poli dopo due trasferta consecutive, coincise, purtroppo, con altrettante due sconfitte. Vedere il palazzetto riempito dal pubblico delle grandi occasioni sarebbe fondamentale per dare spinta e motivazione alle ragazze in maglia arancio.

L’appuntamento è per sabato 7 gennaio alle ore 19.30 al Pala Poli di Molfetta. L’ingresso, come sempre, gratuito.

Molfetta. La Molfetta Calcio Femminile per la prima giornata di Campionato del nuovo anno che si disputerà domenica 8 gennaio si appresta alla trasferta contro il Fasano. Petruzzella e Giaconelli: «La squadra è pronta per iniziare al meglio questo torneo»

molfettacalciofemminile031221 1Si alza il sipario sul nuovo Campionato di Eccellenza Femminile targato LUCEA con la Molfetta Calcio pronta a dimostrare di essere cresciuta e di ambire al grande salto. Cinque le compagini che si sfideranno, a partire da domenica 8 gennaio, per conquistare la promozione diretta in serie C.

Le ragazze allenate da Vincenzo Petruzzella dovranno vedersela con il Phoenix Trani, Nitor Brindisi, GSD Fasano e Pink Altamura con l’obiettivo di giocare un ruolo da protagonista nella competizione. Dunque, una ripartenza di quelle forti e attese.

I destini di Fasano e Molfetta si intrecciano di nuovo per quello che potrebbe essere il leit motiv dell’intera stagione. La prima giornata di campionato propone proprio il big match tra le due formazioni che si scontreranno poco più di un mese dopo, ancora una volta sul difficile campo “S. Ancona”di Pezze di Greco alle ore 10.30 di domenica prossima. Protagonista della sfida precedente in coppa Italia fu Simona Giaconelli che riuscì ad arginare la punta fasanese Turco contribuendo al pareggio in “zona cesarini” di Federica Signorile, allungando la serie positiva e l’imbattibilità delle biancorosse.

Nonostante la pausa natalizia, la Molfetta Calcio Femminile si è allenata con la voglia di far bene, permettendo allo staff tecnico di preparare questa trasferta lavorando su quegli errori visti nella precedente sfida. Come è noto, le difficoltà maggiori si nascondo sul rettangolo di gioco, anomalo e al limite del regolamento, che metterà a dura prova la tenuta atletica e fisica delle ragazze. Le sfide sono fatte per essere vinte e per questo motivo le ragazze proveranno ad iniziare con il piglio giusto il campionato, consapevoli che il destino del sogno “promozione” passa proprio da Fasano.

Messi da parte alcuni guai fisici che hanno interessato alcune componenti della rosa, tutte le atlete sono arruolabili fatta eccezione per Arianna Cimadomo, fermata dal Giudice Sportivo, ma che sarà aggregata alla squadra per sostenere le compagne. La presentazione del match è stata affidata proprio ad una delle protagoniste dell’ultima sfida contro il Fasano, Simona Giaconelli. «Torniamo su questo campo con uno spirito diverso, consapevoli delle nostre forze e con la voglia di fare bene – ha commentato la biancorossa – pur sapendo che ci aspetta una gara durissima e molto combattuta. Vogliamo iniziare l’anno nel migliore dei modi e portare a casa i primi tre punti di questo campionato».

Emerge concretezza anche dalle dichiarazioni pre match del mister Vincenzo Petruzzella. «Conosciamo quelli che sono gli obiettivi della società sin dall’inizio della stagione – ha sottolineato – tanto che abbiamo interpretato nel miglior modo possibile la prima fase di Coppa Italia, raggiungendo le semifinali con largo anticipo. La prossima gara con il Fasano può rappresentare un’ ulteriore possibilità di crescita e sono convinto – ha concluso Petruzzella – che non ci faremo impressionare nemmeno dal terreno di gioco. Non cerchiamo alibi, ma soltanto una buona prestazione».

Molfetta. Il laboratorio di cucina tipica pugliese e molfettese si terrà sabato 7 gennaio presso Aria di Mare – Prodotti tipici pugliesi in via Macina 9 nel centro storico di Molfetta

molfettapricoprac050123ConserviAmo” è il tema del nuovo appuntamento con Evo Lab, i laboratori di cucina tipica, promossi e realizzati da Roberto e Lucrezia Uva. I due fratelli oltre ad essere titolari del negozio Aria di Mare- Prodotti Tipici Pugliesi sono impegnati nella promozione delle nostre prelibatezze in Italia e nel mondo e portano avanti un bellissimo progetto educativo che mira a far conoscere ai bambini le eccellenze gastronomiche della nostra terra.

Diversi sono stati i laboratori svolti fino ad oggi che hanno visto la partecipazione attenta e curiosa di moltissimi bambini che hanno imparato, come nell'incontro dal titolo Evo il Lab, ad assaporare e distinguere i diversi tipi di oli.

Attraverso la narrazione, i giochi e il mettere le mani in pasta si dà ai bambini la possibilità di imparare ad apprezzare e a conoscere le bontà della nostra Puglia, oltre a vivere un importante momento di educazione alimentare.

Dunque, dopo il laboratorio di educazione alimentare, di riciclo creativo e orecchiette e quello “sull'oro verde” di Puglia, sabato 7 gennaio si terrà “ConserviAmo”, il laboratorio di cucina e tradizioni dove si imparerà a fare la Pric o Pràc, la conserva molfettese di peperoni sott'olio dal nome buffo ma dal sapore inconfondibile.

Dopo il laboratorio, come accade di solito, i piccoli aspiranti cuochi della tradizione molfettese non torneranno a casa a mani vuote, ma porteranno con sé oltre al ricordo della bella esperienza anche un gustosa sorpresa.

Il laboratorio ha un numero di posti limitato per poter garantire la giusta attenzione a tutti i partecipanti.

Per prenotare scrivere a info@ariadimareshop oppure inviare un messaggio whatsapp 348 2591911.

 

Molfetta. Steam Mood è il progetto dell'I.I.S.S. Galileo Ferraris dedicato alla formazione a livello nazionale del personale scolastico secondo le priorità individuate nell'ambito “Istruzione” del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

molfettasteamferrais050123L’I.I.S.S. Galileo Ferraris di Molfetta, una delle 43 istituzioni scolastiche a livello nazionale individuata come scuola polo per le discipline STEAM, Science, Technology, Engineering, Art and Mathematics, unica scuola Polo Steam della provincia di Bari, sta portando avanti, dallo scorso mese di gennaio 2022, il progetto “Steam Mood”.

13 i corsi attivati nell’ambito del programma “Scuola Futura” che ha dato vita ad un percorso dedicato alla formazione a livello nazionale del personale scolastico, di ogni ordine e grado, secondo quelle che sono le priorità individuate nella Misura “Istruzione” del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: le metodologie per includere e motivare, dal social media all’intelligenza artificiale, sull’arte e creatività digitali, dalla matematica in digitale, al laboratorio di scienze, alla visualizzazione e gestione di una piattaforma nella didattica delle scienze.

Nei prossimi giorni si concluderà il corso di Disegno e modellazione di ambienti 3D con le tecnologie digitali e realizzazione di prodotti in realtà virtuale, per la stampa e la produzione video. Mentre entro il prossimo mese di maggio saranno attivati altri progetti di formazione nazionale di robotica e progetti di modellazione in ambiente 3D.

«Una grande soddisfazione per l’ITT Galileo Ferraris e il Liceo Scientifico OSA R. Levi Montalcini» – sottolinea il Dirigente Scolastico prof. Luigi Melpignanoche come scuola Polo STEAM a livello nazionale ha confermato, con queste attività, la propria professionalità, grazie soprattutto alla didattica laboratoriale, da sempre fiore all’occhiello del nostro istituto che è diventato un punto di riferimento sul territorio per la sua offerta formativa per studenti e anche per docenti.

Questo riconoscimento a livello nazionale da parte del Ministero dell’Istruzione – conclude il Dirigente Scolastico prof. Luigi Melpignanoè una conferma per il nostro istituto che in questi anni ha avviato progetti nazionali sulle Reti per le metodologie didattiche innovative del Piano Nazionale Scuola Digitale, il Progetto LS-OSA Lab per promuovere la didattica laboratoriale nelle scuole e La Scuola in TV in partenariato con la RAI».

Ricordiamo infine che la valorizzazione STEAM è stata anche riconosciuta in un recente finanziamento per sole quattro scuole in ambito regionale, tra cui appunto l’I.I.S.S. “Galileo Ferraris” di Molfetta.

Un ulteriore prestigioso riconoscimento per l’istituto molfettese.

 

Molfetta. "Sconfinamenti" la stagione teatrale della Cittadella degli Artisti a cura di Teresa Ludovico apre il sipario domenica 15 gennaio con "La bambina venuta dal mare"

molfettaludovico050123"Sconfinamenti", questo il titolo della stagione teatrale 2022/2023 della Cittadella degli Artisti che vede in cartellone cinque appuntamenti di teatro di prosa. A dare il via alla rassegna lo spettacolo "La bambina venuta dal mare", un racconto in musica dove la voce narrante di Teresa Ludovico, che ne cura anche la regia, e il canto di Nabil Bey dei Radiodervish fanno rivivere i versi della poetessa Mariangela Gualtieri.

L'opera si ispira alla grande bambola Amal, termine che in arabo significa speranza, una marionetta di 3,5 metri che nel 2021 ha girato il mondo dalla Turchia al Regno Unito, passando per Bari in un cammino che simboleggiava la fuga dalla guerra di milioni di bambini costretti a scappare per non soccombere alle conseguenze dei conflitti.

Teresa Ludovico declama versi dedicati proprio alla grande e tenera marionetta, una bambina che nonostante il ricordo delle sofferenze, della tristezza per aver lasciato la propria terra, gli affetti familiari, la gioia e la spensieratezza della fanciullezza, con la sua inattaccabile gioia di vivere viene a invitarci a non avere paura dell'altro e del futuro. 

"La bambina venuta dal mare" è una produzione Teatri di Bari con la regia e la lettura di Teresa Ludovico, le musiche e il canto di Nabil Bey Salameh, mentre spazio scenico e luci sono a cura di Vincent Longuemare. Lo spettacolo andrà in scena domenica 25 gennaio alle ore 19.

biglietti per la Stagione ‘Sconfinamenti’ partono da 10 euro per il ridotto, intero 12 euro. Sarà ancora possibile acquistare un abbonamento a prezzo ridotto di 30 euro presso il botteghino del laboratorio urbano in via Bisceglie, 775.

La stagione completa è disponibile su www.teatridibari.it per info e maggiori dettagli chiamare 392 1638782.

 

 

Molfetta. Sita in Piazza Vittorio Emanuele II la Pizzeria "Al Capriccio" ha soddisfatto i palati di tante generazioni di molfettesi sfornando pizze e altre prelibatezze dal sapore inconfondibile

molfettapizzeriacapriccio050123Era il 5 gennaio del 1983 quando il proprietario Domenico Fornari, chiamato da tutti Mimì, diede vita a questa attività, nella centralissima Piazza Vittorio Emanuele II a Molfetta.
Da quel momento ha iniziato a sfornare prelibatezze dal sapore inconfondibile con le quali sono cresciute intere generazioni.

La storica Pizzeria “Al Capriccio” è ancora lì in quell’angolo di Piazza Vittorio Emanuele, gestita dal figlio Franco, figlio di Mimì, con i nipoti, impegnati in una attività che non è solo una pizzeria, ma un luogo dove soddisfare tutti i palati, dove tutti quei piccoli peccati di gola molfettesi meritano di essere commessi, trovando nella tradizione e nella semplicità il vero punto di forza.

Non a caso uno dei piatti tipici del locale, che ha fatto innamorare concittadini e non, è la Brasciola molfettese.

Quarant’anni di storia, di amore e passione grazie alla lungimiranza del caro Mimì, ormai 75enne. Auguri Pizzeria al Capriccio: ed altri 40 anni di storia!

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino