DINAMO CAB MOLFETTA: PALA POLI IN FESTA PER LA VITTORIA CONTRO ASD ZEST

Molfetta. Grande festa al Pala Poli al termine di una partita combattutissima tra Dinamo CAB Molfetta e ASD Zest. L'incontro è finito 3-2 al tiebreak per le molfettesi che conquistano due preziosi punti

molfettadinamocabC220123Una partita, per certi versi pazzesca, in grado di esprimere tutta la follia di uno sport quale è la pallavolo, interpretata al meglio da due squadre, la Dinamo CAB Molfetta e l’ASD Zest in una fredda serata d’inverno sostenute, finalmente, da un caloroso pubblico. La formazione di coach Marzocca chiude in bellezza la prima parte della stagione, segnata dalla conclusione del girone di andata di serie C. Tutto questo grazie ad una vittoria ottenuta al tiebreak che premia le ragazze in maglia arancio con due punti, lasciandone uno all’ASD Zest, squadra ostica, ben messa in campo che ben giustifica la sua buona posizione in classifica. Per la Dinamo CAB Molfetta tanti ancora i punti su cui lavorare, ma sono altrettanti quelli in cui i miglioramenti si iniziano finalmente a vedere.

Per la Dinamo CAB Molfetta la prima parte della gara non è stata sicuramente come ci si aspettava. Tutto questo grazie ad una squadra ospite scesa in campo più decisa, attenta e determinata. Questo è quello che si è visto nel primo set, nel quale le terlizzesi sono sempre rimaste in vantaggio, mantenendolo sino alla fine e chiudendolo sul risultato di 25-18 a proprio favore. Non va meglio alla Dinamo nel secondo set, sicuramente più combattuto e in cui le ragazze in maglia arancio si sono fatte trovare più pronte e più decise nella fase difensiva, così come a muro.

Dopo un largo vantaggio acquisito dall’ASD Zest, punto dopo punto le padrone di casa sono riuscite a portarsi sino a -1 dalle avversarie, pareggiando i conti sul risultato di 18-18 grazie ad una schiacciata di Cervelli andata a buon fine. Dinamo riesce addirittura a portarsi avanti sulle avversarie che, tuttavia, tornano a dominare il set nelle battute finali, chiudendolo sul risultato di 25-22. Dopo i primi due set pesanti è lo svantaggio per le ragazze di Marzocca: uno 0-2 che sembrava aver definitivamente pregiudicato la gara, nonostante i progressi mostrati dalle molfettesi. Quando tutto sembrava perduto e quando il pubblico di Terlizzi presente pensava di lasciare il Pala Poli velocemente con la vittoria in tasca, la Dinamo CAB Molfetta sale in cattedra e finalizza il meglio rispetto a quanto fatto vedere nei primi due set. I primi punti del terzo set sono arancio: è Sciancalepore a beffare le avversarie con una finta che vale il 5-1, a cui seguono i punti realizzati da Parisi e Cervelli.

La formazione terlizzese, quasi stordita da una Dinamo più decisa, prova a rientrare in partita assottigliando lo svantaggio e pareggiando i conti sul 15-15. Un equilibrio che dura pochissimo con Dinamo che riprende il comando del set riacciuffando il risultato grazie a una buona Lazzizzera. Set che rimane in bilico sino al 23-23, ma chiuso definitivamente da Cervelli sul risultato di 25-23 e match riaperto. Importante al palleggio l’alternanza tra D’Agostino e Abbattista con una rimonta che si concretizza nel quarto set. Dopo un iniziale vantaggio dell’ASD Zest, D’Agostino firma il pareggio sul 2-2 con Dinamo che si porta immediatamente avanti con Cervelli. Il vantaggio delle ragazze in maglia arancio passa dal 5-2 al 7-4 sino al 13-7 grazie ad una scatenata Cervelli che infiamma il Pala Poli.

È Ayroldi a firmare il 23-14 per le sue compagne prima della staffetta tra il capitano Sciancalepore e Erika Panunzio, in campo nel giorno del suo compleanno. A nulla servono gli ultimi punti realizzati dalle terlizzesi perché la Dinamo fa suo anche il quarto set sul risultato di 25-19. Pareggiati i conti, è necessario il quinto set per decretare la vittoria tra le due squadre. Sfruttando l’onda dell’entusiasmo, le ragazze di coach Marzocca si portano velocemente sul 5-1 limitando al massimo gli attacchi delle terlizzesi che raggiungono in ogni caso il pari sul 5-5/6-6. Decisivo il muro di Elettra Gambardella che vale il nuovo vantaggio Dinamo. Un vantaggio che si fa più importante sul 10-7. A favorire Zest sono alcuni errori finali della Dinamo che, in ogni caso, non pregiudicano il finale. È Parisi a realizzare il quindicesimo punto e a dare il via alla festa Dinamo al Pala Poli.

Un 3-2 finale meritato che contribuisce a dare più fiducia alla Dinamo CAB Molfetta in vista dell’inizio del girone di ritorno, al via il 5 febbraio, sempre al Pala Poli, alle ore 16,30 contro Panbiscò Altamura. Si tratta di una Dinamo CAB Molfetta che può crescere ancora, ma cui serve sempre più dedizione come ha ricordato coach Marzocca. «Per come è iniziata la partita – ha affermato - sono due punti guadagnati. Sotto tono il primo set, dal secondo abbiamo iniziato a migliorare, per poi dare il meglio di noi fino alla fine della partita. È stato un “ crescendo” continuo. Purtroppo le nostre fasi alterne non ci hanno permesso di vincere il secondo set».

Vittoria al tiebreak anche per la Dinamo CAB Molfetta maschile che, nel campionato di prima divisione, hanno battuto 3-2 (parziali 25-12; 26-28; 25-22; 18-25; 15-8) l’ASD Trivianum . «Sicuramente non è stata la nostra migliore partita – ha commentato il coach Fabio d’Agostino - Non siamo riusciti ad imporre i nostri soliti ritmi sia al servizio che, soprattutto, in attacco, anche per la grande tenacia e organizzazione difensiva dell'avversario che, dopo il primo set, ci ha preso le misure. Questo ci ha fatto perdere tranquillità e lucidità facendoci commettere molti più errori del solito in tutti i fondamentali. 

Approfittiamo della pausa per lavorare meglio su questi aspetti e ricaricare le batterie». Anche la squadra maschile si ferma la prossima settimana, tornando in campo domenica 5 febbraio alle ore 16 in trasferta contro Carbonara Volley.

 

 

 

Last modified on Domenica, 22 Gennaio 2023 18:29

NOTIZIE PIU' LETTE

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino